tacere: un po’ di furbizia tattica. considerazioni controcorrente sul referendum costituzionale. 1 – 215

un’amica di blog mi chiede di intervenire sul referendum costituzionale e mi smuove dal mio silenzio.

(cosi` si fa!)

ma probabilmente diro` sul tema delle cose che lei non si aspetta.

. . .

  1. tacere: un po’ di furbizia tattica.

sul referendum costituzionale noi che siamo contrari dobbiamo parlare il meno possibile.

ogni nostro agitarci e far clamore e` un regalo a Renzi e ai suoi mandanti.

ora spiego perche`.

. . .

Renzi e i media hanno appena convinto una minoranza degli italiani che votano che era troppo complicato per loro decidere.

come avrebbero potuto decidere che regalare il petrolio italiano ai petrolieri al 10% del suo valore non e` una buona cosa?

troppo complicato per loro…

. . .

bene, ora la sua vittoria di Pirro fondata sull’astensionismo del 16 aprile gli si rivolta contro.

se era troppo difficile votare sul petrolio, figuratevi votare sulla Costituzione…

ora tocca a lui trovare una maggioranza di votanti favorevole a buttare a mare la Costituzione della Resistenza.

. . .

il potere di Renzi e di coloro che lo hanno messo dove sta e` consistito sinora tutto nell’alimentare l’indifferenza politica delle masse.

che del resto non chiedono altro.

la fine della democrazia sta nell’indifferenza conclamata per la politica.

finora Renzi ha sempre vinto spingendo gli italiani a non votare.

l’astensionismo non e` un problema, ha dichiarato apertamente.

ma sarebbe stato piu` onesto se avesse detto che per lui l’astensionismo e` una risorsa.

lui con l’astensionismo ci governa: come potrebbe altrimenti far passare per maggioranza il 30% scarso di consensi che ogni sondaggio gli attribuisce?

. . .

ora tocca a lui portare i suoi non elettori a votare.

e potra` farlo soltanto se il referendum apparira` come una scelta epocale, drammatica,

anziche` la farsetta finale dello svuotamento della democrazia, che e` davvero.

se ci agitiamo troppo, la gente pensera` di si`.

quindi la campagna elettorale e` Renzi che deve farla, a favore della nuova Costituzione e contro la Costituzione attuale; non noi.

e` lui che deve remare controcorrente; noi possiamo stare anche quasi alla finestra, limitandoci a smontare i suoi slogan, quando arriveranno.

. . .

del resto la sua deforma e` una tale porcata che chi la votera` con un minimo di giudizio potra` farlo soltanto in malafede.

oppure convinto dai media che si trattera` di sbarrare la strada a Grillo o a Salvini:

tutto verra` drammatizzato in questa chiave.

chi non vota per la deforma sceglie il diluvio post-Democratico di un’Italia senza Renzi…

brr, che paura…

. . .

ha mica ingaggiato, il bulletto, il consulente delle campagne elettorali di Obama?

bene, aspettiamo di vedere che cosa combina.

noi giochiamo solo in contropiede.

. . .

limitiamoci a rispondere, quando sara` il momento, che quella che ci viene propinata e` una pessima deformazione della Costituzione.

quelli che stanno per manometterla sono gli stessi che fino a ieri dicevano che e` la Costituzione piu` bella del mondo.

che risate: tocca a loro spiegarci perche` hanno cambiato idea.

auguri!

. . .

ecco i motivi che consigliano si` di attrezzarsi e conoscere meglio la porcata che dovremo votare dopo l’estate.

ma di non agitarsi per niente, di stare buoni e quieti, accumulando conoscenze da conservare per noi.

. . .

noi non ci agiteremo per portare gli italiani a votare:

quelli che hanno votato si` al referendum sul petrolio, ci torneranno certamente.

e sono gia` sufficienti per vincere,

visto che erano il 32% di un elettorato che va a votare al 60%.

cioe` il 54,3% rapportato ad elezioni normali.

noi possiamo aspettare sul ponte che il cadavere passi sotto il fiume.

