se il dottor Stranamore / Bannon fa il consigliere di Trump – 66

non condivido molto la demonizzazione mediatica di Trump.

in se stesso, mi pare un personaggio perfino patetico.

ho ricevuto queste osservazioni via mail, qualche giorno fa:

Stamattina ho sentito un corrispondente dall’America di Radiopopolare che descriveva la giornata del presidente.

Dal mattino presto fino alle 18 lavora, insieme ai due o tre figuri del suo staff nello studio ovale tappezzato delle foto della sua investitura, poi twitta, poi fa cena, la sera la passa davanti al televisore.

Solo dentro la Casa Bianca – lui che impersona il capo branco, lui che ha bisogno di ammirazione! – perché Melania resta a NY per badare a Brandon e allora quell’uomo adesso mi fa pena.

Oggi non potrei scrivere niente contro le sue dichiarazioni, i suoi ordini esecutivi e le sue bambinate.

Capirai bene la fatica del non saper stare al bianco-nero e vedere le sfumature..

replica mia (nel mio stile brusco, ovviamente):

pieta` per Trump? eh no, non ci arrivo: dopotutto questa vita se l’e` scelta, e resta da vedere per quanto riuscira` a sopportarla: un miliardario deve essere davvero auto-lesionista per questo: dopotutto quello del presidente e` un lavoro di tipo esecutivo, nonostante le apparenze: va bene per un grigio come Obama, ma non certo per un uomo alfa come Trump.
stupido come e` non lo aveva capito che un miliardario vale piu` di un presidente, e si fa anche una vita migliore…; lasciamogli il tempo di arrivarci…

certo a me pare che che questo suo stile di vita alla casa Bianca, una volta reso pubblico, abbia portato un colpo quasi mortale alla sua immagine di maschio alfa vincente…

. . .

io non credo che Trump, uomo rozzo, volgare, narcisista e prepotente, oltre che insoipportabilmente maschilista, sia pero` un sanguinario.

come non lo era Berlusconi.

i regimi dell’Occidente, al momento, non lo consentono.

e miliardari che hanno fatto fortuna con la televisione sono i meno adatti, e anche i meno inclini, a macchiarsi le mani di sangue.

diventano piuttosto facilmente delle macchiette piuttosto comiche.

ad esempio: si moltiplicano in rete, dopo quella olandese, le parodie del suo discorso di insediamento e dell’America first:

e tuttavia sono piuttosto preoccupato egualmente, da ieri.

. . .

Stephen K. Bannon e` stato scelto da Trump come suo principale consigliere strategico, 

sappiamo tutti sinora, genericamente, che Bannon dirigeva Breitbart News, un sito di estrema destra.

ma non sapevamo bene, sino ad oggi, le idee concrete che Bannon sosteneva su questo sito.

da ieri so un po’ meglio che cosa significa questo e che rischi comporta, grazie ai due articoli che ho citato nel post precedente, di stamattina.

conoscerle fa venire i brividi.

il dottor Stranamore siede vicino al capo della Casa Bianca e gli consiglia che cosa fare.

. . .

il discorso di Bannon riportato nel primo post e` del luglio 2014.

era una conferenza organizzata a Roma dall’Istituto per la dignità umana (!!!) e lui diceva:

Nel 21esimo secolo stiamo attraversando una crisi che investe la nostra Chiesa, la nostra fede, l’Occidente e il capitalismo.

tutti identificati fra loro!

Il capitalismo illuminato dell’Occidente giudeo-cristiano” è sotto attacco da parte di un “capitalismo controllato dallo Stato” e di un “capitalismo libertario”,

due degenerazioni nate per colpa di un “insidioso secolarismo che ha fiaccato la capacità dell’Occidente giudeo-cristiano di difendere i suoi ideali”.

. . .

ora a me tutta questa insistenza sull’Occidente che sarebbe giudeo-cristiano non pare storicamente corretta.

indubbiamente il cristianesimo e` nato dall’ebraismo, ma e` diventato davvero tale, cioe` una religione distinta, quando ne ha negato alcuni fondamentali presupoposti,

a partire dai piu` emblematici e quotidiani: la circoncisione o il divieto della carne di maiale e dell’alcool.

non e` evidente che il vero erede dell’ebraismo in molti aspetti fondamentali e` l’islam?

i valori del cristianesimo sono quelli ricavati dalla filosofia antica, in particolare dallo stoicismo e dalla sua morale filantropica, cioe` solidaristica, che sono rimasti invece quasi completamente estranei alla cultura islamica.

il significato di alcune affermazioni originarie della predicazione cristiana e` stato stravolto e totalmente reinterpretato:

ama il tuo vicino (cioe chi fa parte del tuo gruppo e ti e` prossimo) e` diventato un imperativo di amore universale.

