la terza guerra di Libia non ci sara` – 388

non ci sara` almeno adesso, intendo.

cosi` penso io, almeno: che sia tutta una montatura mediatica.

. . .

Basi, caccia e uomini: anche l’Italia si prepara alla campagna aerea in Libia.

ah si`?

a parlamento chiuso?

entreremo in guerra per decisione solitaria di Renzi?

il ballista aveva dichiarato che sarebbe stato il parlamento a decidere.

e adesso volete farci credere che deputati e senatori torneranno dalle ferie prima del 13 settembre?

perche` tanto durano le ferie dei parlamentari, poverini…

. . .

nel caos che sempre piu` domina l’Occidente, lasciate che i giornali inventino,

tanto per tirare la volata a quel che so…

ed ecco per il pubblico di bocca buona, qualche raid aereo americano,

adesso ufficializzato ma oramai di ruotine su quasi tutto il mondo arabo,

compiuto su richiesta di un governo installato da noi,

e diventa una specie di terza guerra globale al nazi-islamismo.

a me invece pare soprattutto mirato a due cose.

. . .

la prima e` colpire la Francia, piu` che il Daesh.

la Francia che sta facendo una guerra segreta a favore di un altro signore della guerra…

la Francia alleata dell’Egitto di al Sisi.

(povero Regeni!)

Europa grottesca: un’Unione i cui membri si fanno la guerra fra loro per interposta Libia!

. . .

il secondo obiettivo grosso di questa guerra fasulla e` Trump.

palesemente si bombarda per togliergli qualche argomento,

visto che i sondaggi al momento lo danno per vincente…

. . .

la campagna elettorale americana e` oscena.

nel senso letterale del termine.

non ci mancano le foto della moglie di Trump nuda

e ogni altra puttanata

per un pubblico votante oramai totalmente cretinizzato.

sporca e demente,

se guardiamo alle manovre riuscite del Partito Democratico per fermare Sanders,

l’unico che lo avrebbe fatto sicuramente vincere su Trump.

. . .

lo sapevate che Trump propone di tagliare unilateralmente una parte del debito pubblico?

gia`, propone di fare quello che il vostro povero blogger predica da anni.

quel che si doveva e si deve fare col debito pubblico greco.

e oggi lo ammettono anche coloro che rifiutarono di farlo un anno fa.

insomma, anche Trump si schiera per un giubileo del debito,

non della misericordia soltanto.

un drastico taglio dei crediti verso gli stati detenuti dagli iper-plutocrati.

una tosatura secca del loro smisurato potere economico, che ristabilisca un minimo sindacale nei livelli inaccettabili delle diseguaglianze plutocratiche…

. . .

questa  notizia bomba, accuratamente nascosta sinora, l’ho letta in un resoconto americano di Zucconi,

dove figurava come semplice inciso.

e` probabilmente semplicemente demagogia,

ma spiega molte, troppe cose.

soprattutto spiega la feroce opposizione di tutta la politica tradizionale americana contro l’ascesa di questo fenomeno da baraccone.

e pensare che lo avevano scelto e gli hanno tirato la volata all’inizio perche` pareva il candidato ideale per far vincere la Clinton…

. . .

tutto questo non spiega pero` come una sinistra oramai venduta lasci alla destra le proprie parole d’ordine

e la porti alla vittoria.

e si inventi una guerra fasulla pensando di vincere le elezioni in America

e il referendum qui…

 

Annunci

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...