Annunci

15 thoughts on “tacere: un po’ di furbizia tattica. considerazioni controcorrente sul referendum costituzionale. 1 – 215

  1. @ mcc43

    osservazione finale molto saggia.

    che fa riflettere che per ora il dibattito sulla deforma della Costituzione serve a Renzi soprattutto per distrarre dalle amministrative e il suo prevedibile disastro li`.

    accetto il suggerimento e rinvio ilk resto all’estate, propizia del resto ai post soporosi…

    vorrei poi credere che quella che si definisce sinistra fosse d’accordo almeno sul traguardo…, ma non oso tanto.

    Mi piace

  2. Caro Ulisse_Bortocal, non nego affatto che la tua tattica sia astuta e, chissà, anche producente.
    Due punti , però, mi sembrano capaci di contrastarla. Gli italiani ormai molto italioti tendono a non sospettare nemmeno l’esistenza di chi non strilla. Se lui strilla e noi solo rispondiamo con britannico aplomb, potremmo essere flebili.
    L’altro punto è che – se non sbaglio – tu non citi la drammatica circostanza che un confermativo non ha bisogno di quorum, perciò sempre valido sarà . Se vanno le truppe salva poltrona di Renzi, basteranno quelli reduci dalle trivelle a prevalere? Posto che tutti gli anti-trivelle siano anche anti. Renzi.
    Sta germinando nelle mie meningi l’idea di battere la gran cassa sul NOOOO, ma senza più nominare lui, come se questa deforma fosse figlia di ignoti.

    Mi piace

    1. devo essermi spiegato molto male se ho dato l’idea che non mi interessa che la gente vada a votare NO al referendum costituzionale…

      ma parto dal dato che la corsa in salita e` tutta di Renzi.

      anche i sondaggi confermano abbastanza da vicino le cifre che io davo sopra nel post: il 52% degli elettori che andranno a votare, al momento, sembra contrario.

      il dato magari e` indicativo soprattutto del fatto che chi ordina questi sondaggi auspica questo risultato, cioe` di una insofferenza diffusa.

      pero` e` indicativo.

      e anche se questo, in se stesso, dice poco: Craxi fu mal sopportato per anni, in mancanza di alternative…

      il vero problema qui e` rappresentato dalla sinistra cosiddetta del Partito Democratico che si prepara a votare un grottesco si` molto sofferto, dopo essere andata al referendum sulle trivelle a votare NO.

      confusi cronici e pericolosi: perfino peggio di Renzi, al dunque.

      e poi contera` anche la finta opposizione di Berlusconi.

      quella che propongo io e` una campagna elettorale sotto traccia.

      giusto il contrario di quello che stanno facendo i contestatori stupidi di Renzi che vanno a riempire le piazze vuote di suoi sostenitori e danno fiato alla sua campagna.

      tu lo chiami battere la grancassa.

      appunto: battere la grancassa di Renzi.

      e` un errore penoso.

      aiutarlo a convincere ad andare a votare per odio dei soliti contestatori.

      e` vero che nella societa` dell’immagine conta soltanto chi strilla.

      ma gli idioti che vanno in piazza a strillare contro Renzi stanno soltanto aiutandolo a drammatizzare un referendum gia` quasi vinto dai suoi oppositori e a risalire la china.

      Mi piace

      1. Devo essermi spiegata molto male io, perchè non avevo affatto inteso che tu non fossi interessato a che la gente vada a votare NO, non è su una tale eventuale intenzione che ti ho commentato.
        Però non saprei come dire diversamente. Lasciamo sobbollire fino alla prossima occasione 🙂

        Mi piace

            1. be’, mi hai fatto due obiezioni, molto costruttive, fra l’altro. 🙂

              1. gli italiani ascoltano solo chi strilla.

              io ho risposto che strillare assieme a Renzi e` il modo migliore di farlo ascoltare (secondo me)

              2. il referendum costituzionale non ha bisogno del quorum…

              ma qui, leggo e rileggo, ma non capisco bene.

              questo e` un punto di forza, non di debolezza per chi e` contrario!

              non ripeto gli argomenti del post su questo punto perche` non so quanto siano stati efficaci.

