il salto del canguro: autocritica su Renzi – 109.

finora ho sempre pensato (e anche talvolta scritto) che andava riconosciuta a Renzi almeno una certa furbizia tattica.

nella totale mancanza di visioni strategiche,

nella arrogante fame di puro potere, di recente confessata e del resto rispecchiata dallo slogan della rottamazione senza contenuti,

nella spregiudicata mancanza di parola e di attendibilità.

le mosse politiche sinora compiute (dal siluramento di Letta all’elezione di Mattarella, per non parlare della modifica della Costituzione) facevano pensare che il nostro pinocchietto sbruffone di Rignano se la cavasse almeno nel campo della politica manovriera come un vecchio e spregiudicato democristiano.

ma la vicenda delle unioni civili dimostra che non è vero neppure questo.

. . .

in questa vicenda Renzi ha dimostrato non soltanto tutta la sua inconsistenza, ma anche la sua vigliaccheria personale.

Renzi ha avuto in tasca il risultato fin dal primo momento, avendo un accordo abbastanza ampio in teoria sul principio generale e necessariamente il voto favorevole dei Cinque Stelle, a cui il relativo elettorato non potrebbe mai perdonare (come non perdonerà) di non portare a casa il risultato.

una maggioranza netta, non diciamo alla Camera, che è ovvio, visto che la legge elettorale farlocca dà ai Demokrat la maggioranza assoluta con un terzo dei voti, ma perfino al Senato.

qui 112 senatori sono del Partito Democratico (111 votanti, dato che il Presidente Grasso non può partecipare alla votazione), 35 dei 5 Stelle, 19 dei verdiniani, 7 di SEL nel gruppo misto: siamo a 172 su 321; 11 voti sulla carta aldila` della maggioranza di 161, e altri si possono trovare (facilmente) fra i senatori a vita nominati da Napolitano e altri ancora; opposizione a 148 voti, forse piu` propensi a scendere che a salire.

in ogni caso, il corpo della legge sarebbe passato, praticamente a furor di popolo.

ma ammettiamo pure che la legge fosse in pericolo: e la soluzione di queste difficolta` sarebbe di sostituire i 35 senatori dei 5 Stelle con i 32 ballerini di Alfano?

e a prezzo del totale snaturamento della legge?

ma il vero problema sono i 21 del PD, i teo-dem o demokratici di Dio, che sono contrari, e Renzi e` abile a nascondere questo fatto.

. . .

poi forse nel voto segreto l’adozione del figliastro sarebbe passata oppure no, ma lui non ne avrebbe avuta colpa.

questione ampiamente inconsistente, del resto, visto che la si pratica già con le leggi esistenti, e far passare la legge sulle unioni civili TOGLIENDO un diritto che esiste già di fatto è una mostruosità senza nome.

e in ogni caso questione di lana caprina, visto che indiscutibilmente sulla questione seguirà referendum.

e aggiungete che siamo soltanto alla prima lettura del progetto di legge, e se la Camera dovesse apportarci delle modifiche, dovrebbe  ripassare di qui

. . .

invece Renzi che cosa ha fatto? dopo avere lasciato ai suoi senatori libertà di coscienza (su una questione di diritti costituzionali elementari del cittadino) ha sollevato un caso quando Grillo (sbagliando) ha deciso di fare altrettanto con i suoi.

e poi ha fatto passare il rifiuto doveroso da parte dei 5 Stelle di un emendamento canguro per un sabotaggio della legge, quando era chiaro che comunque nel merito avrebbero votato quasi tutti a favore.

. . .

a questo punto le ipotesi sono due.

o Renzi è un Machiavelli mai visto, le unioni civili non le ha mai volute, ha fatto soltanto finta di volerle, ma ha poi agito consapevolmente per colarle a picco nella sostanza producendo una loro malferma imitazione.

