la funzione elettorale del femminicidio italico – 115

come mai nell’Europa civile si vede da tempo una piena valorizzazione delle donne nella politica di cui in Italia non c’e` traccia?

la Merkel, ma anche la leader di Alternative fuer Deutschland, effettivamente alternativa da destra, Frauke Petry.

la Le Pen in Francia.

la May nel Regno Unito, ma a capo degli indipendentisti scozzesi sta pure una donna, Nicola Sturgeon, primo ministro della Scozia.

potrebbe sembrare che il problema sia, piu` che italiano, mediterraneo: in Italia,m Spagna, Portogallo, Grecia, Turchia i leader politici sono indisutibilmente tutti di sesso maschile.

non manca qualche donna in politica, ma con funzione decorativa, se avvenenti, e se no con funzione apotropaica, come zimbello predestinato delle gag anti-femminili dei maschi al potere.

. . .

mi sono chiesto se la campagna esclusivamente italiana sul femminicidio c’entri qualcosa.

infatti in nessun altro paese europeo ne trovo traccia.

e la mia risposta e` si`.

non solo questa campagna serve a convincere le donne che il loro vero nemico sono i maschi potenzialmente assassini che vivono accanto a loro.

serve ad allontanarle da ogni opposizione attiva alla situazione sociale e atrasformarle da forza principalemdi opposizione, sia pure da destra, come sono in quasi tutti i paesi autenicamente europei in docile gregge indifferente al tipo di governo.

no, la funzione e` proprio anche quella di convincere le donne sulla base di una anlisi sbagliata della situazione e di una identificazione del nemico dove non c’e`.

insomma, non soltanto funziona la tecnica di gridare al lupo dove non c’e` per nascondere i lupi veri.

Calendar_campari_2008_jan-1030x615

ma serve a costruire il consenso attorno alle agitatrici inconsulte del tema del maschio assassino: sono loro le autentiche difensore delle donne tremanti.

sono loro che le donne devono votare.

. . .

non importa se votando le loro rappresentanti che lottano contro il femminicidio le donne italiane non fanno nessun passo concreto reale nella liberazione femminile e restano lontane dalla politica vera, confermando gli assetti attuali del potere e anche la loro minorita` politica.

i nemici delle femministe anti-femminicidio non sono i politici che irridono le donne in politica,

ma gli uomini comuni della vita quotidiana.

se queste agitatrici avessero veramente a cuore una societa` meno diseguale e piu` aperta a un reale rispetto delle donne come persone, si guarderebbero bene dal criminalizzare potenzialmente tutti i maschi.

eviterebbero di spingerli con cio` stesso a destra, cioe` a considerarsi odiati dalle donne soltanto per essere quello che sono.

. . .

ma a loro che importa tutto questo?

sono interessate soltanto alla loro ri-elezione, non ad altro..

Annunci

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...