la prima notte e la prima mattina a Vilnius, Lituania – 525

riprendo il diario in differita del mio viaggio in Lituania di fine settembre.

e qui, dopo la visita alla cittadella raccontata nel post precedente, lasciate che il vostro viaggiatore torni all’ostello, si riposi un po’, forse si colleghi ad internet, prelevi dal bancone della reception un’offerta di visite guidate gratuite della citta` per la mattina dopo e decida al volo di andarci, ma poi esca abbastanza rapidamente per la cena.

l’ostello, come ho gia` detto, e` in una zona centralissima e quindi un ristorante tipico lituano e` a pochi metri; ma purtroppo c’e` gia` una bella fila di gente in attesa, fuori, cosi faccio ancora qualche passo e finisco in un ristorante greco!

voi direte che non e` il massimo mangiare greco in Lituania, a parte il fascino di trovarsi in un ambiente e tra visi autenticamente greci, e quindi doppiamente esotici, ma e` la globalizzazione, ragazzi – o forse dovrei dire era la globalizzazione?

comunque ci ho mangiato molto bene – e naturalmente, se qualcuno volesse ripetere l’esperienza potrei dare indirizzi ed indicazioni precise :). oppure ancor meglio offrirmi come guida sul posto.

non mi resta che uscire a questo punto nella fascinosa notte barocca di Vilnius, ancora piu` superba nelle sue architetture tagliate da giochi di luce radenti.

vado senza pensieri e senza meta, posso divagare come voglio, inseguendo scene curiose, come le bianche monoglofiere che si alzano nel cielo notturno presso l’Istituto Tedesco di Cultura

poi rientro per un facile riposo notturno.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

. . .

la mattina mi e` facile discendere alla grande piazza della cattedrale, dalla quale inizia alle nove la visita guidata alla citta`; arrivo un poco in anticipo e ne approfitto per completare la visita fotografica della grande chiesa cattolica a cui avevo gia` dato una rapida occhiata il pomeriggio prima.

niente di veramente emozionante e una rigidita` classicistica eccessiva, ma la sorpresa e l’emozione di vedere manifestarsi chiaramente anche qui l’eredita` della grande arte italiana che ha influenzato tutta Europa.

l’Europa arriva fino a qui, e non ne siamo del tutto consapevoli.

Annunci

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...