che bastarda l’Europa – 341

forse ci siamo dimenticati che cosa e` stata davvero quella che chiamiamo la civilta` europea.

dopo il suicidio delle due guerre mondiali, eco nel mondo dell’autodistruzione europea, ci pareva che fosse nata un’altra Europa, civile, democratica, attenta i diritti umani e alle liberta`.

oggi questo appare sostanzialmente un errore di prospettiva storica.

l’Europa che ha inventato la democrazia e la liberta` di opinione, l’altra Europa, e` stata sostanzialmente una breve parentesi illusoria della storia.

l’Europa ritorna alle sue vezzeggiate radici.

cioe` ritorna ad essere bastarda.

un bastardi dentro di massa, credo oramai invincibile.

. . .

non vorrei ricordare che l’Europa e` nata dall’impero romano,

che fu una anticipazione di un paio di millenni del Reich fondato sul terrore e sul genocidio che Hitler cerco` di rinnovare.

la cecita` indotta dalla scuola sulle reali radici storiche del nostro passato ci induce a dimenticare nell’ordine:

lo sterminio totale dei cartaginesi,

la distruzione completa della principale metropoli greca, Corinto,

i metodi da genocidio usati per la conquista di intere popolazioni, come quelle della Gallia;

abbiamo dimenticato perfino che la prima shoah fu romana, dopo la guerra ebraica del I secolo,

con la deportazione e lo sterminio sistematico degli ebrei,

al quale seguirono nei secoli successivi l’imprigionamento dei pochi sopravvissuti nei ghetti voluti dal cristianesimo

e i progrom periodici contro di loro.

. . .

l’Europa imperiale e poi anche cristiana della fine dell’era antica si condanno` da sola alla regressione civile e ad una barbarie di ritorno:

incapace di integrare gli immigrati del secondo, del terzo, del quarto e quinto secolo, preferi` spingerli a guerre di conquista,

che credeva di potere vincere facilmente per la propria superiorita` tecnologica e militare –

ma che poi invece perse.

. . .

impiego` a riprendersi alcuni secoli, nel corso dei quali fu penetrata dagli arabi nelle zone di confine,

ma non cesso` mai per un momento le guerre interne,

e appena recupero` le proprie forze avvio` le crociate, in nome delle sue radici cristiane.

. . .

sconfitta in queste, avvio` tre secoli di conquista del resto del mondo,

facilitata dalla scoperta della polvere da sparo – due millenni dopo la Cina –

e dalla decisione di impiegarla a scopi militari – che la Cina non aveva preso.

le conquiste europee dell’America Latina (Cinquecento), dell’India (Settecento), dell’Africa (Ottocento) furono una ininterrotta serie di massacri innominabili e il trionfo del piu` gretto spirito mercantile.

ma contemporaneamente l’Europa continuo` ferocemente a combattersi intestinamente,

preferibilmente per motivi religiosi dichiarati,

ma in realta` per avidita`, chiusura mentale, invidia, smania di potere. 

. . .

l’invenzione della scienza sperimentale moderna e la conseguente rivoluzione tecnologica diedero l’avvio all’industrializzazione,

e portarono l’Europa a definire un modello suicida di vita e di consumi,

che, per ottenerne vantaggi economici, e` stato imposto al resto del mondo, nonostante la sua insostenibilita`.

la rivoluzione della modernita` non spense le guerre, le rese soltanto infinitamente piu` sanguinose.

guerre di potenza si sono susseguite sul territorio europeo quasi ininterrottamente durante l’Ottocento e la prima meta` del Novecento,

hanno raggiunto vette di ferocia inaudite

e visto forse per la prima volta nella storia l’entusiasmo dei popoli europei per l’autodistruzione,

anziche` la tradizionale rassegnazione ad uno dei tre grandi flagelli dell’uomo, assieme alla peste e alla fame…

. . .

oggi l’Europa illuminata, aperta, umanitaria tramonta di nuovo.

la vera Europa e` sempre stata l’altra:

feroce, gretta, avida e feroce;

indifferente alla vita umana,

incapace di solidarieta`

e capace di definire la sua miseria morale col nome di cristianesimo.

non ci meravigliamo se rimerge dalle fogne della storia dove sembrava ricacciata per sempre.

lasciate pure che interpreti farneticanti vedano chissa` quale successo democratico nel trionfo di quest’Europa fascistoide che dall’Inghilterra si prepara a dilagare altrove.

c’e` chi parla con sdegno dell’Europa dei banchieri,

ma pare non si renda conto che storicamente l’Europa e` sempre stata dei banchieri…

Denaro_02

. . .

non perdiamo neppure tempo a combattere per provare a salvare una civilta` malata,

che storicamente ha sempre aspirato ad auto-distruggersi.

chi ha ancora lunghi decenni da vivere si sposti altrove,

abbandoni la nave che affonda, fino che e` a tempo.

questa Europa vincente non merita neppure l’ombra dei nostri sacrifici.

e del resto li ripaghera` presto con la sonante moneta di sangue

che e` sempre stata abituata a maneggiare.

Annunci

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...