La pubblica amministrazione, il CNEL, la magistratura – la deforma-Costituzione renzina, artt. 97 e 99 – 291

In una riforma della Costituzione tutta concentrata sui problemi della gestione del potere non poteva avere nessuna attenzione il problema reale rappresentato dal cronico cattivo funzionamento della pubblica amministrazione in Italia.

Questo vale sia per la deforma-Costituzione di Berlusconi, sia per quella di Renzi.

L’intervento di Renzi si limita a costituzionalizzare il principio della trasparenza.

Fatto in se stesso indubbiamente positivo, e forse da sottrarre al rischio del referendum globale, con una modifica costituzionale a parte.

. . .

Costituzione art. 97

.2. I pubblici uffici sono organizzati secondo disposizioni di legge, in modo che siano assicurati il buon andamento e l’imparzialità dell’amministrazione.

. . .

Costituzione art. 97 riforma Renzi (in neretto le aggiunte)

.2. I pubblici uffici sono organizzati secondo disposizioni di legge, in modo che siano assicurati il buon andamento, l’imparzialità e la trasparenza dell’amministrazione.

. . .

Costituzione art. 99

.1. Il Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro è composto, nei modi stabiliti dalla legge, di esperti e di rappresentanti delle categorie produttive, in misura che tenga conto della loro importanza numerica e qualitativa.
.2. È organo di consulenza delle Camere e del Governo per le materie e secondo le funzioni che gli sono attribuite dalla legge.
.3. Ha l’iniziativa legislativa e può contribuire alla elaborazione della legislazione economica e sociale secondo i principî ed entro i limiti stabiliti dalla legge.

Berlusconi non se ne e` occupato.

Renzi lo abroga.

Non e` mai decollato davvero e non se ne sentira` la mancanza.

Anche se non e` da trascurare che Berlinguer, a suo tempo, pensasse ad abrogare il Senato e a mantenere in vita invece questo organismo, magari ripensandone alcuni aspetti.

. . .

In una disposizione transitoria, art. 40 c. 1, si definiscono le modalita` operative per la soppressione:

1. Il Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro (CNEL) è soppresso. Entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge costituzionale, il Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, d’intesa con il Ministro dell’economia e delle finanze, nomina, con proprio decreto, un commissario straordinario cui è affidata la gestione provvisoria del CNEL, per le attività relative al patrimonio, compreso quello immobiliare, nonché per la riallocazione delle risorse umane e strumentali presso la Corte dei conti, nonché per gli altri adempimenti conseguenti alla soppressione. All’atto dell’insediamento del commissario straordinario decadono dall’incarico gli organi del CNEL e i suoi componenti per ogni funzione di istituto, compresa quella di rappresentanza.

. . .

La deforma di Renzi non interviene, per fortuna, sulla magistratura.

Berlusconi aveva colto l’occasione per tentare di intervenire sul Consiglio Superiore della Magistratura, ma in maniera non particolarmente significativa.

Costituzione art. 104:

.4. Gli altri componenti sono eletti per due terzi da tutti i magistrati ordinari tra gli appartenenti alle varie categorie, e per un terzo dal Parlamento in seduta comune tra professori ordinari di università in materie giuridiche ed avvocati dopo quindici anni di esercizio.

. . .

Costituzione art. 104 riforma Berlusconi (in neretto le modifiche o le aggiunte):

.4. Gli altri componenti sono eletti per due terzi da tutti i magistrati ordinari tra gli appartenenti alle varie categorie, e per un sesto dalla Camera dei deputati e per un sesto dal Senato federale della Repubblica tra professori ordinari di università in materie giuridiche ed avvocati dopo quindici anni di esercizio.

Annunci

One thought on “La pubblica amministrazione, il CNEL, la magistratura – la deforma-Costituzione renzina, artt. 97 e 99 – 291

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...