sono #raggiante – 438

Raggi, sindaca a 5 Stelle di Roma: indagata per avere dimenticato di dichiarare una consulenza svolta due anni fa, ma non ancora pagatale.

Sala, sindaco Demokrat di Milano: indagato per avere dimenticato di dichiarare varie proprieta`.

tra cui una villa in riviera ligure fatta ristrutturare dall’architetto di Expo.

ma la sinistra milanese si e` tappata il naso e ha votato Sala.

. . .

Raggi ha nominato come proprio capo di gabinetto Carla Raineri, una donna magistrato della Corte dei Conti,

e le ha garantito uno stipendio poco piu che corrispondente a quello che aveva gia` prima come magistrato.

apriti cielo!

Sala, ha nominato come capo di gabinetto Mario Vanni, 33 anni, tesoriere del Partito Democratico e factotum della sua campagna elettorale,

ops, meglio dire: il coordinatore della comunicazione e delle attività di promozione politica nella campagna di Sala.

Il curriculum professionale ha convinto Giuseppe Sala ad assumerlo.

infatti Ha una grande passione per la motocicletta e sembra essere molto bravo a guidarla.

peccato che nel curriculum Vanni non abbia neppure 5 anni di dirigenza, e dunque non possa neppure firmare gli atti.

quindi Sala ha dovuto nominare anche una city manager, Arabella Caporello, fondatrice del Circolo PD della Pallacorda.

stipendi dei due di Sala: 140.000 + 210.000 = 350.000

stipendio del capo di gabinetto della Raggi: 193.000.

naturalmente i media si occupano della Raggi e non di Sala.

. . .

Raggi ha nominato come assessore al bilancio il qualificatissimo Marcello Minenna (che poi si e` dimesso).

Sala ha nominato come assessore al Bilancio un suo socio in affari.

. . .

Raggi ha portato i compensi del suo staff in complesso a 1 milione rispetto ai 5 milioni di prima.

Sala, spende per il suo staff molto di piu` della Raggi.

. . .

Raggi ha spinto alle dimissioni dopo due mesi la sua portavoce magistrato uniformandosi ad un parere dell’Autorita` Nazionale Anti Corruzione, di Raffaele Cantone,

e su tutte le nomine ha chiesto le valutazioni all’Avvocatura dello Stato,

Sala ha dovuto revocare dopo 5 giorni il suo segretario generale, Antonella Petrocelli, imputata per turbativa d’asta.

. . .

in questo paese di ladri che restano sotto le macerie delle loro case truffaldine

– e ci voleva Charlie Hebdo per dirlo,

mica vi bastavo io –

naturalmente, il vero problema e` la Raggi, non Sala,

per i media che guidano informazione, menti e perfino respiro.

. . .

c’e` un solo modo per salvarsi da questa caciara di propaganda malsana: staccare la spina.

twettatori, non guardate la televisione, leggete poco i giornali

e sempre con un occhio che cerca di vedere che cosa c’e` dietro la pagina scritta.

ogni debolezza si ritorcera` contro di voi.

vi sentirete liberi e siete teleguidati.

credete di essere critici e scrivete delle cazzate a comando senza neppure accorgervene.

. . .

io ve l’avevo detto, neh!

energia-solefinale-18-728

 

Annunci

4 thoughts on “sono #raggiante – 438

  1. Mi spiace ma questa volta non sono d’accordo. Se M5S pensa di convincere gli elettori che Raggi è meno peggio di Sala avrà una sonora batosta alle prossime elezioni. Loro hanno promesso di essere 5 stelle e non devono avere sconti dagli elettori perché qualche sindaco PD fa peggio. Questo primo periodo è stato un disastro, la Raggi non è all’altezza del compito, si è messa in un impiccio per cui farà una fine peggiore di Marino non perché i poteri forti di Roma si muoveranno (Cerroni parte degli Alemanniani, qualche sindacato dei tranvieri, i tassisti lo stesso Vaticano stanno a vedere e cercheranno di incassare da una leadership già azzoppata) ma perché la plebe che l’ha votata sperando rimarrà delusa e ingrosserà le fila dei seguaci di casa Pound e della Meloni. Rimarranno i puri di matrice di sinistra che possono arrivare solo al 15% al massimo. Spero di non staccare la spina da questa bettola fociante, per il momento ho solo oscurato la 7 dal mio televisore.

    Mi piace

    1. ciao, Raimondo.

      faccio conto che il disaccordo chiaro su questo aspetto non ci impedisca di continuare a leggerci con piacere e profitto, date le molte altre affinita` di modi di pensare.

      qui devo risponderti per esteso, spero di non rubarti tempo.

