la gleba e i suoi servi.

stiamo ri-diventando schiavi.

e la burocrazia e` il nome della nostra nuova servitu` della gleba.

Annunci

23 thoughts on “la gleba e i suoi servi.

  1. @ uffa!

    mi pare che tu non abbia capito che non stiamo parlando del tuo carattere, ma del tuo giudizio sulla legge Cirinna`.

    per essere schietto, ancora una volta, il tuo e` chiaramente un giudizio poco informato sulla realta` della legge, sul dibattito che vi si e` svolto, sui suoi punti deboli dal punto di vista tecnico.

    quella legge e` un pasticcio.

    e del resto anche queste tue ultime osservazioni lo sono.

    sara` per questo che ti piace tanto?

    non la conosci bene, non ti sei informata a fondo, ma forse a pelle senti che ti piace.

    scusa il tono polemico, ma stai continuando a buttare benzina sul fuoco.

    prova a leggere un poco di piu` e ad informarti meglio.

    guarda ad esempio qui:
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/05/12/unioni-civili-perche-reversibilita-e-diritti-successori-ai-gay-e-non-agli-etero/2723074/

    comunque domani esplicitero` meglio in un nuovo post i motivi intrinseci per i quali e` veramente stupido esultare per una legge fatta cosi` male che rischia davvero di essere spazzata via da un referendum ben calibrato sui suoi punti deboli.

    che poi tu te la prenda personalmente per questi giudizi sulla legge sollevando un polverone incredibile senza mai entrare nel merito delle critiche alla legge…

    alla legge e non a te!

    ai tuoi giudizi sulla legge e non a te come persona!

    Mi piace

  2. @ principotta

    mi sono riletto con molta attenzione e non vedo barlume di insulto nella mia risposta, assolutamente no.

    il commento e` solo scritto in un tono pizzicoso; del resto questo registro linguistico lo hai scelto tu, scrivendo, in tono altrettanto pizzicoso, una cosa un poco sciocca: “focalizzare solo sul negativo, perché si rompono le scatole al prossimo”.

    mi sono limitato a replicare.

    e adesso non dirmi che se dico che hai scritto una cosa un poco sciocca ti ho offeso, perche` allora ogni discussione e` morta e non ci resta che correre tutti su Facebook ad ascoltare i complimenti che li` non mancano mai…

    mi piacerebbe poter rendere pubblica la tua risposta in privato e anche la mia replica in privato: non vedo perche` la discussione debba privatizzarsi… 🙂

    Mi piace

    1. Veramente mi dispiace non essere stata zitta prima. Si vede bene come tu usi ” renziana” ( con me, poi, che ho sempre criticato quasi tutto, ma mi piace conservare il quasi) come un insulto. Telecomandato poi.
      Ho detto che chi si lamenta sempre rompe le scatole al prossimo, non chi ha un’ opinione diversa dalla mia.
      Ho detto che focalizzare sempre sul negativo lo fa crescere: pensa pure che sia una cosa sciocca, mi dispiace, ma io credo che sia una cosa intelligente cercare di valorizzare il positivo anche nelle situazioni più disperate. Che ci vuoi fare, mi dispiace ma io credo che qualche volta bisogna anche saper accettare di passare per sciocchi.

      Mi piace

      1. mai usato la parola renziana, io uso rigorosamente e soltanto renzina 🙂

        e non e` un insulto, quando mai.

        non le era neppure berlusconiano, figurati renzino.

        e` una definizione, che puo` essere giusta o sbagliata.

        io pero` in quello che scrivi vedo delle affinita` forti con l’ottimismo a comando che ci viene ordinato ogni giorno.

        secondo te io dovrei offendermi quando polemizzi (con me!) contro chi vede SOLTANTO le cose negative?

        e perche` mai? e` una polemica che non mi riguarda…

        pero` e` IDENTICA alla polemica renzina contro i gufi, non posso dirlo?

        e` una difesa d’ufficio del conformismo compulsivo.

        pareri miei, eh?

        Mi piace

        1. Mi vien da ridere se penso che ad Asmara venivo considerata una che si lamentava troppo e mi sono sentita ripetere spesso ” Non essere negativa” persino quando facevo battute. Ci deve essere stato un progresso se adesso vengo scambiata per troppo ottimista. Ricordi quello che cantava :” Tu sei brutto e ti tirano le pietre, sei bello e ti tirano le pietre” Mi fa quell’ effetto lì.

          Mi piace

          1. non sei tu che sei cambiata, probabilmente, e` il clima culturale italiano che e` cambiato.

            con Berlusconi e con Renzi (come con Mussolini) chi non e` ottimista e` una specie di nemico della patria.

            solo che Berlusconi faceva ridere, Renzi invece fa presa maggiore (non troppa, per fortuna).

            qui chi riflette e dunque critica (non importa se costruttivamente, anzi e` perfino peggio) e dunque evidenzia errori da correggere o storture nell’operato del capo e` da additare al pubblico ludibrio.

            e` la dittatura classica, bellezza, o almeno il tentativo piu` serio mai visto in Italia dopo Mussolini di crearne una.

