Il tablet e la tabella. Correttore automatico o creatore automatico di lapsus? – 561

Ma è davvero un progresso avere installato sul tablet un programma automatico che cerca di leggerti nel pensiero mentre digiti e ad esempio lo trasforma da Tablet in tabella?

Scrivere sta diventando una lotta estenuante contro i lapsus; qui sopra ad esempio tablet  è diventato prima tabella e poi un nome proprio.

Ma un nome poteva essere un nido, se non me ne accorgevo in tempo.

Sarebbe stato  meglio.

. . .

Di sicuro qualche macchina lontana analizza quali parole scriviamo nella rete, ma forse prima o poi anche soltanto nel computer, e le parole non possono essere più il nido sicuro al quale ci affidiamo per ritrovare noi stessi.

Qualcuno che non conosciamo è in grado di trovarci prima ancora di noi.

Ci grida continuamente nella tastiera o nella tasca che cosa dobbiamo dire.

. . .

Peggio che se dovessimo ancora votare al referendum.

Una mia amica molto impegnata a favore degli arabi il giorno prima del referendum ha ricevuto una mail da un immigrato, certamente fantasma, che la invitata a votare si perché  Renzi era a favore degli immigrati.

Ecco un esempio preciso di uso dei biglietti data per il controllo politico.

Ma qui avrete capito da soli, spero che i biglietti data, che non ho scritto io, sono i biglietti data, cioè i big data (dopo una bella battaglia con la tastiera).

Quel tipo di mail era mirato, e non veniva certo mandato in giro in modo indiscriminato o casuale.

. . .

Ma ci sono anche  parole non procurarmi – cioè non pronunciarsi – cioe’ non pronunciabili che possono fare scattare l’l’allarme e metterci sotto sorveglienza.

Ma non  occorre che siamo noi a dirle, puo’ dirle anch’esso il correttore automatico o lettore automatico del peso cioè del pensiero, se non stiamo attenti.

Ma non sarebbe meglio affidarsi a lui e lasciargli dire quello che vog😈

. . .

Be’, come vedete ha pensato lui a finire il post con un sorriso di minaccia.

Il mio sorriso è  questo, invece 😦

Annunci

9 thoughts on “Il tablet e la tabella. Correttore automatico o creatore automatico di lapsus? – 561

  1. nei titoli, e relativi sottopancia, dei quotidiani online si leggono certi strafalcioni esilaranti. evidentemente gli addetti non hanno voglia o tempo di ingaggiare la lotta con l’automatico. Non so come sia sul tablet, ma Mr. Automatic è ovunque presente…

    Mi piace

  2. Basta pigiare il tasto di esclusione…sapevi?
    Ma a mio avviso i qui pro quo salvano dalla fatica di ticchettare tutte le parole x intero. Poi dipende.
    E cmq ormai su tablet e smart è possibile la dettatura !
    Sheracheseognitantoppassassiasalutare

    Mi piace

        1. Vorresti far credere a qualcuno che non mi sei simpatica? Non ci riuscirai mai. Ho perfino riportato per te una foto ad personam da Stuttgart. Ma la connessione al momento guasta mi impedisce per ora di mandartela.

          Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...