(ma non ci credo affatto, e in ogni caso allora si è fatto male da solo, facendo credere di volerle e di essere stato sconfitto).

oppure è un imbecille completo e solo la stampa, con sforzi sovrumani sta cercando di farlo passare per un genio della politica decisionista (cioè comunque stupida).

e questo lo si vede dal fatto che ora Alfano solleva la vera questione che e` sempre rimasta sotto traccia nella caciare buona per gli stolti sull’adozione degli orfani di genitori omosessuali e vuole che salti la pensione di reversibilita` nelle coppie omosessuali.

sara` bello vedere come se la cavera` Renzi.

perché, se è riuscito a farsi mettere sotto da Alfano e a dimostrare che Alfano è più furbo di lui, cambiando bruscamente linea politica, evidentemente per calcoli sbagliati precedenti o perche` nel panico adesso, c’è da preoccuparsi davvero.

attualita-2015-10-alfano-renzi-unioni-civili-big

. . .

se la seconda ipotesi è quella giusta, questo semplifica di molto gli sforzi di analisi di quello che sta combinando Renzi con l’Europa e in altri campi.

e la grottesca consultazione via internet su quale riforma devo fare adesso? sembra la  ciliegina sulla torta di un governo allo sbando.

(come se poi, a parte il jobs act, Renzi avesse fatto davvero qualche riforma in profondita` della societa` italiana).

. . .

tra non molto l’Italia si accorgerà di avere non soltanto buttato via, ma usato i due anni di Renzi per inguaiarsi sempre di più a rimorchio di un leader semplicemente stupido e grottesco.

e soprattutto di una classe dirigente che lo ha portato al potere con primarie del Partito democratico farlocche e con elezioni europee corrotte dal voto di scambio.

Renzi infatti è stato portato al potere da una spregiudicata cricca di affaristi che lo ritenevano il più adatto a bloccare Grillo, raccontando al popolo bue boiate simili alle sue.

ma soltanto la forza di questa cricca gli ha fatto attribuire questa nomea.

anche se va poi aggiunta la ben nota simpatia italiota per l’uomo forte e per il farabutto evidente, di cui parlava già Leopardi a inizio Ottocento nei suoi Pensieri e nel suo Discorso sopra lo stato presente dei costumi degl’Italiani, testo indimenticabile e sempre da rileggere.

. . .

a proposito del salto del canguro, palesemente contrario allo spirito, ma perfino alla lettera della Costituzione, a parer mio, mi ricopio qui una breve discussione avvenuta su un altro blog:

bortocal15 in febbraio 18, 2016 alle 7:21 pm :

questo post e` disinformazione pura.

i regolamenti parlamentari attribuiscono al presidente dell’assemblea le decisioni da prendere di fronte ad un abuso ostruzionistico degli emendamenti, e ben venga un’azione dura e appropriata a riguardo.

ma questo non ha niente a che far con un emendamento presentato da una forza politica che pretende di sopprimere a priori la discussione sugli emendamenti presentati dalle altre forze politiche.

questo e` un abuso bello e buono del potere della maggioranza ed ha, a mio giudizio, un aspetto chiaramente incostituzionale.

quando poi non hai neppure la maggioranza per imporlo, allora siamo alla farsa vera e propria, anche.

Intervengo solo per dire (a beneficio di altri lettori) che l’emendamento cui suppongo ti riferisca è questo:

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emend&leg=17&id=958366&idoggetto=959097

che non prevede affatto il “salto” degli altri, ma la votazione su un testo integralmente nuovo dell’articolo in oggetto.

Questa prassi è stata considerata legittima dall’Ufficio Legislativo del Senato.

