i floating piers di Christo, 6: il ritorno a Montisola dall’isola di San Paolo – 414

la deprimente notizia della denuncia del CODACONS e dell’inchiesta avviata dalla Corte dei Conti sui costi a carico delle amministrazioni pubbliche dei floating piers di Christo del giugno-luglio scorso, mi convince ancora di piu` a pubblicare questo nuovo videoclip con altre straordinarie immagini.

non so in quale altro dei numerosi paesi in cui per decenni Christo ha realizzato le sue opere sia potuta avvenire una sciocchezza simile.

quando mai verra` introdotta in Italia una penalizzazione per chi promuove cause avventate, mettendone i costi almeno a suo carico?

. . .

come si vede, l’Italia resta un paese molto strano, dominato non dalla grande bellezza, ma dall’odio per ogni bellezza della parte piu` mediocre e rancorosa della sua popolazione,

ovverossia la maggioranza, oggi, ahime`:

o almeno quella che risulta tale nei media…

e non e` problema di Berlusconi o Renzi (oppure Grillo):

e` questa parte del popolo che e` malata e neppure lo sa.

. . .

sto offrendo la possibilita` di conoscere l’ultima opera di Christo non in una veduta rapida e superficiale, ma nella concreta ricchezza degli scorci di un percorso di diversi chilometri.

operazione essenziale, dato che la partecipazione del pubblico e` un elemento essenziale di quest’opera.

questa non e` immaginabile e non avrebbe neppure senso senza le migliaia di persone che la percorrono

e che diventano esse stesse, nei loro gesti e comportamenti, a volte anche imprevedibili, parte dell’opera stessa

e documento di una civilta`.

e` un’idea che Christo come artista visivo condivide con altri autori del Novecento, anche operanti in campi artistici diversi:

l’idea dell’arte come happening e sperimentazione di momenti di vita condivisi.

. . .

chissa` se in qualche modo sto abusando anche io di qualche risorsa pubblica. 😀

certamente sto abusando della pazienza dei miei lettori, se sono abituati al mordi e getta percettivo e informativo, che non fa per me.

ma non sto certamente abusando della loro intelligenza, come sta facendo il CODACONS.

Annunci

6 thoughts on “i floating piers di Christo, 6: il ritorno a Montisola dall’isola di San Paolo – 414

  1. Musei e gallerie d’arte dimenticate, non degnate da nessuno. Poi arriva un artista da titoloni di giornale ed ecco correre tutti sulla passerella. Che idioti questi italiani!

    Mi piace

    1. no, non sono d’accordo con te, cara Amleta.

      primo: giudicare sulla base dell’esperienza; ci sei stata? o hai soltanto visto i miei video? (o neppure quelli, eh eh ; )

      secondo: uno dei massimi artisti del Novecento viene a fare forse la sua opera piu` importante in Italia e gli italiani (alcuni) gli si scatenano contro

      terzo: un’opera che non e` costata nulla al pubblico, senza biglietto d’ingresso,pagata dagli sponsor e dall’artista, quindi fuori dal mercato dell’arte.

      quarto: ma soprattutto un’opera capace di regalare emozioni ricche e importanti senza mediazione dei critici che ti spiegano come qualche boiata pazzesca e` un capolavoro da non perdere….

      e soprattutto da comperare….

      e il CODACONS, che difende i CONSUMATORI, ed e` tutto un programma gia` nel nome, che si scatena contro, dopo i vari Sgarbi e Daverio a cui e` stata data voce spropositata.

      cioe`, fatemi capire: il CODACONS non ha niente da dire sulla totale distruzione del territorio e delle bellezze italiane avvenuto in questi anni in larga oparte del paese e poi fa un esposto contro una installazione provvisoria che ha valorizzato l’arte e il paesaggio locale senza fargli un graffio?

      per fortuna il Lago d’Iseo, che quest’anno registra il tutto esaurito turistico per l’intera stagione ed e` stato scoperto nelle sue bellezze nascoste, e` estraneo a queste critiche meschine e infondate e ringrazia Christo, invece.

      Mi piace

      1. Non l’ho voluta vedere, per rispetto per tutti gli artisti italiani dimenticati e che non vengono considerati per mostre ed esposizioni. Ecco perchè non sono andata. Non è giusto che in italia l’arte sia dimenticata e appunto qualcuno venga a fare una cosa del genere solo perchè ha degli sponsor importanti. Mi sembra un vero affronto verso chi non ha le stesse possibilità eppure è un artista valido magari. Non conosco la questione del Codacons ma ho detto la mia opinione da artista italiana e poichè conosco altri artisti italiani che ammuffiscono senza aver una chance qui e poi viene Christo e si aprono le acque per lui. No, mi spiace, in questo caso non sono d’accordo.

