[Krammer] La riflessione divide, l’ignoranza aggrega

La riflessione divide, l’ignoranza aggrega.

Riflettere divide, in pluralità di vedute, appassionata danza, dinamica tra distinti pensieri.
L’ignoranza accomuna conformandoci: sfumatura unica dal tenue colore di gruppo.

Un peccato concepire la divisione in termini tanto negativi, l’essenza stessa della percezione senziente e dell’analisi più propriamente umana.
D’altronde una società strutturata non può sostenersi se non su solide basi d’ignoranza condivisa, che assicurino una certa prospettiva d’unione e stabilità.

Riflettere la conoscenza, de rerum natura, strumento storicamente affinato dall’homo per sopravvivere in circostanze disagiate e di pericolo: nel benessere tuttavia sublima in vertigine, spazzando ogni serenità, volando oltre noi stessi, inafferrabile, la comprensione.

Un vantaggio riflettere l’ignoranza, nella pace familiare del focolare d’argilla.
Nebbia e tepore.

______________

Lo specchio divide, moltiplicando confonde.
L’imperturbabile cecità unisce il diverso riflesso.


Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.