l’11 settembre di Obama – 469

negli USA, repubblica presidenziale, il presidente, eletto dal popolo, ha il potere di veto contro le leggi approvate dal parlamento, e ne fa uso abbastanza spesso.

tuttavia i due rami del parlamento hanno la possibilita` di aggirare il veto presidenziale riapprovando la legge con una maggioranza di almeno due terzi

non capita molto spesso in un sistema bipartitico come quello americano, dove i due partiti principali si contendono il potere di elezione in elezione con scarti abbastanza piccoli.

io ad esempio non mi ricordo che sia mai successo prima.

ma nel triste declino della presidenza Obama, succede anche questo.

che Obama sia smentito dal Congresso, che scavalca il suo veto.

. . .

ma ancora piu` grave e` la questione su cui il presidente ha posto il veto.

si tratta di una legge largamente bipartisan che autorizza le famiglie delle vittime dell’11 settembre a fare causa all’Arabia Saudita per l’appoggio dato alla preparazione dell’attentato.

attenzione: la legge non dice che l’Arabia Saudita sia responsabile dell’11 settembre con i suoi servizi segreti;

dice soltanto che si potra` cercare di dimostrarlo in tribunale e farsi risarcire,

dato che l’ipotesi non e` insensata.

e Obama ha posto il veto contro questa legge.

lo ha messo anche a costo di farsi smentire platealmente.

e giusto nel mese di settembre di 15 anni dopo…

. . .

ora io non scrivo questo post per fare un poco di propaganda contro Obama:

non ce n’e` bisogno, ci pensa gia` lui da solo.

scrivo questo post perche` la scelta di Obama a mio parere ha finalmente squarciato il velo di menzogne e di false ipotesi che circolavano e ancora circolano sull’11 settembre

– e continueranno a circolare impavide, sicuramente anche dopo questo post.

sono 15 anni che i complottisti cercano di convincerci che l’11 settembre e` stata soltanto una fantasiosa messa in scena, nello scenario piu` radicale, oppure che e` stato organizzato dalla CIA.

secondo me le tesi piu` cervellotiche servivano probabilmente a nascondere una verita` piu` modesta.

l’11 settembre non e` stato organizzato dalla CIA, ma dai servizi segreti di uno dei principali alleati americani,

da quell’Arabia Saudita che, con la forza del petrolio e probabilmente anche dei petroldollari, sta condizionando da decenni la politica americana nel Medio Oriente.

. . .

immaginate, senza troppi sforzi di fantasia, che la monarchia saudita volesse liberarsi di ogni leader arabo anche solo vagamente laico nel mondo arabo:

da Hussein a Gheddafi ad Assad.

che cosa poteva essere piu` funzionale a questo disegno che una strage mostruosa da poter attribuire ad Hussein?

per un paese come gli USA, dove ogni ingresso in guerra, da Pearl Harbor al Golfo del Tonchino, e` ammesso soltanto come risposta ad un attacco vero o immaginario.

non si fa fatica dunque ad immaginare che i servizi segreti sauditi abbiano concretamente aiutato, se non proprio organizzato, la cellula che ha predisposto e realizzato l’attentato.

15 attentatori su 19 erano sauditi e gli altri 4 degli Emirati Arabi Uniti, strano eh?

e hanno passato la notte prima ad ubriacarsi.

perfetto per degli integralisti, vero?

e Osama Bin Laden smenti` in un primo momento che la sua organizzzione fosse coinvolta…

fino a che non comprese che gli dava lustro dire il contrario…

. . .

e` anche possibile che, prima dell’attentato, qualche notizia vaga fosse trapelata ai servizi segreti americani

e che questi abbiano taciuto non immaginandone la portata.

dunque, ecco uno scenario plausibile, che non vede la CIA nel ruolo fantasmagorico di preparazione dell’attentato (magari minando le torri!),

ma nel ruolo di scimmietta complice che chiude occhi orecchi e bocca e lascia fare…

si`, ci credo.

e credo anche che il complottismo visionario di questo quindicennio sia servito a nascondere il complotto vero saudita per portare gli USA in guerra contro Hussein.

. . .

in ogni caso, quanto di questo possa essere vero lo si vedra` nelle puntigliose aule dei Tribunali americani,

dove finalmente non sara` piu` impedito di affrontare il tema.

anche se Obama si e` schierato contro la ricerca della verita` storica.

ma Obama, oramai anatra zoppa, non riuscira` a fermarla.

obamakingsalman


Una risposta a "l’11 settembre di Obama – 469"

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.