se lo sguardo non guarda

noi siamo il nostro sguardo sul mondo.

se lo sguardo non guarda e la parola non parla, noi non siano noi.

siamo altro.

si è se stessi restando nel mondo, non ritirandosi.

. . .

nb: se a qualcuno pare che questo borforisma ne contraddica platealmente altri, ebbene sì, è vero!

Annunci

19 thoughts on “se lo sguardo non guarda

  1. hmmm,,,, ma non siamo già ritirati dal mondo? Chi più, chi meno ha del mondo l’idea che se ne fa attraverso la rete. Leggere di una siccità che colpisce un paese ci dà un’idea del mondo, ma vivere in quella realtà climatica e sociale è diverso.
    Forse ho detto una scemenza, ma sono le affermazioni brevi e lapidarie che mi confondono…

    Mi piace

    1. bella l’osservazione che chi si affida ad internet in realta` si e` gia` ritirato dal mondo, quello reale, per divagare in un altro mondo, del quale non e` altrettanto padrone, ma che lo illude di essere molto piu` adatto a lui.

      Omino di Burro, Paese dei Balocchi, trasformazione in asino…: tutto torna.

      la rete toglie sostanza alle cose che fa conoscere, le trasforma in mera immagine e spettacolo effimero: la vera conoscenza passa altrove.

      – le affermazioni brevi (ma questa non e` neppure una delle piu` brevi) hanno forse lo scopo proprio di aprire dei punti interrogativi.

      ai quali ciascuno risponde come gli viene; e questo permette a chi riceve questi commenti di essere a sua volta stimolato da punti di vista inediti, ai quali non avrebbe mai pensato da solo.

      come successo qui, vedi? da questo punto di vista l’esperimento e` riuscito, e il prezzo del piccolo spaesamento iniziale merita di essere pagato, dal mio punto di vista 🙂

      Mi piace

      1. Medio-breve dovevo dire, visto che ho avuto voglia di rispondere e tu hai ampliato il discorso. Quelle proprio brevi e conclusive mi stanno antipatiche. Non sto parlando delle tue, dico in generale, e nei social ce ne sono in quantità 🙂

        Mi piace

        1. non lo so: la forma aforistica non l’ha certo inventata internet, e la brevità compendiosa è uno strumento espressivo come un altro e ha precedenti anche illustri (Veni vidi vici; Libertà va cercando ch’è sì cara come sa chi per lei vita rifiuta)

          credo che l’elemento decisivo stia sempre nel contenuto.

          compendioso fa rima con sussiegoso e aforistica con dogmatica: i rischi da evitare sono questi, e chi riesce a sintetizzare invece il dubbio critico fa una gran cosa.

          occorrono aforismi che aprono la mente, non che la chiudono.

          trascurando di parlare del dilagante gusto della battuta idiota, che fa ricordare l’umorismo del Marcaurelio e la comicità tipica dei regimi totalitari.

          Mi piace

          1. Vero che l’elemento decisivo è il contenuto, ma sono proprio rari i contenuti che … non possono essere falsificati 🙂 Cioè mi capita di leggere delle belle frasi, ma il secondo pensiero scopre che sono semplificazioni, o sono così generiche che in fondo non significano nulla, se non addirittura il contrario di ciò che sembra. Mi sono strizzata la memoria per trovarne una di esempio, ma i ricordi sono come i parcheggi, ne vedi tanti quando non ti servono.
            In quanto al fatto che gli aforismi non li ha inventati internet rispondo che li moltiplica e, vedi il caso, sempre quelli che già a prima vista sono sciocchi. Però quello che ho letto l’altro giorno lo trovo arguto : Trovate qualcuno che vi dedichi il suo tempo, non le sue pause. Però … il secondo pensiero è che può essere l’aspirazione di esige attenzioni più che essere disposto a darne.. 🙂

            Mi piace

    1. veramente in politica, per come la intendo io, ci sono da una vita…

      poi trovo che in politica c’e` chi ci sale, chi ci scende, chi ci si butta e perfino chi ci viene buttato.

      nessuno di questo quattro movimenti si adatta a me, direi.

      io nella politica ci sto, ci sguazzo, oppure ci nuoto, come preferisci, perche` per me politica e` soiltanto il vivere socialmente. 🙂

      Mi piace

            1. 🙂

              ma sono io che non apprezzo la tua leggerezza, oppure tu che non apprezzi la mia?

              fossimo di presenza o almeno almeno in viva voce, staremmo a ridacchiare tutti e due come due scemi….

              ops 🙂 🙂 🙂

              Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...