20 giugno: Giornata mondiale del rifugiato – 309

la Giornata Mondiale del Rifugiato, il 20 giugno, e` stata isituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2001 per ricordare  l’approvazione in quel giorno del 1951 della Convenzione sui profughi (Convention Relating to the Status of Refugees).

la Convenzione venne poi modificata nel 1967.

. . .

chi è un rifugiato?

articolo 1:

“Chiunque nel giustificato timore d’essere perseguitato per ragioni di razza, religione, cittadinanza, appartenenza a un determinato gruppo sociale o per opinioni politiche, si trova fuori dello Stato di cui possiede la cittadinanza e non può o, per tale timore, non vuole domandare la protezione di detto Stato; oppure chiunque, essendo apolide e trovandosi fuori dei suo Stato di domicilio in seguito a tali avvenimenti, non può o, per il timore sopra indicato, non vuole ritornarvi” (…)

articolo 31:

Gli Stati Contraenti non prenderanno sanzioni penali, a motivo della loro entrata o del loro soggiorno illegali, contro i rifugiati che giungono direttamente da un territorio in cui la loro vita o la loro libertà erano minacciate nel senso dell’articolo 1, purche` si presentino senza indugio alle autorità e giustifichino con motivi validi la loro entrata o il loro soggiorno irregolari“.

articolo 33:

Nessuno Stato Contraente espellerà o respingerà, in qualsiasi modo, un rifugiato verso i confini di territori in cui la sua vita o la sua libertà sarebbero minacciate a motivo della sua razza, della sua religione, della sua cittadinanza, della sua appartenenza a un gruppo sociale o delle sue opinioni politiche“.

. . .

i rifugiati sono più di 65 milioni in questo momento.

più di tutti gli italiani messi assieme

e comprendendo tra noi anche i pochi rifugiati che ospitiamo.

solo una parte molto piccola dei rifugiati mondiali arriva in Europa.

qualcuno protesta contro di loro,

ma non si rende conto che la grande massa dei rifugiati mondiali è altrove…

download

Annunci

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...