      1) io non sono un Cinquestelle, ne` sono in nessun modo un loro portavoce;

      se dovessero esserci elezioni in questo momento, non voterei come ho fatto varie volte annullando la scheda con la scritta NON VOTO IN ELEZIONI INCOSTITUZIONALI,

      ma siccome ci sara` una sentenza della Corte Costituzionale ad ottobre, spero che poi potro` farlo di nuovo.

      domani in elezioni legittime li voterei, come in passato ho votato Partito Democratico (e ne ho preso anche la tessera, un paio di volte) e perfino Radicali.

      voterei Cinquestelle considerandoli il male minore.

      la Raggi nell’unico post specifico che ho dedicato a quel che sta facendo l’ho criticata per il rapporto ambiguo che ha voluto stabilire col Vaticano.

      l’avrei votata anche a Roma alle ultime comunali, non potendo votare Marino.

      se le elezioni sono legittime, credo infatti che si debba fare uno sforzo per votare, anche tappandosi il naso a volte;

      poi se uno proprio non se la sente per mancanza di proposte che lo rappresentino, legittimo anche astenersi, ovvio.

      2) in questo post non mi occupo della Raggi come sindaco.

      sono molto restio ad esprimere giudizi su questo aspetto e non lo faccio, per ora e non so ancora per quanto.

      credo che si debba vivere a Roma per poter valutare concretamente e senza condizionamenti.

      valutare sui problemi e non sulle polemiche del politichese.

      in questo momento la campagna mediatica contro la Raggi e` martellata e forsennata:

      impossibile per chi non puo` toccare i problemi con mano esprimere dei giudizi sensati.

      3) io qui giudico soltanto la campagna propagandistica contro di lei e constato i due pesi e le due misure.

      ho visto emergere argomenti simili nei Cinquestelle DOPO che avevo scritto il mio post.

      e` una coincidenza, a me pare attorno ad osservazioni di buon senso.

      che NON diventano giudizio politico sull’efficacia di quello che sta facendo.

      ripeto: mi mancano gli elementi concreti.

      4) credo di avere fatto un errore solo nella scelta del titolo del post, che da` un’impressione diversa.

      il cancelletto lasciato davanti alla parola non e` bastato.

      ma la suggestione del gioco di parole su #raggiante era irresistibile, e io sono veneto…

      difficilmente un veneto puo` resistere al gusto di una battuta che gli pare ben riuscita,
      .
      (un mio cugino che viveva a Padova, morto anni fa, aveva una moglie bresciana molto grassa: la adorava perche` gli permetteva di fare continuamente battute spiritosissime su di lei e in fondo anche su se stesso, ma lei era bresciana e non capiva l’umorismo e neppure quanto lui le volesse bene quando scherzava su di lei e sul suo amore per lei; credo che lo abbia odiato per tutta la vita)

      5) oramai cercare di ricavare informazioni reali dal mondo dei media italiani in generale e` diventato estenuante.

      la degenerazione qualitativa della nostra informazione, oramai decisamente di tipo sud-americano, e` un altro degli aspetti della crisi del paese.

      il mio consiglio e` di cercare di distanziarsi il piu` possibile e di seguirli a distanza per vedere dove vanno a parare.

      poi scegliere con decisione il punto di vista opposto e provare a guardare se da li` si scorge qualche barlume di verita`.

      supportandosi molto, in alternativa, con i media di paesi piu` civili, che non fanno aperta e discinta propaganda.

      6) resto tuttavia convinto che la radice ultima dei nostri localizzati dissensi stia nel fatto che tu guardi la tv e io no; io vedo chiaramente – dal mio punto di vista – come questo ti condizioni emotivamente.

      tu mi dirai che per me vale il contrario; eppure ti giuro che non guardo il blog di grillo forse da un mese, e anche prima non lo guardavo che una volta o due ogni 15 giorni.

      questo mi convince che, se a volte ci sono delle coincidenze, deve dipendere dalla presenza di condizionamenti molto ridotti in me e dal fatto che lui dice cose spesso piuttosto sensate dal mio punto di vista.

      7) conclusioni:

      credo che Grillo abbia fatto un errore clamoroso ad attaccare Marino e ho dissentito nettamente da come ha gestito la faccenda.

      ma ora sul resto intendo stare a vedere prima di esprimere giudizi.

      e nessuno mi convincera` che la Raggi sia piu` incompetente dell’impresentabile e ignorantissimo Giachetti, suvvia!

      quanto a Sala, forse e` piu` competente, ma di un tipo di competenza che andrebbe tenuta il piu` lontano possibile dalle stanze del potere!

      scusa la lunghezza della replica, che considero tuttavia una importante integrazione del mio post.

      Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...