“il prossimo” e` diventata una specie di formula magica per indicare l’umanita` universale, cancellando il suo significato letterale.

ma l’amore universale non e` affatto presente nella nazionalistica cultura ebraica, fondata su una discriminazione razzista tra se stessi, popolo eletto, e il resto del mondo.

e di nuovo troviamo questa caratteristica nel mondo islamico, dove i credenti rappresentano un gruppo chiuso, l’unico che abbia pienezza di diritti umani (anche se non piu` su base razziale e genetica, come nell’ebraismo), mentre i non credenti sono esseri inferiori e ad essi subordinati.

insomma, parlare di radici giudaico-cristiane e` un falso storico, una esasperazione strumentale di un aspetto, allo scopo di ribadire l’alleanza attuale dell’Occidente con Israele in funzione anti-araba.

ma si dovrebbe parlare invece delle radici classico-cristiane della cultura europea.

dopotutto dall’ebraismo il cristianesimo ha assunto il monoteismo e l’ossessione per il sesso visto come cosa impura, ma non mi pare altro di profondo.

. . .

Secondo Bannon, l’Occidente “è agli stadi iniziali di una guerra globale contro il fascismo islamico”, occorre prendere una “posizione molto, molto, molto aggressiva contro il radicalismo islamico”.

La Chiesa dovrebbe farsi “militante” e “combattere per i nostri valori contro la nuova barbarie che sta iniziando” e rischia di “eradicare completamente tutto ciò che ci è stato tramandato negli ultimi 2.000-2.500 anni”.

fino a che si parla di lotta globale al fascimo islamista, e non islamico, non sarebe difficile essere d’accordo.

ma purtroppo Bannon, come la destra occidentale in generale, non distingue bene fra nazi-islamismo ed islam:

“Se guardiamo indietro alla lunga storia della lotta dell’Occidente giudeo-cristiano contro l’Islam, credo che i nostri antenati abbiano tenuto il punto, e credo che abbiano fatto la cosa giusta. Penso che l’abbiano tenuto fuori dal mondo”.

insomma la lotta diventa all’islam nel suo insieme.

Bannon sente nostalgia di Ratzinger, che Obama ha costretto alle dimissioni.

chissa` che ora non venga il turno di Bergoglio…

e` un problema per Trump, paladino del giudaico-cristianesimo, avere il papa contro.

ma forse la chiesa cattolica andra` a completare, con l’islam e la Cina, la triade infernale dei nemici dell’ebraico-cristianesimo da combattere senza pieta`?

. . .

ma una lotta contro l’islam tutto non pone le premesse di un genocidio terribile?

peggio ancora se alla lotta contro l’islam deve affiancarsi quella contro la Cina…

“Abbiamo un islam espansionista e una Cina espansionista, giusto? Entrambi sono motivati. Entrambi sono arroganti. Entrambi sono in marcia. E pensano che l’Occidente giudeo-cristiano sia in ritirata.

Noi [gli Stati Uniti] andremo in guerra nel Mar Cinese Meridionale entro 5-10 anni… non ci sono dubbi”.

. . .

a questo punto, queste idee vanno inquadrate in quelle di Strauss e Howe, ammirati da Bannon.

sono gli autori della teoria delle quattro svolte storiche della storia americana: 

la Rivoluzione Americana (1876),

la Guerra Civile (1861),

la Seconda Guerra Mondiale (1941)

e la quarta svolta, imminente.

grandi guerre segnano il culmine delle Quattro Svolte:

per la Quarta Svolta Bannon si aspetta un conflitto altrettanto esteso.

“È evidente che negli Stati Uniti esista una quinta colonna. C’è del marcio proprio al cuore dell’Occidente giudaico-cristiano. Il secolarismo ha fiaccato la forza dell’occidente giudaico-cristiano nella difesa dei suoi ideali. La classe aristocratica di Washington e i media, sostiene, sono in combutta con l’intera religione islamica e con la Cina espansionista per indebolire l’America giudaico-cristiana”.

ma in realta` non e` proprio Bannon il primo che nega i valori della cultura cristiana, trasmessi anche a quella laica e democratica?

