festeggiare le unioni incivili? – 227

credo di dovere una spiegazione, prima di tutto a me stesso, su perche` la nuova legge sulle unioni omosessuali non mi scalda il cuore.

. . .

pone termine a discriminazioni odiose, e` vero.

pero`, invece di lunghi discorsi, vorrei cavarmela con qualche domanda semplice.

secondo voi Pasolini l’avrebbe festeggiata?

secondo voi Sandro Penna l’avrebbe festeggiata?

secondo voi avrebbe fatto festa Umberto Saba?

. . .

ho citato tre grandi scrittori italiani del Novecento.

che hanno vissuto la loro omosessualita` (o bisessualita` nel caso di Saba) in tre modi molto diversi.

e io sono un uomo della prima meta` del secolo scorso: appartengo al loro secolo.

capitemi se la nuova etica della globalizzazione mi lascia freddo.

. . .

penso al blogger perdamasco, che ho conosciuto su blogs.it e al quale sono stato amico per un periodo non troppo lungo, ora trasferitosi su wordpress,

che dedicava i suoi post alla sua condizione di omosessuale,

abbandonato alla nascita e violentato bambino da un prete in istituto.

e rimasto poi attaccato tutta la vita al suo ruolo di vittima.

ecco il suo blog: https://perdamascoinblog.wordpress.com/

e un sottotitolo che potrebbe dare da pensare: convivere non e` necessario.

festeggerebbe anche lui?

ma potrei fare anche qualche altro riferimento ancora piu` datato:

Leonardo o Michelangelo l’avrebbero festeggiata la legge Cirinna`?

. . .

d’accordo, vedo anche io la fine di alcune discriminazioni e ne sono lieto.

piu` giuridica che pratica, in verita`

ma vedo anche l’emergere di forme di discriminazione nuove.

vedo la tolleranza repressiva di cui parlava Marcuse.

lascio alle oche giulive teledipendenti e di qualunque sesso, di starnazzare una gioia telecomandata.

non faccio parte del coro, non credo di stare al mondo per ripetere inutilmente il verso che ci viene comandato di fare.

. . .

in questa legge vedo soprattutto un cambiamento culturale:

la cancellazione di un modello di gestione della omosessualita` che definirei mediterraneo, per le sue radici antiche.

i bronzi di Riace che ho messo come foto di copertina, due amanti che uccisero il tiranno, ci ricordano una cultura antica che sarebbe stato piu` giusto provatre a recuperare,

nella quale gli omosessuali erano tali e vivevano con dignita` e rispetto la loro sessualita`

senza pensare di dovere mettersi d’accordo su chi lava i piatti la sera.

e` il successo del modello anglosassone.

un modello che non mi piace molto,

ma che siamo tutti stati convinti che sia l’unico corretto dal punto di vista dei diritti umani.

. . .

la legge Cirinna` e` un successo dei diritti umani degli omosessuali?

soltanto se li interpretiamo secondo la logica neo-puritana e assieme libertina dell’America e dell’Europa nordica.

gli omosessuali che vivono la loro condizione secondo altri modelli,

che vogliono una omosessualita` pienamente libertina e/o perversa,

non credo che abbiano particolari motivi di soddisfazione oggi.

. . .

per me oggi, in nome dei sacrosanti diritti individuali, festeggiamo come la scomparsa di una specie culturale che non e` stata protetta.

o meglio, che non ha saputo proteggersi da se`.

che non ha saputo proporre nessuna forma di gestione della sessualita` anche omoerotica diversa dall’inquadramento forzato nella scimmiottatura della eterosessualita`.

. . .

non sara` facile difendere nei prossimi mesi questa forzatura rispetto alla nostra storia dalle rivalse omofobe tipicamente italiche che si sono gia` scatenate.

gli appelli disgustosi ai sindaci perche` violino la legge contribuiranno alla confusione universale.

prepariamoci al referendum, intanto.

chi pensa che la battaglia sia finita si illude proprio.

la battaglia e` solo cominciata e siamo su postazioni fragili.

la potenza della chiesa di Bergoglio, falsamente modernizzatrice

e la polemica sulle pensioni di reversibilita` ai vedovi checca faranno il resto.

. . .

non c’era qualche altra strada per difendere la dignita` delle scelte sessuali di chiunque, non soltanto degli omosessuali vogliosi di accasarsi?

e se qualcuno non mi trova chiaro, oggi, pazienza.

Annunci

3 thoughts on “festeggiare le unioni incivili? – 227

    1. conosci la teoria degli insiemi?

      dire che ci sono delle oche giulive che festeggiano non significa dire che tutti quelli che festeggiano sono oche giulive.

      sarebbe come dire che sei un’oca giuliva anche tu soltanto perche` festeggi… 😉

      le oche giulive sono un sottoinsieme, quelli che festeggiano l’insieme di grado superiore.

      Mi piace

    2. questa legge e` pessima, scritta con i piedi, come le istruzioni dell’INPS.

      per questo creera` un sacco di lavoro agli avvocati, questo si`, ma migliora di ben poco le condizioni concrete di vita degli omosessuali nel loro insieme e si occupa soltanto di un gruppo particolare, quello che vuole accasarsi.

      e anche per questi trascura completamente la condizione dei loro figli, che sono forse la realta` piu` importante.

      gli altri omosessuali continueranno a tenersi le loro discriminazioni e dovranno anche dire di essere contenti perche` adesso l’Italia e` un paese civile.

      con tutto questo, una legge ci voleva e ora ne abbiamo una, rabberciata in qualche modo.

      fino a che non verra` un referendum che forse la cancellera`.

      mi abbandono subito alle danze del tripudio piu` sfrenato.

      Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...