Porta a Porta e i pervertiti dalla mente spenta – 140

bene, oggi sappiamo che non occorre neppure andare in Egitto a indagare sui movimenti di opposizione alla dittatura militare nostra alleata per finire ammazzati fra lente torture. basta chiamarsi Varani, neppure occorre chiamarsi Regeni.

basta restare a Roma ed incappare in un paio di ragazzi pieni di soldi e annoiati della vita.

l’unica differenza e` che almeno le squadre della morte egiziane di regime lo fanno perche` pagate; qui i giovani borghesi ammazzano e torturano per noia (dicono…).

. . .

ma loro non sono degli islamici notoriamente violenti, loro fanno parte di quella che dobbiamo chiamare la Roma bene, perche` e` bene avere tanti soldi, e immediatamente hanno a disposizione la nostra televisione pubblica, pagata con la nostra tassa obbligatoria, la stampa e perfino le menti gia` condizionate del pubblico.

il padre del piu` ricco dispone del salotto televisivo dell’untuoso Vespa per correre a difendere il figlio, nella piu` disgustosa delle negazioni che i cittadini che sarebbero uguali davanti alla legge.

eccolo a spiegarci come il figlio e` buono, tanto un bravo ragazzo, perfino autodidatta.

forse nel senso che ha imparato da solo a fare quel che fa?

da come reagisce il padre senza vergogna, a me non pare.

. . .

in un paese civile Vespa sarebbe in galera da un pezzo per quel che fa, dopo avere fatto da megafono a tutta l’Italia vomitevole, dalla Franzoni al contratto con gli italiani di quel marpione in satiriasi che risponde al nome di Berlusconi.

ma lo stomaco degli italiani e` ben forte.

anzi, a giudicare da quel che pubblicano i giornali, senza distinzione alcuna, il paese e` oramai di pervertiti, che godono morbosamente a leggere di particolari raccapriccianti.

e` gente dalla mente spenta, che si riscuote solo di fronte ad emozioni forti.

tradizione antica, del resto: perche` sputi sulla tradizione, bortocal? non si andava forse al tempo dei romani in massa al circo a vedere gli uomini sbranati dalle belve?

e` un vero peccato che questo fondamentale istituto antico dei circenses, con i quali si costruiva il consenso politico, sia sopravvissuto soltanto in Spagna sotto forma di corrida.

. .  .

intanto lasciate che digeriamo lo spaccato reale di questa nuova gioventu` che ha perso perfino i riferimenti ad una chiara identita` sessale, questi maschi allo sbando senza iu` scopo.

e prendiamo per buona la versione palesemente farlocca messa frettolosamente in piedi dai migliori avvocati della capitale…

un romanzo criminale potente come Dostojevskij e tutto puntato sull’infermita` mentale momentanea, ma traballante alla logica.

1.800 euro di cocaina ed alcool a litri: chi non ucciderebbe uno sconosciuto dopo averlo attirato ad una marchetta da 100 euro, in queste condizioni?

logico no? soprattutto se la marchetta e` eterosessuale…

(per quel che significa oggi la parola per chi ha meno di trent’anni, visto che pare del tutto normale essere etero ed avere rapporti con altri etero dello stesso sesso)

ma qui tutto si confonde e resta solo lo sbavare di chi legge con un senso affascinante di disgusto i dettagli delle torture, che vengono sbandierati in ogni salsa da una stampa indegna di un paese civile.

. . .

che schifo assoluto.

ieri in Germania e` stato trovato il cadavere di un tredicenne assassinato; un breve trafiletto su alcuni giornali dava l’essenziale della notizia, e gia` stamattina e` scomparso: la polizia svolge le sue indagini in pace, e il pubblico e` invitato a riflettere su problemi del tipo di quelli sui quali provo a far riflettere anche io i mei dieci, o fors eda oggi nove, lettori stabili.

e comunque  buon per quell’umanita` pervertita di esseri corrotti che gode in questo.

ognuno si diverte come sa e come puo`.

. . .

infermita` mentale, dicevo, questa e` la linea degli avvocati (l’idea di una vendetta, di uno sgarro, di qualcosa di un po’ meno aberrante, lasciamola da parte) e con l’infermita` mentale gli assassini usciranno in fretta.

sono gia` cosi` pentiti! uno ha perfino tentato il suicidio, vero o fasullo che sia, in ogni caso coi barbiturici, altra droga, ma buona per farsi salvare in tempo.

pero`, domando io: l’infermita` mentale transitoria e` una attenuante anche se uno se la va a cercare quando e` lucido?

lo psicologo, che scrive pensoso sul Fatto Quotidiano: tutti possiamo avere un attimo di follia?, ritiene che ci siano attimi di follia che durano due giorni?

. . .

ma poi, scusatemi: con grandi clamori di soddisfazione abbiamo appena festeggiato l’introduzione renzina dell’omicidio stradale: ed oggi, per chi si mette alla guida in stato di ebbrezza o dopo aver assunto stupefacenti e causa la morte di qualcuno, la pena della reclusione va da 5 a 12 anni: in caso di omicidio multiplo, la pena può essere triplicata ma non superiore a 18 anni.

bene, condanne esemplari, finalmente!.

e anche abbastanza fuori di testa nella misura, per qualcuno che ha ucciso senza volere, ma con comportamenti irresponsabili – che vanno certamente sanzionati, anche se forse in modo un poco piu` equilibrato…

ma e` arrivata la fiducia del governo, perfino, perche` i gufi non facessero obiezioni, e lasciassero libero spazio agli avvoltoi.

ma adesso pensate un po` che se uno invece si ubriaca e si droga per uccidere intenzionalmente gli si danno le attenuanti perche` non era in se`.

. . .

cioe`, l’alterazione psichica cercata e` una terribile aggravante per un omicidio non intenzionale, colposo, e rimane invece una attenuante, che ti manda fuori dal carcere dopo pochi annetti di buona condotta, se porta ad un omicidio intenzionale?

questo paese si e` bevuto la testa, anzi se l’e` bruciata a forza di guardare Porta a porta, se a qualcuno interessa il mio incazzatissimo parere.

e chi guarda questa televisione immonda stia alla larga da questo blog, non venga neppure a contaminarlo!

ahha, e che lo dico a fare…

 

Annunci

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...