Europa: cittadini, contadini, borghesi, borgatari

questo e` un articolo di Raimondo Bolletta (piu` che un post) di rara profondita`, e mi sarebbe piaciuto leggerlo su qualche quotidiano, se non avessi smesso con questo rito inutile e demoralizzante.

da` davvero molto da pensare, anche grazie allo spessore storico delle considerazioni, esposte in una forma scorrevole, lucida e chiara (per quel 20% scarso di italiani che sono strutturalmente effettivamente alfabetizzati).

Raimondo Bolletta

Le celebrazioni dell’anniversario della firma dei trattati di Roma che avviarono la costruzione dell’Europa Unita non sono state una festa lieta ma un evento politico gestito con un certo imbarazzo da protagonisti che sembrano nani rispetto ai padri fondatori. Protagonisti che sanno di poter parlare e decidere sub iudice incalzati dalla precarietà dei loro incarichi derivanti da una investitura democratica pro tempore.

La rappresentazione plastica più chiara della precarietà dei 27 capi di stato e di governo l’ho vista nell’udienza dal papa: in un’aula del trono sontuosa e imponente, gli ospiti erano disposti a ferro di cavallo tutti uguali senza alcun segno di distinzione come invece accade in molte udienze concesse a diplomatici, nobili e chierici. Il papa in alto all’estremità di un lungo rettangolo, seduto sul trono rappresentava un potere millenario mentre nella platea una assemblea di potenti pro tempore governavano una istituzione che potrebbe dissolversi come neve al sole…

View original post 777 altre parole

Annunci

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...