il Grillo saltatore, oltre la rete – 75

Beppe Grillo fa una piroetta, che credo gli costera` l’osso del collo, e decide motu proprio di lasciare liberta` di voto secondo coscienza ai SUOI deputati sulla proposta di legge Cirinna`, dopo una consultazione online che aveva deciso il contrario.

con l’occasione si produce anche in una clamorosa bugia; dice:

Nella votazione online che si è svolta a ottobre 2014 non era presente alcun accenno alle adozioni e gli iscritti del M5s non hanno potuto dibattere su questo argomento specifico.

questo e` semplicemente falso: nella consultazione si leggeva:

Sei favorevole all’introduzione nel nostro ordinamento giuridico delle unioni civili fra persone dello stesso sesso (diritti e doveri della coppia equiparati al matrimonio, ma con esclusione della possibilita` di adottare figli estranei alla coppia)?

. . .

la formulazione del quesito dava in tutta evidenza per scontata la possibilita` che nel caso di morte di uno dei membri dell’unione civile, l’altro potesse adottare il figlio del primo, COL CONSENSO DEL GENITORE NATURALE, subentrandogli negli obblighi di assistenza del figlio, con la forza data dalla preesistente convivenza, visto che in tema di adozioni era esclusa unicamente quella di possibili figli estranei alla coppia.

e lo dava per scontato per il semplice motivo che l’ordinamento attuale PREVEDE GIA` QUESTA POSSIBILITA`, passando attraverso le decisioni del Tribunale, dato che e` di assoluto e pacifico buonsenso.

nella proposta di legge Cirinna` sarebbe bastato semplicemente non parlare affatto del tema dell’adozione e lasciare le cose come stanno, per non sollevare il vespaio attuale, assolutamente pretestuoso.

e nel caso che la legge sulle unioni civili omosessuali sia approvata ed ESCLUDA ESPLICITAMENTE questa possibilita`, vorra` dire che per questo aspetto la condizione dei figli di genitori omosessuali fara` un passo indietro, grazie a questa legge.

. . .

ho scritto in passato che avrei espresso un parere motivato su questa proposta di legge Cirinna` soltanto quando fosse stata approvata e che per il momento non mi esprimevo, per evitare che una posizione mia di principio favorevole alla regolamentazione anche in Italia delle unioni omosessuali potesse essere interpretata come un sostegno specifico a una proposta di legge che non conoscevo nel dettaglio.

oggi, veramente, potrei cominciare a dire qualcosa di piu`.

la proposta sembra scritta veramente con i piedi e da persone incompetenti; l’ultima magagna emersa e` stato un riferimento alla legge sul matrimonio che produceva il paradosso che l’unione civile fra persone dello stesso sesso sarebbe stata nulla (come il matrimonio) se una delle due veniva a scoprire che il coniuge era omosessuale!

avessero almeno scritto che si annullava in caso di eterosessualita` non conosciuta prima… 🙂

ma poi vallo a capire, nel variegato arcobaleno delle scelte sessuali multiple che ciascuno puo` compiere, se puo` davvero sussistere una distinzione cosi` povera e rigidamente in bianco e nero delle sessualita` possibili…

legge scritta malamente, come di moda nell’epoca renzina, che fa appello a sostegni di principio, suscita movimenti che poi non vedranno realizzati i loro obiettivi ed e` il prodotto tipico di un ceto politico che non studia, non conosce, parla per slogan.

soprattutto Grillo, fra questi, peraltro.

. . .

dunque Grillo, che fino a ieri diceva che il SUO Movimento non avrebbe votato la legge se questo punto non passava, di colpo e senza alcuna autentica motivazione ha capovolto la sua posizione.

la rete insorge dicendo che quello di Grillo e` un movimento come gli altri.

ma va’, non e` vero, non e` come gli altri.

puo` presentare proposte buone o cattive, fare battaglie da approvare o respingere, volta per volta, ma il Movimento Cinque Stelle e` una forza politica che giuridicamente e` di proprieta` di Beppe Grillo.

chi  milita li` dentro ha accettato di avere un proprietario del Movimento, che puo` decidere in proprio se e quando ricorrere a qualche consultazione online, per verificare i suoi desiderata o quando imporli a piacer suo come gli garba.

e` assurdo militare in un movimento simile e poi protestare perche` alle premesse seguono necessariamente i fatti.

. . .

detto questo, a questo punto e di fronte a una simile clamorosa incoerenza politica, Grillo e Casaleggio farebbero bene a darsi in via esclusiva l’uno al teatro comico e l’altro ai romanzi di fantascienza.

ma i grilletti a Cinque Stelle farebbero bene a chiedersi chi glielo ha fatto fare di mettersi a lavorare politicamente gratis sotto padrone.


Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.