Renzi, Grillo, Salvini, Meloni: l’ondata dei populisti e le elezioni – 52

la Corte Costituzionale, dichiarando incostituzionale a gennaio in due punti decisivi l’Italicum voluto da Renzi, lo ha messo, nero su bianco:

il sistema elettorale che consegue alla nostra abrogazione parziale e` immediatamente applicabile.

quasi inimmaginabile, questa presa di posizione chiara.

e allora perche` non si va a votare subito?

. . .

l’innominabile Napolitano, per nostra vergogna presidente della repubblica per nove anni, ed eletto ogni volta da un parlamento incostituzionale, dice il CONTRARIO:

“Nei Paesi civili alle elezioni si va a scadenza naturale e a noi manca ancora un anno”.

oh uomo senza vergogna, che ha giurato due volte sulla Costituzione per tradirla per nove anni di seguito:

qual e` il termine naturale per un parlamento incostituzionale?

la sentenza della Corte Costituzionale lo aveva detto gia` nel 2014: il Parlamento rimane in carica per l’emergenza.

il termine naturale del parlamento dichiarato incostituzionale era, e`, il gennaio 2014.

non e` un problema di convenienza di questo o di quello.

e` un problema di rispetto delle regole fondamentali di uno stato di diritto.

. . .

ma allora anche tu, bortocal, vorresti andare a votare subito, come l’orda dei populisti italioti?

sei con Renzi, con Grillo, con Salvini, con Meloni?

che modo idiota di porre le questioni.

no: loro non stanno facendo blocco per votare subito con la legge costituzionale definita dalla Corte,

ma per un’altra legge incostituzionale sulla quale questa volta si metteranno tutti d’accordo.

e sulla quale ci chiameranno a votare prima che la Corte Costituzionale possa esprimersi.

. . .

diciamolo subito ancora una volta, visto che i giornalisti venduti sono pagati per fare confusione e nascondere le verita` piu` semplici:

un premio di maggioranza nazionale al Senato e` anti-costituzionale.

secondo la Costituzione il Senato si elegge su base regionale: un premio dimaggioranza nazionale non puo` alternarne la formazione.

lo fisso` chiaramente l’ultimo presidente della repubblica vero e regolare che ebbe l’Italia, Ciampi.

con questa motivazione Ciampi impose a Berlusconi di togliere questo aspetto dalla sua legge elettorale del 2005.

ma forse avrebbe dovuto semplicemente rifiutarsi di firmarla in blocco?

. . .

ora l’orda populista cerca di accordarsi per nuove elezioni truccate, con i capolista bloccati…

in questo paese dove la democrazia e` diventata la parodia di se stessa, perche` ignora le regole, l’unica salvezza e` il governo dello straniero.

e chiamate pure straniera l’Europa, la frase non mi spaventa.

e` abbastanza evidente che l’Italia nata in questi anni non e` europea.

farebbe meglio l’Europa a regalarla a Trump, al quale del resto aspira.

. . .

alle elezioni subito, dunque, con la legge elettorale che c’e` e che la Corte ha definito costituzionale ed efficace.

basta turlupinare il popolo.

. . .

io non capisco la cosiddetta sinistra del Partito Democratico…

come mai e` indifferente a questo problema sostanziale.

e come mai si preoccupa tanto delle elezioni…

l’unica cosa certa delle prossime elezioni e` che Renzi ne uscira` a pezzi, ma disposto ad allearsi con chiunque per restare al potere.

prima si vota, prima ci liberiamo di lui.

. . .

chi governera` dopo non e` un problema…

che sia Grillo piuttosto che Renzi, oppure Salvini, pensate che possa cambiare qualcosa?

a me la scelta fra questi e` totalmente indifferente.

ciascuno di loro finira` di distruggere il paese, cambieranno soltanto alcuni particolari nei modi per farlo.

il sistema politico e` una maionese impazzita, il paese forse anche.

. . .

l’ultima chicca di Renzi, il populista peggiore della ghenga.

un sms, perche` anche twittare e` diventato troppo lungo e impegnativo, sembra:

Votare quest’anno o nel 2018 per me è lo stesso. L’unica cosa è evitare che scattino i vitalizi perché sarebbe molto ingiusto verso i cittadini. Sarebbe assurdo. 

qualche bestiaccia ignorante non sa neppure che i vitalizi non esistono piu`.

OPPURE FINGE DI NON SAPERLO?

ma poi, si deve sciogliere in anticipo il parlamento, per evitare i presunti vitalizi?

lasciando in vigore la legge?

non e` piu` semplice abrogare la legge subito?

ma chi guida le parole di questo incolto?

. . .

ecco che cosa scrive una giovane deputata del SUO stesso partito:

I vitalizi dei parlamentari sono stati giustamente cancellati nel 2011.

Io non ho e non avrò mai alcun vitalizio, neanche se dovessimo votare tra 7 anni, dopo una lunga guerra con la Svizzera (o con chi vi pare).

Alcuni miei colleghi hanno già maturato la pensione: sono quelli a cui è “scattata” prima del 2012. Nessuno di loro è quindi preoccupato di arrivare a Settembre. Ce l’hanno lo stesso.

Poi ci siamo noi, di prima legislatura. Quando sono entrata in Parlamento a 25 anni alcuni funzionari molto gentili mi hanno spiegato che avremmo versato ogni mese dei contributi che si sarebbero trasformati in una pensione di circa 500 euro netti (da prendere raggiunta l’età pensionabile) solo se avessimo raggiunto 4 anni 6 mesi e 1 giorno di legislatura. È una stronzata? Si, lo è. Non so come gli sia potuta venire in mente una roba del genere nel 2012, ma questo è.

Ora, con tutto l’affetto, a me di prendere 500 euro (o quel che saranno) tra 40 anni (se ci arrivo) me ne frega meno di zero. Meno di meno di zero.

Della mia credibilità, invece, mi interessa parecchio. Perché oggi ho 29 anni e una faccia che mi devo portare in giro finché sarò qui, sulla quale non ammetto ci sia scritto “si è incatenata alla sedia per prendersi al vitalizio”.

Cancelliamo tutto domani (lo deve fare l’ufficio di presidenza, lo faccia), ma liberiamo il dibattito pubblico da questa stronzata.
La politica non può essere questo.
La politica non è questo.
Su questo campo qui vince Grillo. 

. . .

ma e` peggio Grillo o e` peggio Renzi?

e` una bella gara, ammettiamolo.

comunque lo lascio decidere ad altri.

elezioni-subito-l-qqhntk

Annunci

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...