Marino e l’indiano: assolti, ma condannati – 482

il giorno della assoluzione dell’ex-sindaco di Roma Marino a me pare un giorno molto triste per la democrazia italiana.

. . .

mi spiego: Marino era palesemente innocente gia` un anno fa,

l’ho scritto varie volte su questo blog:

le accuse contro di lui erano chiaramente del tutto strumentali.

ma questo non gli ha risparmiato due anni di campagna feroce contro, della stampa sia di destra sia di finta sinistra, sia dei grillini,

e alla fine le dimissioni forzate.

questo non gli ha risparmiato neppure, due giorni fa, la richiesta della procura di Roma di condannarlo a tre anni.

. . .

ora, come e` possibile che in 15 minuti di camera di consiglio del Tribunale Marino sia stato prosciolto per non avere commesso il fatto dai colleghi di tribunale del procuratore che lo voleva in carcere per tre anni?

questo episodio e` totalmente sconcertante.

fino a che punto puo` spingersi la strumentalizzazione politica dei tribunali?

ora io non dico che il ministro della giustizia dovrebbe mandare gli ispettori;

o meglio, vorrei dirlo, ma mi sentirei abbastanza fesso.

. . .

in compenso pero` il ministro della giustizia ha mandato gli ispettori per controllare come mai non era stato confermato dai giudici l’arresto dell’immigrato indiano clandestino che era stato fermato per avere dato la mano a una bambina…

anche quell’immigrato e` stato assolto per non avere commesso il tentato rapimento che una mamma isterica gli aveva attribuito.

immigrato clandestino da dieci anni, e pertanto espulso.

niente da dire:

qui, anche se scoperti, restano soltanto gli immigrati spacciatori, ben difesi dagli avvocati.

. . .

 sto leggendo in queste ore le Osservazioni sulla tortura di Pietro Verri:

un testo grandioso, impressionante, sconvolgente, sui processi agli untori del 1630 a Milano

e sulle confessioni estorte con la tortura

sotto la pressione di una plebe resa isterica del terrore per la peste,

che stermino` i due terzi degli abitanti.

. . .

Verri analizza turbato e indignato i meccanismi della caccia all’untore,

ma non ebbe il coraggio di pubblicare in vita questo capolavoro dell’orrore naturale;

suo padre era giudice, oltretutto;

e il libro venne pubblicato soltanto nel 1804, sette anni dopo la sua morte.

Pietro Verri era lo zio naturale di Alessandro Manzoni,

nato dalla relazione del fratello di Pietro, Alessandro (appunto), e Giulia Beccaria, figlia di Cesare,

l’altro grande borghese illuminista milanese.

e il piu` celebre nipote si ispiro` a larghe mani alla sua opera sia nei Promessi Sposi sia nella Storia della colonna infame.

. . .

consiglio a tutti la lettura di questo libro di Verri.

chi vuole capire di quali nefandezze siano capaci gli esseri umani in preda a pulsioni malefiche ed ignoranza belluina non si gingilli con internet dei nostri giorni,

ma vada al cuore del problema,

ripercorra la storia dei crimini dell’umanita`,

esplori i secoli bui del declino della ragione.

quelli che stanno tornando fra noi.

. . .

ora lasciamo l’irregolare immigrato indiano al suo oscuro destino di rispedito in India,

ma non sarebbe bello che qualcuno pronunciasse l’interdetto per tutti coloro che si sono prodigati per affondare Marino?

e stravolgere la volonta` degli elettori per gli interessi del malaffare…

da papa Francesco a Renzi, al Partito Democratico romano che lo aveva fatto eleggere, a Beppe Grillo…

e i giornalisti venduti che non fanno il loro mestiere di coscienza critica?

anzi, non sarebbe il caso che a questo punto la Raggi si dimettesse, considerando come e` arrivata alla carica?

rifacciamo a Roma le elezioni del sindaco?

. . .

vaneggio, lo so.

ma posso almeno aspettarmi che qualcuno dei miei sparuti lettori prenda il coraggio di una protesta civile,

e stacchi del tutto la spina dai media che gli ottenebrano la mente?

sono gli stessi media che hanno condannato Marino.

i moderni protagonisti delle cacce alle streghe…

download-1

Annunci

14 thoughts on “Marino e l’indiano: assolti, ma condannati – 482

      1. Anche a pagamento se un account decide che sia così per qualche sua pubblicazione. I libri, per esempio. Non è una cattiva idea, visto che è anche possibile esaminarne delle parti, o tutto, credo, per qualche tempo in modo gratuito.
        (rispondo tardi perchè WP non mi aveva mandato la notifica)
        Buongiorno 🙂

        Mi piace

          1. Riescono a complicare le case e a non dare spiegazioni.!! Credo che ci sia ancora l’account free, che permette di leggere e scaricare Documenti . Invece il premium richiede un pagamento mensile, ma permette di leggere gratis anche i libri, ovviamente non quelli che l’autore decide siano a pagamento.

            Mi piace

            1. sembra che il download di testi propri sia ancora gratuito, e che debbano pagare per leggere soltanto i lettori, proprio come dici tu

              ho provato ad inserire il PDF sulla Deforma-Renzi, ma tuttavia non ho ricevuto ancora segni di vita…

              Mi piace

              1. Non riesco a trovarti, nè col tuo nome, nè con quello del blog, nè con vari tentativi di titolo. Purtroppo dà migliaia di risposte… Non era così una volta, non so nemmeno più dove trovare quelli che seguivo…
                mi mandi il link, please?

                Mi piace

                  1. Eccolo!!
                    Io li odio questi di Scribd, li odio come è giusto odiare i distruttori. Cerco di metterti tutte le stelline, e mi dice “not saved, try again” dici volte e non riesco. Sparita l’opzione del Seguire l’autore….

                    Adesso presentati bene, metti la foto, il bio che rimanda al … ai blog… e poi inonda Scribd,!!
                    Ok il dialogo sul Corano, ma metti presto gli articoli sul Cristianesimo e i Vangeli, ecc, Secondo me tirano di più… 🙂

                    Mi piace

                    1. faro` tutto. 😉

                      basta che ritrovi la strada per entrare, mi sono dimenticato di spargere le bricioline di Pollicino… 🙂

                      ah, aspetta: ma tu paghi per vedermi?

                      cioe`, io pubblico gratis per loro i miei test da loro e loro si fanno pagare dagli altri perche` li leggano?

                      o anche soltanto li scarichino…

                      la leggibilita` pura su quel sito mi sembra molto mediocre, del resto: la finestra di lettura minuscola.

                      mi era stato indicato da un blogger un altro editor, ma ho perso tutti i riferimenti.

                      Liked by 1 persona

                    2. e quegli scemi di Scribd, se clicco su bortocal user mi mandano a una pagina fissa dove non c’è modo di arrivare al tuo testo… Forse .. ‘ da passà a nuttata e poi comparirà, ma per ora tengo buono il link…
                      🙂
                      Resta loggato e mettiti fra i preferiti, è l’unica briciolina che finziona ahh ahha

                      Mi piace

                  1. risposto prima; aggiungo che cercando “bortocal” emergono anche il dialogo sulle rivoluzioni arabe e Il silenzio delle parole, che avevo pubblicato io. Non potevi NON esserci in Scribd 🙂

                    Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...