Renzi e il Labirinto – 331

oggi e` scattata l’operazione Labirinto.

24 arresti, 5 interdizioni, sequestro di piu` di 1.200.000 euro, oltre dieci milioni di euro di fatture false:

associazione per delinquere, frode fiscale, corruzione, riciclaggio, truffa ai danni dello Stato e appropriazione indebita.

coinvolti funzionari dell’Agenzia delle Entrate

e un deputato – che aveva gia` fatto parte Consiglio Superiore della Magistratura – del Nuovo Centro Destra,

partito determinante per l’appoggio al governo.

quindi naturalmente coinvolto anche il piu` opaco dei ministri dell’Interno che l’Italia abbia forse mai avuto, Alfano.

coinvolto il governo.

. . .

e Renzi non ha dedicato una parola all’episodio nella direzione del Partito Democratico oggi.

. . .

nel Rapporto 2016 sulla corruzione della pubblica amministrazione di Transparency International, l’Italia si trova con 44 punti al 61mo posto al mondo alla pari di Lesotho, Senegal, Sudafrica e Montenegro.

tra i 28 Paesi della Unione Europea sta peggio solo la Bulgaria, 69ma con 41 punti.

. . .

intanto Renzi ha lavorato per due anni a riformare la legge elettorale (gia` da rifare) e la Costituzione.

e poi dicono che quelli che protestano contro questa corruzione sono populisti stupidi.

abbiamo capito da tempo che per Renzi la corruzione e` un fatto normale.

ma a voi sembra normale Renzi?

renzi-69

Annunci

9 thoughts on “Renzi e il Labirinto – 331

  1. Uff partito commento..
    L’immagine che dà di sé e che riesce a far rimpiangere Berlusconi ritenendo che mignotta ops escort più o escort meno non erano poi un dramma così rilevante. La politica è la stessa con la differenza che Renzi il nuovo che avanza il rottamatore ha portato avanti tutti i vecchi progetti del buon Berlusconi con il quale condivide la visione rosea di un ‘Italia da Paese dei campanelli…
    Sheratrallala 🎵🎵

    Mi piace

      1. Ha vinto le primarie ed ha coprimari opportunisti. Fermo restando che tutti abbiamo creduto che già liberarsi di Berlusconi fosse il max. Ora il discorso è più molto più complicato perché nn c è classe dirigente e, credo, la corruzione morale sua tale da insabbiare anche i più volenterosi. Abbiamo in piedi Mafia capitale che andrà avanti per anni con un nulla di fatto che è di oggi nuova inchiesta sui ministeri corrotti…. ecco qua!

        Mi piace

        1. ma veramente di Berlusconi ci si era gia` liberati da un pezzo, e la prima cosa che Renzi ha fatto e` stata di rimetterlo in gioco.

          quanto alle primarie aperte a cani e porci, mi risparmio i commenti: dietro c’e` un’idea di partito totalitario, comunque…

          non e` vero che non c’e` classe dirigente, secondo me: solo che e` da decenni che i capaci e i meritevoli, se non disonesti, vengono fatti fuori, ora anche nel Partito Democratico.

          Mi piace

          1. Mi spiego meglio non esiste oggi una nuova classe dirigente e lo confermi tu parlando di decenni…
            Non ricordo chi sosteneva che si diventa vecchi quando si comincia a ricordare ebbene io ricordo quando esisteva Frattocchie quando esistevano i centri studi non Italianieuropei ovviamente ma il centro riforma stato, il cespe, il cespi (politica economica e politica internazionale) e li si formavano le nuove classi dirigenri di cui oggi i più giovani , miei coetanei, hanno 60 anni.
            Sherapischellanelcuore

            Mi piace

            1. Shera pischella, avevi detto la cosa giusta, secondo me.

              anche io infatti pensavo ad una classe dirigente di cinquantenni- sessantenni, o oltre: Letta, per esempio, da dove e` uscito?

              e forse, se avessimo un capo del partito serio, per prima cosa si preoccuperebbe di rimettere in piedi qualche centro di formazione politica…

              anche se non credo piu` ai politici di professione…, parodia dei rivoluzionari di professione, di leninista memoria…

              comunque anche le Frattocchie funzionavano poco e male, secondo me, visto che da quando ho gli occhi per guardare il mondo, ho visto selezionare sempre i lecchini anche a sinistra e perfino nel vecchio e glorioso PCI.

              ciao, buon ponentino…

              Mi piace

              1. Io invece credo nella politica soprattutto come mestiere per politici che almeno sappiano di cosa parlano! Letta ottimo esempio di coerenza e serietà: adesso fa altro, troppo onesto per essere vero!
                Inchino

                Mi piace

                1. secondo me la politica puo` essere certamente una professione, ma non in democrazia.

                  se la politica e` una professione si crea inevitabilmente un ceto orivilegiato e una elite che esercita il potere in modo non democratico.

                  lo sapevano bene gli antichi greci che inventarono la democrazia e con essa l’ostracismo, cioe` l’esilio immediato per chiunque desse segno di poter concentrare il potere su di se`.

                  neppure questo li salvo` da Pericle e da Alcibiade, e` vero.

                  ma con loro mori` la democrazia…

                  Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...