        Mi piace

        1. che sciocchezze, scusa la franchezza, cara amleta.

          e naturalmente tu puoi dire altrettanto di quello che sto dicendo io…

          che cosa avresti detto se qualcuno avesse rifiutato di guardare il Giudizio universale di Michelagelo per solidarieta` con gli altri artisti rinascimentali dimenticati dai papi, che invece avevano sponsorizzato lui?

          ma da quando mai il successo di un artista ha nuociuto al successo di altri, se meritato?

          forse soltanto da quando l’arte e` entrata nel circuito del mercato.

          ma e` poi vera arte, questa?

          oppure ti da` fastidio il successo di Christo in Italia perche` non e` italiano?

          ma questo proprio no, non credo, forse ho capito male.

          ieri sono stato a Brescia e casualmente ho visitato una mostra sulla fotografia italiana del Novecento, decisamente intrigante, nel vecchio bel palazzo cinquecentesco del Tribunale, destinato oggi a sede di mostre.

          la mostra era totalmente gratuita e non c’era assolutamente nessuno, tranne me.

          colpa di Christo anche questa?

          ma e` giusto dare a Christo la colpa dell’indifferenza diffusa degli italiani per arte e cultura?

          ed e` giusto alimentare ulteriormente questa insensibilita` rifiutando il contatto con un’opera che ha successo ed attira un pubblico enorme?

          Mi piace

          1. Infatti io non ho dato la colpa a Cristo ma alle istituzioni italiane che preferiscono un Cristo piuttosto che un altro. I miei artisti preferiti sono tutti stranieri e conoscevo Cristo già secoli fa, quando nessuno in italia sapeva chi fosse.
            Mi spiace che hai pensato che questa mia opinione fosse dettata da invidia ma non ritengo nessun altro artista come mio rivale e non invidia per nessuno perchè non è al successo che io miro nè mai ho avuto bisogno di fama nella mia vita. Io credo in altre cose e sono concentrata in altre cose e quindi non ho criticato il suo successo ma la considerazione che le istituzioni hanno dato a lui e non ad altri. Adesso siamo nel 2016 e non nell’era dei papi. Il mio discorso era rivolto al presente e non al passato. Ma proprio questo dimostra che in italia l’evoluzione culturale non c’è stata affatto. Sai quanti artisti se ne vanno all’estero per venire considerati? Io sono andata a Londra per fare arte e basta. Non miravo a niente, solo ad avere il modo di esprimermi. Ma ci sono moltissimi artisti italiani in gamba che in italia non vengono considerati. UN pò come la storia dei profughi messi negli alberghi a 5 stelle e gli italiani in tenda o container. Insomma, sto parlando di questo. Non è patriottismo ma solo critica per delle istituzioni che non trattano le persone con uguaglianza.

            Mi piace

            1. la storia dei profughi messi negli alberghi a 5 stelle e gli italiani in tenda o container e` una bufala immonda, propalata da gente senza scrupoli e presa per vera da gente che non si informa minimamente in internet.

              non si fa fatica a trovare i siti dedicati allo smascheramento delle bufale, basta volerli cercare.

              il diritto all’eguaglianza in campo artistico non esiste: l’arte e` il regno sovrano della differenza, non dell’eguaglianza.

              ci mancherebbe soltanto un sindacto degli artisti che affermi il pari diritto di chiunque si autodefinisca tale.

              sul resto non so replicare ancora una volta: in che cosa le istituzioni hanno dato appoggi particolari a Christo (con l’acca, per favore…)?

              l’unica cosa che ho visto e` stata una piccola banale mostra a Sulzano dedicata alla sua esperienza artistica e un’altra piu` impegnativa a Brescia.

              stai dicendo che non si doveva farle?

              oppure che se ne doveva fare qualcuna anche per i vedutisti della domenica sul lago di Iseo per dare a tutti le stesse opportunita`?

              poi certo, durante l’installazione c’erano i vigili per regolare il traffico…

              sono questi gli appoggi non dovuti?

              oppure i sindaci avrebbero dovuto boicottare la sua opera per rispetto agli artisti sfigati?

              giuro che non capisco.

              Christo si e` trovato degli sponsor privati; bravo lui, alla fine.

              che cosa impedisce ad altri di fare altrettanto?

              il fatto che gli sponsor dell’arte in Italia sono ottusi?

              normale: larga parte del paese lo e` e ne abbiamo le prove ogni giorno in ogni campo.

              la miseria culturale artistica italiana indubbiamente e` un dato di fatto e la si e` vista benissimo in tutti coloro che hanno attaccato la sua opera per il suo straordinario successo.

              ho conosciuto Christo personalmente, assieme alla moglie, un ventina d’anni fa quando li feci venire al mio liceo a presentare la loro esperienza artistica ai miei studenti: due personalita` eccezionali.

              ho sempre rifiutato invece di invitare Sgarbi, nonostante le pressioni che ricevevo, perche` non intendevo dare spazio ai magliari dell’arte.

              resto ancora di questa opinione: Chiristo e` un artista geniale e sono felice del suo successo; Sgarbi che lo ha lividamente criticato e` un esponente dell’Italia miserabile e gretta da dimenticare.

              Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...