            Mi piace

            1. Vabbe’
              E se ti dico che anche 50 anni fa avevo momenti in cui ridevo a crepapelle con le amiche e momenti in cui mi lamentavo di problemi seri, tutto nello stesso periodo, a chi dobbiamo fare riferimento, a Fanfani, Moro, Andreotti? Niente niente al fatto che siamo persone, con emozioni e stati d’ animo diversi?

              Mi piace

              1. vabbe`, non ho capito… 🙂

                che cosa vuoi dirmi?

                che forse sei instabile?

                che sei, come tutti del resto, una costellazione di persone diverse che si avvicendano nella tua personale cabina di regia perche` gestire anche soltanto uno solo di noi per una giornata intera non sarebbe possibile senza ricambi e senza avvicendamenti?

                e se la risposta giusta fosse semplicemente che forse sei troppo ottimista soltanto secondo me?

                oppure soltanto su qualche caso specifico?

                ad esempio, perche` hai BISOGNO di credere che la discriminazione degli omosessuali e` davvero finita in Italia e questo e` un tuo punto debole attraverso il quale la propaganda acritica dilaga?

                e tu ci credi perche` VUOI crederci…

                ne abbiamo di ipotesi! 🙂

                Mi piace

                1. Non mettermi in bocca parole che non ho detto: mai pensato che la discriminazione contro gli omosessuali sia finita ( vedi da qualche parte la bacchetta magica?)
                  In ogni caso: se oggi ti fa sentire meglio credermi stupida, fa’ un po’ tu.
                  Ci sentiamo in tempi migliori.

                  Mi piace

                  1. e` un tuo bisogno altrettanto compulsivo, evidentemente, quello di voler pensare che io ti ritengo stupida.

                    ti considero tutt’altro che stupida, ma in questo caso secondo me hai abboccato ad una propaganda inconsistente, perche` ti piace pensare positivo ogni tanto.

                    questo e` il mio disinteressato parere.

                    speriamo che i tempi migliori di un tuo rasserenamento vengano presto.

                    Mi piace

                    1. Continui a ripetere che ha abboccato a propaganda etc etc. Ok. Allora quando avevo 20 anni, ti stavo dicendo, ed ero, come tanti altri esseri umani, un po’ allegra e un po’ no, ovviamente , avevo abboccato alla propaganda di chi? Non sarà forse nella natura umana?
                      Ma no, certo. Allora guarda: diciamo che se ti fa felice anche la mia osteoporosi è colpa di Renzi. E perché non parliamo anche dello stomaco…

                      Mi piace

        1. col lavoro che ho fatto puoi ben immaginare come ho visto la burocrazia dilagare negli ultimi vent’anni.

          e come in Italia almeno l’informatica, anziche` strumento di semplificazione, sia diventata strumento di moltiplicazione dell’oppressione burocratica.

          quel che non avevo ancora capito bene e` il legame molto stretto che c’e` tra la moltiplicazione degli adempimenti burocratici e la cancellazione della liberta` di iniziativa e di azione delle persone.

          la burocrazia viene proprio artificiosamente allargata per impegnare completamente le nostre energie nei suoi assurdi adempimenti e toglierci ogni possibilita`, e perfino un poco anche la voglia, di agire liberamente.

          Liked by 1 persona

              1. Veramente a furia di essere al centro della nostra attenzione ingigantiscono, prendono più spazio. È una legge che vale anche per il contrario, per le cose belle: dove focalizzi l’ attenzione, la cosa cresce, si coltiva, matura.
                Io sono un po’ stufa di sentire sempre lamentele ( anche se non sono d’ accordo con chi vuole pensare sempre positivo) , proprio per questo motivo.

                Mi piace

                  1. Veramente io trovo più egoista focalizzare solo sul negativo, perché si rompono le scatole al prossimo. E poi forse non sono riuscita a esprimermi bene riguardo al fatto che “ciò che riceve molta della nostra attenzione cresce e diventa più forte”. Era così anche in classe: se focalizzi solo sugli errori, lo studente si scoraggia, se invece fai notare quello che riesce a far bene, la fiducia aumenta ed è lì che ti puoi agganciare per una svolta. Mi sembra tutt’altro che egoistico.

                    Mi piace

                    1. mi pare una discussione sterile.

                      siamo su posizioni radicalmente diverse.

                      focalizzare solo sul negativo?

                      chi lo propone? io?

                      io focalizzo ANCHE sul negativo.

                      si chiama PENSIERO CRITICO, baby.

                      io pero`, diversamente da te, non mi sognerei mai di dire che chi la pensa diversamente da me rompe le scatole al prossimo.

                      ma ti vedo perfettamente inquadrata nel renzismo trionfante.

                      guardi troppa televisione e usi troppo facebook, principotta.

                      ma te lo dico solamente perche` sei qui a dire la tua e credo di avere diritto di replica.

                      altrimenti non mi sognerei mai di mettere in discussione la tua quiete felice.

                      Mi piace

                    2. Evidentemente più parliamo e meno ci capiamo. Io sono quella che ha parlato della ” dittatura del pensiero positivo” e lo penso tuttora. Ma aspetterò che ritorni ( se ritorna) la volontà di capirsi. Ciao.
                      P.S. Capisco benissimo le tue critiche, credo che in alcuni momenti bisognerebbe vedere anche il positivo. Ma qui sto parlando della legge sui diritti civili. E ti ho risposto in privato. Non insultarmi, io non l’ ho fatto.

                      Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...