Cima Lasdruna – 587

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

io lo sapevo che da quella punta ci doveva essere un panorama speciale.

ma non c’e` nessun sentiero per arrivarci.

la volta che ho provato a raggiungerla da nord, quest’estate, partendo dalle case di Paullo, mi sono semplicemente perso.

oggi mi sono preso la cartina, e cosi` ho imparato anche che si chiama Cima Lasdruna.

che nome grottesco, eh?

d’altra parte queste non sono certo passeggiate per signorine:

poco lontano c’e` il passo del Cul, che qualche mio lettore potrebbe ricordare per un altro resoconto di camminate da queste parti.

e, giusto per non creare incertezze sullo spirito dei valligiani, la cima di fronte al passo, dall’altra parte della valletta, e` cima Basacul.

. . .

la parola cima non deve creare false aspettative:

la Lasdruna non arriva a mille metri, si ferma a 963,

anche se e` appuntita come piu` puo` esserlo una montagna che non e` rocciosa,

o meglio nasconde la sua roccia all’interno;

la Basacul la supera di piu` di 300 metri, arriva a 1.276;

ma siamo sempre nel campo dilettantistico, fra le cime. 

e tuttavia, nella loro modestia, questi picchi scoscesi regalano viste straordinarie;

non solo quella di copertina, qui sopra, sul lago di Garda verso sud est:

dalla Lasdruna la vista spazia a nord ovest fino a scoprire una punta innevata dell’Adamello.

. . .

ci si sale lungo un costone ripidissimo, come se fosse la parete di un burrone;

poi in cima ci si riposa su una cresta pianeggiante di una cinquantina di metri.

discendere? credevo sarebbe stata un’impresa,

ma e` bastato spezzare un ramo per farsi un bastone,

e l’unico problema sono rimasti gli ululati dei cani per tutta la valle.

talmente disabituati alla presenza umana.

. . .

in fondo alla discesa un contadino solitario come me raccoglieva sotto i castagni enormi sacchi di foglie secche.

per farne che? ho chiesto.

preparo il letame.

liberata dalle foglie secche la terra ricca del castagneto rivela tutto uno spuntare di crochi ancora pallidi.

l’inverno non e` ancora arrivato, ma le piante sentono gia` la voce tiepida della primavera.

. . .

e` il riscaldamento globale,

ma ne` i crochi ne` il contadino lo sanno.

lui dice: speriamo che non vengano delle brutte gelate piu` tardi.

io tra me dico:

purtroppo dobbiamo sperare che vengano.

ma forse hanno ragione loro,

che ragionano in un’ottica di secoli, non di stagioni.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Annunci

One thought on “Cima Lasdruna – 587

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...