la brexit e gli aspiranti monopolisti del fake – 97

ecco un esempio da manuale di bufale di regime.

preso da uno di quegli organi di manipolazione dell’opinione publica che si chiamano giornali: qui Repubblica.

Comincia la Brexit e sono subito guai. Per tutti.

“sono”

Fra due settimane i cittadini dell’Unione Europea potrebbero perdere la libertà di emigrare nel Regno Unito.

“potrebbero”

E, sempre fra due settimane, la Scozia potrebbe chiedere un referendum per la secessione dal Regno Unito.

“potrebbe”

seguono poi due facciate di illazioni varie.

e infine, ben sepolto nel mare di parole inutili, un inciso:

Comprensibilmente, in giornata un portavoce di Downing Street ha smentito le voci riportate in proposito dal Daily Telegraph e da altri giornali.

“comprensibilmente”

infatti!

. . .

chi lancia la prima notizia dovrebbe spiegare come potrebbe il Regno Unito ostacolare legalmente la liberta` di movimento degli europei fino a che e` a tutti gli effetti membro dell’Unione Europea.

occorrera` attendere la fine delle trattative per la brexit per potere prendere eventualmente decisioni di questo tipo.

e anche se il governo conservatore compassionevole della May le prendesse, dubito che i tribunali potrebbero convalidarle.

. . .

quanto alla seconda “notizia”, che notizia e`?

e` noto da subito, appena approvata la brexit, che la Scozia intende chiedere un nuovo referendum per uscire dal Regno Unito e restare nell’Unione Europea.

. . .

ma fossero anche indiscrezioni attendibilissime su intenzioni future, e magari lo sono, e` questo il modo di darle come se fossero dei fatti imminenti?

e a farlo sono quelli che protestano contro le fake news della rete.

sono soltanto gli aspiranti monopolisti del fake.

fakenews_0-copy

Annunci

2 thoughts on “la brexit e gli aspiranti monopolisti del fake – 97

  1. Senza la manipolazione dell’informazione non sarebbe possibile il governo dell’intramontabile oligarchia padrona italiana (sostanzialmente la stessa sia a destra che a sinistra ).
    Senza l’autonomia dei mezzi d’informazione la democrazia è ridotta al vuoto simulacro delle votazioni .
    Giornaloni e TV costruiscono quella quota indispensabile di opinione del gregge indispensabile al mantenimento del potere demonizzando o esaltando a secondo le convenienze del momento.
    Comiche, ad esempio, le riforme di gestione della RAI che si traducono regolarmente in maggior potere di controllo dei partitoni; l’ultima riforma renziana, incredibilmente esplicita e spudorata, è stata addirittura spacciata dai giornaloni come aumento di autonomia operativa..
    Esemplare il trattamento riservato ai fuori casta dei M5S diventati minaccia ai mastodontici e consociati furti, più o meno legali, dei decenni scorsi.
    La rete senza controllo alcuno è minaccia di informazione libera e veritiera ( fake o non fake news) che va sventata…
    Dopo che i pur diversi ” populismi” ( che evidentemente non si nutrono di informazione ufficiale) stanno diventando maggioranza iniziano a progettare filtri e leggi di censura…
    …ne va della loro supremazia.

    Mi piace

    1. ho appena dovuto cliccare “approva commento” per fargli superare il filtro posto da wordpress per i commenti iniziali di un commentatore.

      ora mentalmente clicco sullo stesso pulsante anche per i suoi contenuti.

      condivido tutto di quel che dici.

      Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...