la stranezza degli arabi a Colonia – 13

“Puntavano solo alle donne”.

dalla dichiarazione alla stampa di una donna palpeggiata da qualche arabo su di giri vicino alla stazione di Colonia durante i festeggiamenti dell’ultimo dell’anno, che in Germania stanno diventando un vero e proprio caso politico nazionale.

e mandare le isteriche al carnevale di Bagolino (Valsabbia)?

li’ almeno sono palpeggiati tutti senza distinzione di sesso…

. . .

I Maschér di Bagolino

La tradizione delle maschere ha carattere più popolano, riferendosi alla tradizione della burla carnevalesca consumata sempre mantenendo incognita la propria identità.

I personaggi si muovono disordinatamente tra la folla, con maschere grottesche o paurose e zoccoli di legno che producono frastuono sul selciato delle vie; prendono di mira le persone che vogliono canzonare toccandole nei genitali, usanza che ricorda antichi rituali di fertilità.

Indossano i costumi, sia maschili che femminili, tipici della tradizione bagossa: di solito si muovono in coppia travestiti da vecio e vecia.

A nascondere la identità dei Maschér deve contribuire anche la goffa postura, la camminata strascicata e l’uso di una voce in falsetto.


Una risposta a "la stranezza degli arabi a Colonia – 13"

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.