. . .

Bannon ha dichiarato che la Quarta Svolta è arrivata.

e adesso dice, senza mezzi termini, di essere, in primis, un fautore dell’Apocalisse; l’Apocalisse è adesso: un Gray Champion, un Paladino Canuto, e gia` in mezzo a noi.

Ogni cosa è parte di questo conflitto.

È necessario rompere gli accordi, fare i nomi dei nemici, cambiare la cultura.

“Stiamo assistendo alla nascita di un nuovo ordine politico”, ha dichiarato Bannon al Washington Post il mese scorso.

Le crisi più gravi “si presentano dopo cicli di circa 80 o 100 anni.

E da qui ai prossimi dieci o venti anni affronteremo questa crisi, e avremo di fronte due scelte: rimanere il paese che ci è stato lasciato in eredità o diventare qualcosa di completamente diverso.

Dovremo affrontare periodi bui prima di rivedere di nuovo la luce del mattino in America.

Dovremo farci carico di un’enorme sofferenza.

Chi sostiene che non siamo destinati a soffrire vi sta prendendo in giro, questo è quello che penso”.

donald-trump-national-security-copertina

. . .

la cosa che mi turba di queste affermazioni di per se stesse abbastanza deliranti e` che pero` esse coincidono con gli interessi precisi del nuovo tecno-feudalesimo affermatosi negli ultimi anni di provocare uno sterminio di massa.

c’e` sempre meno bisogno di manodopera umana.

la rapida progressione dei robot la rende ampiamente inutile, salvo che per lavori marginali oppure iper-qualificati.

istigare all’odio i diversi gruppi umani fra loro diventa la strategia psicologica migliore per preparare una guerra colossale di sterminio per la drastica riduzione della consistenza dell’umanita`, il totale abbattimento e la facile sottomissione schiavistica dei superstiti.

sempre di piu` si addita nell’immigrazione la causa della disoccupazione, che e` invece principalmente di origine tecnologica.

lo scenario della crisi climatica chiude il cerchio e prospetta un futuro di estinzione necessaria di larga parte dell’umanita` gia` per forza propria e come affetto di questo sviluppo avvelenato.

se lo scenario futuro e` quello di una cinquantina di milioni di sopravvissuti precariamente attorno ai poli, come diceva tempo fa Lovelock, prima di essere indotto a ritrattare, questi potranno usfruire dei servizi di una massa di robot replicanti, piu` che di esseri umani prostrati.

. . .

mi rendo conto di espormi a facili accuse di delirio; eppure garantisco di non avere bevuto: sono astemio.

spero anche lucido, nell’immaginare i rischi che comporta avere un uomo con idee simili a fianco della maggiore potenza nucleare del pianeta.

eppure io non credo che Trump sia del tutto consapevole del disegno che alcuni cercano di realizzare con la sua elezione.

forse potrebbe essere soltanto il battistrada di qualcosa di molto peggiore.

non ne sono consapevoli neppure gli altri che lo contestano, al momento, a volte con argomenti un poco risibili.

ma forse anche i pochissimi che mi leggeranno si convinceranno stasera che sono mezzo impazzito.

impazzito io, non Bannon, non Trump, che se lo mette al fianco a farsi consigliare che cosa fare…

Annunci

4 thoughts on “se il dottor Stranamore / Bannon fa il consigliere di Trump – 66

  1. effettivamente le macchie solari sono molto diminuite negli ultimi anni, ma occorre anche dire che siamo nella fase del minimo solare nel ciclo di circa 11 anni della sua attivita`; l’ultimo ciclo e` iniziato a partire dal minimo raggiunto nel 2009, abbiamo raggiunto il massimo di questo ciclo nel 2015, e quindi possiamo aspettarci che l’attivita` solare continui a diminuire fino almeno al 2019-20.

    e` anche vero pero` che, secondo uno studioso di questi cicli, una diminuzione di portata simile non si vedeva da 10.000 anni.

    notizie tutte particolarmente incerte, comunque.

    una diminuita attivita` solare fermera` l’effetto serra? assolutamente no, anche se potrebbe mitigarlo provvisoriamente.

    occorre poi dire che uno degli effetti secondari del riscaldamento globale gia` previsto da almeno vent’anni e` il paradossale raqffreddamento dell’Europa per la riduzione e in prospettiva addirittura la scomparsa della corrente del Golfo, che mitiga i nostri inverni.