              chi ha votato contro le trivelle votera` contro la deforma?

              finirebbe 55,7 contro 46,3: una vittoria netta.

              qualcuno contrario alle trivelle ma favorevole a Renzi ri-costituente?

              ce ne saranno, ma non credo molti.

              qualcuno favorevole alle trivelle, ma contrario alla deforma?

              secondo me potrebbero essere di piu`.

              quindi il problema attuale di Renzi e` portare i suoi astenuti a votare.

              quanti potranno essere? la partita si gioca qui.

              e certamente chi fa casino smuove gli assenti…

              questo e` il mio ragionamento.

              chi fa casino, ho detto: non chi si informa e informa pacatamente.

              Liked by 1 persona

              1. Io dico di far casino, ma senza nominare colui. Concentriamoci sul fatto di andare a respingere una schifezza Ti cito qui i 59 costituzionalisti
                “”1. Siamo anzitutto preoccupati per il fatto che il testo della riforma – ascritto ad una iniziativa del Governo – si presenti ora come risultato raggiunto da una maggioranza (peraltro variabile e ondeggiante) prevalsa nel voto parlamentare (“abbiamo i numeri”) anziché come frutto di un consenso maturato fra le forze politiche; e che ora addirittura la sua approvazione referendaria sia presentata agli elettori come decisione determinante ai fini della permanenza o meno in carica di un Governo. ”
                La differenza vera fra noi due sta nel fatto che tu propendi per una vittoria del no, io ho un fifa blu di una vittoria del sì…..

                Mi piace

                  1. do per scontato che dobbiamo esprimere dei giudizi di merito sul testo piuttosto confuso partorito dal Parlamento, senza partire dai giudizi politici su Renzi, ma dando per scontato che il giudizio negativo sulla deforma ricada su Renzi.

                    non do affatto per scontato che i NO vincano al referendum, dico che molto dipende dall’atteggiamento degli oppositori.

                    e che il casino che tu auspichi e` il miglior regalo a Renzi (giusto per ripetermi).

                    comunque anche se la riforma dovesse passare… vorrei che tu dessi un’occhiata alla mia seconda puntata di oggi sul tema…

                    pensa le risate se, proprio grazie al combinato disposto deforma + porcellum renzino n. 2, i 5 Stelle dovessero vincere le elezioni successive…

                    quello che preoccupa a me, invece, e che non mi pare costituzionalmente corretto, e` la proposta di spacchettamento della legge in distinti quesiti che comincia a circolare…

                    questa riforma e` stata approvata con un’unica legge e come un disegno a suo dire organico: approvarla o bocciarla a pezzi non e` sensato.

                    il rischio dell’arlecchinata finale e` fortissimo.

                    e soprattutto permetterebbe a Renzi di cavarsela, dicendo di avere vinto comunque, visto che qualche pezzetto di riforma passerebbe.

                    vedo che anche Benigni, prudentemente, a suo modo, accenna ad un NO possibile.

                    considerando l’astuzia del personaggio a me pare un buon segno.

                    comunque non considerare il mio ottimismo: avevo anche previsto che Renzi non avrebbe passato la primavera, se e` per questo…

                    Mi piace

                    1. Passerò oggi a leggere la seconda puntata, dello spacchettamento non avevo ancora notizia.
                      Mi sembra che stiamo, noi due, rappresentando bene le tendenze tipiche della sinistra: esser d’accordo sul traguardo e non sul percorso 🙂
                      C’è ancora una cosa di cui tener conto, oppure no? Influiranno i risultati delle amministrative, e relativi commenti Renzi, sull’orientamento dell’opinione pubblica? Forse è dopo quella tappa che dovremmo scegliere la tattica da seguire fino a ottobre 🙂
                      Buona giornata

                      Mi piace

    1. un grazie particolare per il secondo link, che mi riporta alla professione che ho dovuto lasciare tre anni fa.

      ma sul primo articolo, altrettanto intetressante, nel merito non mi trovi d’accordo sull’insistere sulla strategia dei referendum:

      a battere la testa contro il muro, il muro dell’indifferenza, si rischia di farsi male.

      Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...