l’uxoricidio e la morte sua: il femminicidio – 571

Esisteva una volta, anzi esiste ancora nel nostro Codice Penale,  l’uxoricidio

Parola chiara e pulita che onestamente dice che tra le forme di omicidio quella del coniuge è più efferata.

e nello stesso tempo riconosce che le vittime preferite di questo reato sono donne, dato che usa il termine uxor, cioè moglie, e non il termine coniunx, valido per entrambi i sessi. 

Ciò non toglie che le aggravanti connesse si applichino anche ai casi in cui sia una donna a uccidere l’uomo al quale è legata: casi rari, per fortuna.

. . .

ma in anni piuttosto recenti di ignoranza rampante il termine uxor deve essere risultato oscuro.

qualche attivista non troppo acculturata ha pensato di sostituirlo con femminicidio.

detto, fatto.

ma con risultati catastrofici, anche se le ispirate autrici della trovata non se ne accorgono neppure.

. . .

femmina in italiano, ma anche nel latino femina, non è un termine riservato agli esseri umani.

Indica il sesso e non l’identità personale e si applica a tutti gli animali (escluse le poche specie ermafrodite).

Quindi è femminicida anche chi uccide la cagna, la mucca, la scrofa o la gallina.

uccidi la femmina, non la donna.

donna in latino si dice mulier.

quindi, semmai muliericidio, se volevi parlare dell’uccisione di una donna e distinguerla da altre forme di omicidio.

ridicolo, no?

Ma troppo troppo colto, evidentemente. 

. . .

Ma allora femminicidio come infanticidio?

L’uccisione di una donna come quella di un bambino? 

Più grave perché la donna è per definizione più debole?

Quindi la donna come essere umano bisognoso di particolare tutela? 

Mmm… e sarebbero delle femministe le inventrici inconsapevoli di questo concetto?

. . .

Le parole portano con sé dei significati a volte oscuri, fino a che un’analisi attenta non li porta alla luce del giorno.

e sull’analisi lessicale della parola può innestarsi a questo punto quella filosofica del concetto. 

Regicidio; perfino deicidio per santificare il razzismo antisemita; tirannicidio.

in questi casi si differenzia l’uccisione perché riguarda una persona più importante delle altre.

è in questo senso che le sprovvedute inventrici del termine femminicidio lo hanno pensato?

Per dire che una donna è una persona più importante delle altre per via del suo sesso?

Ma no, è soltanto un pasticcio concettuale senza senso. 

. . .

Le donne che si sono inventate la parola femminicidio, semplicemente,  non sapevano bene che cosa facevano.

avevano già l’uxoricidio a disposizione. 

Ma non sapevano bene neppure che cosa volesse dire questa parola e se la sono tolta di torno.

Hanno ucciso l’uxoricidio, l’uccisione di chi ti ama, e l’hanno sostituito con l’uccisione di una vagina.

. . .

povero vecchio superatissimo Freud, con la sua favola antica dell’invidia femminile del pene come base del rapporto tra i sessi.

che cosa succede se invece devono essere i maschi a invidiare la vagina?

. . .

hqdefault

Annunci

9 thoughts on “l’uxoricidio e la morte sua: il femminicidio – 571

    1. Scusa principotta ma questo mi sembra un formalismo. Si può essere uniti da una relazione anche senza il contratto matrimoniale. Considero uxoricidio l’uccisione di una persona con la quale si ha una relazione affettiva di tipo coniugale in senso lato. Fuori da questo contesto mi pare che l

      Mi piace

    2. Se avviene fuori da un contesto affettivo mi pare che l’uccisione di una donna da parte di un uomo sia un banale omicidio come ogni altro. Una donna uccisa perché si ribella a una rapina è un caso di femminicidio ? Applicando questo concetto si dovrebbe dire di sì. Non sono d’accordo. In base a quale visione giuridica le donne chiedono uno status diverso dagli esseri umani comuni e con quale giustificazione?

      Mi piace

      1. La maggior parte delle donne vengono uccise nel momento in cui decidono di separarsi. Non mi sembra fuori da un contesto affettivo.
        Scusami ma oggi non ho energie per dilungarmi oltre. Tanto queste cose le sai.

        Mi piace

        1. Mi spiace per il momento che immagino difficile.

          e comunque non c’entra.

          inoltre nelle separazioni matrimoniali è MOLTO maggiore il numero degli uomini che si uccide del numero delle donne uccise.

          In EUROPA vengono “registrati” 2.000 suicidi/anno di papà separati, ma il sommerso è molto di più.

          in Italia il 93% dei suicidi post-separazione sono di padri (fonte FENBI circa 100 l’anno) e la Caritas in un recente comunicato ha informato che decine di migliaia di padri separati si stanno rivolgendo a loro per un posto letto.

          Ma di questo non si parla.

          Come mai?

          Io ne so qualcosa anche se ne sono uscito vivo…

          abbastanza per caso, del resto.

          Mi piace

  1. Bortocal, bortocal. Mi cadi sull’ovvio! 🙂
    Mi spiego.
    Mentre hai tenuto ben presente che le deficenti(1) che si sono inventate il termine “femminicidio” (2) erano così ignoranti da non conoscere il termine uxoricidio ti sei dimenticato che nella loro crassa ignoranza sono anche biecamente esterofile. Come per gli inglesi “Quidquid latine dictum sit, altum videtur” per i deficenti(1) loquenti fiorentino “anything in English sounds cooler”.
    Quando si può spiegare un fenomeno con la stupidità, l’avidità o la cattiveria è inutile cercare oltre. Sono – ahinoi! – tre forze potentissime e senza limite alcuno.

    Cordialità(3)!

    (1): deficenti nel senso letterale del termine, ossia che mancano di qualcosa. Tu sicuramente lo sai, chi leggerà questo commento forse no…
    (2): https://en.wikipedia.org/wiki/Femicide
    (3): non ti auguro buon S.Natale perché difficilmente apprezzerai. In ogni caso, spero che la luce del Dio-Con-Noi ci illumini tutti, che ne abbiamo *davvero* bisogno.

    Mi piace

    1. Raphael, ma tu fai di peggio! Mi cadi sulla i di deficienti. 😉

      Io buon Natale te lo auguro volentieri.

      Per me non è cosa:

      non bastasse il mio ateismo, il Natale di 48 anni fa morì mio padre in poche ore dopo una malattia atroce che lo aveva straziato orribilmente per un anno e mezzo.

      Dimentico, per non rovinare la festa agli altri, ma non dimentico in me.

      Grazie per l’integrazione inglese.

      Dunque la sciagura è internazionale…

      ma servirebbe un approfondimento che senza connessione fissa mi è troppo difficile al momento.

      Mi piace

        1. Purtroppo ho limitazioni forti al momento nell’uso di internet.

          Ma un link automatico in fondo al post mi lascia intravvedere che il termine sarebbe stato coniato in Messico.

          Su femicide non posso approfondire.

          Immagino venga da female.

          Quindi le consideazioni di sopra sarebbero salve e l’anglofilia linguistica sarebbe soltanto una saporita aggiunta.

          Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...