attenti al cane – 242

ogni volta che scendo in paese…

quello piu` grande, intendo,

che avra` forse 100 abitanti

e dove c’e` il municipio,

dal mio piccolo nucleo di case

dove stanno 17 persone,

eppure e` una frazione distinta anche lei,

col suo nome e perfino il suo pezzo di storia…

. . .

ogni volta che scendo in paese, dicevo,

passo prima davanti a un recinto

dove un cane invisibile mi abbaia contro

rinchiuso in mezzo ai cespugli

e poi, distrattamente, sfioro proprio un altro recinto,

dove un cane grande e grosso che invece e` libero

mi aggredisce di colpo a latrati furiosi.

il recinto e` basso

e potrebbe uscire e sbranarmi ogni momento.

ma non lo fa, fa soltanto capire che potrebbe farlo,

mentre si aggira teatralmente furioso.

recita, infatti,

ma il bravo attore prova i sentimenti che simula,

almeno un poco.

. . .

possibile che ogni volta che passo di li`

io debba incontrare

questa trasparente immagine di me stesso?

can che abbaia non morde, vero.

ma sempre cane e`…


2 risposte a "attenti al cane – 242"

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.