    comunque possiamo stare tranquilli, visto che Trump dice che il riscaldamento globale l’ha inventato la Cina…

    Mi piace

  2. Sai che la pericolosità di Bannon è stata volta in ironia? Circola nei social media un # ferale per l’amor proprio di Trump, e ha costretto il portavoce Spicer a chiarire che le decisioni alla Casa Bianca le prende Trump e basta!
    #PostcardsToBannon accompagna post e tweet con “Caro presidente Bannon…” 🙂 e via con le vignette satiriche. Mi lascia l’impressione di un grande squallore e la certezza che tutto ciò non può durare, perché non serve nemmeno alle peggiori destre. Non serve nemmeno a Putin per delle intese sulla Siria.
    Tu fai ampi collegamenti alla globalità, il tuo pessimismo non è “delirante”, però è rovente perché è uno zoom su Washington, ma la multipolarità va ormai tenuta in considerazione.
    Ho saputo da qualche parte che perfino la Cina ha svoltato sulla questione climatica e sta facendo molto, a partire dalle condizioni dell’inquinamento delle città. E’ tardi purtroppo, ci vorrà tempo,
    Ricordiamo poi che non è siuro che l’obiettivo sia condiviso dal pianeta Terra. Abbiamo goduto di qualche secolo di stabilità climatica, ma potrebbe essere solo un episodio nella storia complessiva del nostro pianeta.

    Mi piace

    1. no, non la sapevo! sempre fonte di notizie preziose!

      si`, la Cina ha virato gia` da qualche tempo verso una sensibilita` ecologica inedita per lei; d’altra parte la situazione ambientale nel paese e` allucinante e quasi fuori controllo…

      qui bisognerebbe allargare molto il discorso per rispondere ai tuoi interrogativi: ricordo soltanto che tutte le ere glaciali precedenti sono state precedute da un breve e rapidissimo innalzamento delle temperature; ma e` anche vero che alcuni scienziati affermano che oramai l’effetto serra e` talmente potente da inibire perfino la possibilita` di una futura era glaciale classica.

      la mia impressione e` che vi sia una ciclicita` tra optimum climatico, esplosione biologica, sovrapproduzione di anidride carbonica, surriscaldamento climatico e successiva morte di massa degli esseri viventi, che abbassa drasticamente il tasso di anidride carbonica e quindi le temperature, portando a una successiva era glaciale.

      la correlazione fra aumento dell’anidride carbonica e surriscaldamento climatico e` certo, ma questo non significa che sia soltanto un classico rapporto di causa effetto, potrebbe essere anche l’inverso.

      il surriscaldamento quindi non e` a parer mio l’effetto specifico dell’industrializzazione, ma della sovrappopolazione animale, visto che si e` riprodotto a cadenze regolari da qualche centinaia di migliaia di anni, anche quando l’industrializzazione non c’era; l’industrializzazione l’ha soltanto amplificato e probabilmente gettato oramai fuori controllo.

      del resto la stabilita` climatica sia pure relativa non e` mai stata garantita neppure negli ultimi secoli: la peste nera del 1348 e` collegata ad un netto raffreddamento del clima e la piccola glaciazione del Seicento spiega bene fatti come la guerra dei Trent’Anni, dovuti anche alle condizioni disperate di alcune regioni.

      i ghiacciai arrivano alle mura di Aosta in quel periodo tremendo.

      ma ance la caduta dell’impero romano e le invasioni barbariche sembrano collegate ad un periodo di clima particolarmente rigido.

      la grande madre Gaia certamente non collaborera` minimamente all’obiettivo tardivo di salvare l’umanita` dalle conseguenze delle sue azioni sconsiderate ed arbitrarie: anzi, seguendo le leggi del proprio equilibrio, fara` di tutto per eliminare il fastidioso parassita umano che sta mettendo a rischio la sua sopravvivenza complessiva.

      Liked by 1 persona

      1. Ecco… sebbene io conosca ben poco, intuisco che le tue considerazioni sono molto fondate.
        C’è anche il caso delle macchie solari mancanti verificatosi qualche secolo fa, e forse anche in precedenza chi lo sa, cui si è mai dato spiegazione….
        Le Scienze anni fa aveva fatto un articolo assai interessante a questo riguardo…

        Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...