Non esprimo ulteriori giudizi, in ogni caso non miei.

l’emendamento canguro sarebbe stato giudicato legittimo dall’Ufficio Legislativo del Senato.

io però in internet non trovo traccia alcuna dell’esistenza di un Ufficio Legislativo del Senato.

questa risposta e` semplicemente grottesca.
come sai benissimo, del resto, nei lavori parlamentari esiste una fase per presentare gli emendamenti e una fase per votarli, e se viene presentato un testo integralmente nuovo tutti gli emendamenti presentati in precedenza sul testo precedente non possono essere piu` votati.
ma li leggi i giornali?
(sempre e soltanto a beneficio dei lettori eventuali di questo dialogo).

mi intrometto per una piccola considerazione che esula dall’aspetto costituzionale, per cui redpoz è sicuramente più competente di me.

questo lo dici tu…

io penso che il senso di questo post rimandi al fatto che nel nostro paese manchi ormai strutturalmente un confronto parlamentare costruttivo, un confronto “nel merito”, piuttosto che quello esistente che porta alla realizzazione del “al lupo al lupo” nelle aule parlamentari: la volta che qualcuno propone un emendamente intelligente non lo considera nessuno, in mezzo a tutti quelli generati con il generatore automatico di emendamenti.

la domanda che il post di redpoz fa emergere secondo me è: ha senso bloccare regolarmente gli iter legislativi con la procedura dei millemila emendamenti?

passami il paragone: non è un po’ la stessa logica ostruttiva di Bagnasco che invita ad astenersi al referendum per la fivet per non far raggiungere il quorum, perché a entrare nel merito della discussione i cattolici non sono in grado di reggere il confronto con motivazioni adeguate e sufficienti?

personalmente, non sono solo stanco, sono davvero esasperato di questa logica di buttare tutto a tarallucci e vino per “fermare” – con metodi che non sono propri non tanto di una democrazia, quanto di un paese incapace di pensare da adulto – una legge che doveva essere approvata vent’anni fa…

bortocal15 in febbraio 19, 2016 alle 4:45 pm:

dell’incostituzionalita` sostanziale di emendamenti soppressivi del dibattito parlamentare ho letto anche ieri da parte di un costituzionalista di cui non mi sono segnato il nome; ma e` evidente di per se stessa.

la Costituzione esige che un progetto di legge passi in Commissione, per garantire una discussione di merito adeguata: il Parlamento dovrebbe discutere un testo ben preparato e limato con l’apporto di tutti:

art. 72

Ogni disegno di legge, presentato ad una Camera è, secondo le norme del suo regolamento, esaminato da una commissione e poi dalla Camera stessa, che l’approva articolo per articolo e con votazione finale.

sostituirlo in aula con un testo integralmente nuovo in un unico articolo altera in maniera sostanziale questo iter e definisce un colpo di mano della maggioranza che e` fuori dalla prassi democratica, e a maggior ragione quando questa maggioranza e` tale solo nel parlamento e il parlamento e` stato votato con una legge incostituzionale.

la prassi degli emendamenti fatti a macchina e` altrettanto contraria allo spirito della costituzione e ha fatto bene redpoz a stigmatizzarla.

il mio dissenso, che ribadisco, riguarda la scelta di contrapporre a questa prassi demenziale una mossa arrogante e oltretutto fallimentare in questo caso (ma la si e` applicata perfino alla discussione sulla Costituzione).

la cosa tragica di questo paese – e qui mi pare che potremmo ritrovarci tutti d’accordo – e`quello che dici tu: un metodo puerile di affrontare i problemi, da parte di tutte le forze politiche, e la prevalenza data agli interessi di potere e alle cagnare elettoralistiche rispetto alla soluzione dei problemi.

il problema e` che questa legge non passa, come non passo` 10 anni fa con Prodi, per le divisioni interne al Partito Democratico, cioe` in sostanza per il diritto di veto della chiesa cattolica, rispetto al quale questo partito non ci garantisce.

e mi pare che si faccia un grande sforzo di propaganda e un polverone assurdo per nascondere questa verita` evidente.

. . .

non a caso, poche ore dopo questa discussione, si poteva leggere che il Presidente del Senato Grasso stava per dichiarare inammissibili gli emendamenti canguro

(che aveva irresponsabilmente accettato nella precedente discussione sulla Costituzione):

e pochi minuti fa si e` anche visto che lo ha effettivamente fatto.

meglio tardi che mai.

e non voglio infierire col mio interlocutore di qui sopra, che conduce fuori strada i suoi lettori.

 

 

 

Annunci

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...