Valle dei lupi: se il colpo di stato turco e` un film – 418

in Turchia, dove Erdogan ha scarcerato 38.000 condannati per reati comuni, per fare posto ai suoi oppositori (tanti erano, dunque!), tra le altre cose la casa di produzione Pana Film sta preparando un film sul fallito colpo di stato…

“Valle dei Lupi – il Golpe” e` il titolo: Kurtlar vadisi, in turco.

“In risposta alle forti richieste dell’opinione pubblica di fare un film o una serie tv sul tentato colpo di Stato, abbiamo deciso di avviare il progetto”.

peccato che il golpe fallito e` del 15-16 luglio, ma il dominio “Valle dei Lupi – Colpo di Stato” e` stato registrato il 18 maggio.

lo dicono diversi giornali turchi…

coincidenze inspiegabili?

oppure…

. . .

in realta` un film col titolo Kurtlar vadisi, La valle dei lupi, e` gia` uscito in Turchia a inizio anno, e ha avuto un grande successo, ma ha ancora una parola nel titolo: Iraq.

Kurtlar_Vadisi_20060217

il film è stato definito straordinario dal presidente del Parlamento turco ed Erdogan ha preso parte alla serata di gala della prima.

ne parla Lucio Leante per l’Ansa in un articolo che riassumo:

Nel film agenti dei servizi segreti di Ankara vanno in Iraq per vendicare la cattura di 11 loro colleghi arrestati dagli americani a Sulemanyia in Nord Iraq il 4 luglio del 2003.

Quest’ultimo è l’unico elemento veritiero del film (anche se non è mai stato chiarito se per errore o per mettere fine a loro attività coperte).

Gli americani in Iraq sono descritti come assetati di sangue e di petrolio; uno di loro, un medico ebreo, raccomanda ai soldati americani di non uccidere subito le loro vittime, ma di portargliele vive per farne commercio di organi.

Il più cattivo di tutti è un colonnello, cristiano fervente che si rivolge ad un crocifisso d’argento per giurare che porterà a termine la missione che egli è andato a compiere in Iraq: Riprendersi la terra di Babilonia.

Viene ucciso alla fine del film da un agente segreto turco con il pugnale della vedova di un uomo eliminato dagli americani: un pugnale a mezza luna uguale a quello di Selahattin Eyyubi che fermò l’ultima crociata.

I curdi nord-iracheni appaiono come marionette degli americani pronti ad assecondare ogni loro capriccio, anche quando gli americani fanno irruzione all’inizio del film in una festa di matrimonio curda e scatenano una carneficina solo perche` un bambino infila ripetutamente un bastoncino nella canna del fucile di un soldato americano.

A partire di lì non si contano gli eccidi, i bombardamenti di villaggi e moschee, i pestaggi di donne e bambini, gli omicidi gratuiti, come quello del leader locale dei turkmeni, una popolazione turcofona residente da secoli in Nord Iraq.

Questi aveva detto poco prima:

Gli americani danno le montagne ai curdi, il deserto agli arabi ed hanno riservato il petrolio a se stessi.

Noi turkmeni non abbiamo un posto dove andare.

Nel film uno sceicco islamico curdo nord-iracheno ferma alcuni boia che stanno per decapitare un giornalista americano: simboleggia il pensiero dei musulmani sullo ”scontro di civilta”.

In Turchia oltre l’80 per cento della popolazione esprime sentimenti anti-americani, ed escono libri che prefigurano una guerra turco-americana (“Tempesta di metallo”): il Governo li incoraggia.

. . .

se il colpo di stato turco diventa un film: cosi` volevo intitolare il post.

e se il colpo di stato turco, invece, e` sempre stato un film?

. . .

forse stiamo tutti vivendo da tempo in un film e non ce ne accorgiamo.

sto pensando adesso alla guerra del Vietnam durata dal 1964 al 1975 e ad un decennio  di lotte proteste scioperi in Occidente, fino a che gli americani dovettero ritirarsi.

la solidarieta` col Vietnam che lottava contro l’imperialismo ha segnato la generazione del Sessantotto.

oggi gli americani possono compiere gli stessi crimini nel mondo arabo nella indifferenza, se non addirittura con l’appoggio quasi universale.

bella sceneggiatura, lo scontro di civilta`!

Annunci

4 thoughts on “Valle dei lupi: se il colpo di stato turco e` un film – 418

  1. beh… era ovvio. Il motivo per cui l’F16 che prese di mira l’aereo di Erdon e non fecce fuoco è che fini il carburante e dovette tornare alla base? Almeno questa era l’ultima interpretazione che ricordo…

    Mi piace

    1. credo di essermi perso qualche puntata…

      pero`, controllando ora in rete, secondo un giornale turco le cose sarebbero andate proprio cosi`.

      chi vuole puo` crederci…

      ma credo che dovro` andarmi a vedere il film, quandoi esce, per farmi un ripassino… 😉

      Mi piace

    1. pian piano arriveremo a capire di piu`, basta non perdere la voglia di comprendere e di sapere. 🙂

      questa storia del titolo di un film registrato due mesi prima e` piuttosto intrigante, direi…

      anche se puo` restare una strana coincidenza.

      Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...