vaccinati a tutto, piu` della Germania – 206

Germania: anno 2013; bambini nati 682.000; bambini non vaccinati contro il morbillo due anni dopo: 178.000; tasso di non copertura 26,1% (dati ricavati dallo Spiegel).

Italia: anno 2013; bambini nati 514.00; bambini non vaccinati  contro il morbillo: 79.000; tasso di non copertura 15,3%.

dov’e` l’emergenza che introduce la vaccinazione obbligatoria contro il morbillo e altre 11 malattie?

in Italia.

. . .

questo post, quando ho cominciato a scriverlo, iniziava cosi`:

occorre proprio che dica la mia sul decreto che torna a rendere obbligatorie in Italia nel nostro paese alcune vaccinazioni e ne introduce altre fino ad un totale di 12?

dovrei essere un esperto, e non lo sono; se le organizzazioni sanitarie dicono che sono necessarie, sono anche portato a credergli.

ho una sola riserva, di metodo: non credo che dobbiamo parlare delle vaccinazioni tutte assieme: se sono 12, servirebbero 12 post: uno per ogni vaccinazione e per ogni malattia.

perche`, se c’e` una epidemia latente di morbillo, non e` che allora dobbiamo vaccinare i bambini anche contro l’epatite B, per dire.

e che ci sia un vero e proprio rischio di epidemia di meningite ho gia` avuto occasione di dire che a me non pare: 

chi importa la meningite inventata? -14

. . .

a questo punto ho provato a fare qualcosa di originale e a confrontare la situazione italiana e quella tedesca: anche se i risultati adesso voi li avete gia` letti qui sopra, ho iniziato il post senza sapere dove sarei andato a finire, senza tesi preconcette.

salvo questa sola: se le vaccinazioni sono davvero necessarie, ben venga anche la costrizione della legge per obbligare i riottosi.

so valutare bene quei genitori che decidono sulla vaccinazione del figlio pensando solo al figlio.

eh no! vaccinare e` una scelta sociale: ci si vaccina anche per gli altri, non soltanto per se stessi.

se ti ammali di una malattia contagiosa diffondi il pericolo anche fra gli altri; ma questo e` un punto che nel nuovo egoismo narcisistico di massa sfugge a troppi.

. . .

comunque, per orientarmi meglio, ho provato a guardare la notizia attraverso un quotidiano tedesco, lo Spiegel, famoso per dare voce a tutti i pregiudizi anti-italiani che prosperano in Germania come da noi, di altro genere, verso i tedeschi.

Dopo un’epidemia di morbillo. L’Italia introduce l’obbligo di vaccinazione per i bambini.

e` il titolo, e ci leggo una specie di sorpresa: italiani piu` tedeschi dei tedeschi?

da gennaio a meta` maggio ci sono stati in Italia 2.395 casi di morbillo rispetto agli 860 dell’intero 2016, di cui l’89% non erano vaccinati.

(ma allora il vaccino non garantisce una copertura certa dalla malattia?)

quindi una situazione in deterioramento, certo.

pero` una vera epidemia di morbillo in Italia fu quella del 2002: 18.000 casi e 15 morti, secondo lo Spiegel, 6 secondo altre fonti; e qui siamo fortunatamente sempre molto lontani da quei numeri e non c’e` nessun morto.

. . .

comunque, meglio prevenire, no? e se salva una ventina di bambini dalla morte, ben venga la vaccinazione obbligatoria dal morbillo.

l‘Organizzazione Mondiale della Sanita` aveva previsto di sradicare il morbillo dall’Europa entro il 2010, ma l’obiettivo non e` stato raggiunto, per via di coloro che non si vaccinano.

dopotutto nel 2012, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanita`, ci sono stati nel mondo 122.000 morti per il morbillo.

un momento, pero`: piu` della meta` dei casi riguarda persone fra i 15 e i 39 anni, e in Europa sono soprattutto operatori sanitari che vengono infettati dai bambini che si ammalano perche` non vaccinati…

. . .

ma questo rifiuto dei vaccini esiste soltanto in Italia?

no: lo Spiegel stesso fornisce i dati relativi alla Germania: qui 150.000 bambini di quelli nati nel 2013 non risultano vaccinati, e rispetto al morbillo il numero dei non vaccinati sale a 178.00.

tento un confronto con i dati che riesco ad ottenere sull’Italia: qui pare che la copertura vaccinale nel 2015 dei bambini fino a due anni di eta` fosse dell’85,3%.

nel 2013 sono nati in Italia circa 500.000 bambini; quindi il numero dei bambini non vaccinati e` stato un po’ meno di 75.000.

nel 2013 in Germania i bambini non vaccinati contro il morbillo e` stato di 178.000 rispetto a 682.000 bambini nati in quell’anno.

siamo ad una percentuale del 26,1% in Germania rispetto al 14,7% dei bambini non vaccinati in Italia…

questi dati calcolati da me sono confermati anche da un altro articolo piu` vecchio dello Spiegel, che riporta la stessa percentuale del 26% di bambini in Germania non vaccinati contro il morbillo.

ma e` da notare che questa percentale e` addirittura in forte calo, visto che in passato la percentuale dei bambini tedeschi non vaccinati era salita fino al 41%; poi nel 2014 c’e` stata una epidemia di morbillo in Germania con un bambino morto, anche se gia` colpito da altre malattie, e piu` genitori sono tornati a vaccinare i figli. 

http://www.spiegel.de/gesundheit/diagnose/masern-grippe-hpv-deutschland-impft-zu-selten-und-zu-spaet-a-1128709.html

e allora? e` indietro la Germania o siamo troppo indietro noi?

. . .

proseguo con qualche considerazione provocatoria, ma avviso che tutto il post ha questo carattere, quindi chi si sente urtato svicoli subito, prima di subire travasi di bile piu` gravi. 

ma se l’iniziativa e` avventata? se non esiste nessun vero pericolo?

non prendete questo post come una presa di posizione; ho detto all’inizio che non sono un esperto e non posso dare risposte.

pero` a me pare che questo post sia una bella domanda…

. . .

so che la distinzione e` sottile per molti, ma non sto scrivendo un post sui vaccini, ma un post sulla decisione del governo di vaccinare obbligatoriamente con forti multe ed esclusione dalla prescuola tutti i bambini contro 12 malattie: 

per essere chiaro: se fossi un genitore di bambini piccoli, li vaccinerei.

e soprattutto per questo motivo: che, se non ti vaccini da piccolo contro il morbillo e comunque non lo fai, aumenti di molto la probabilita` di prendertelo poi da adulto, quando puo` avere conseguenze molto gravi.

download (1)

il paradosso infatti e` che il morbillo, per via delle vaccinazioni infantili, sta diventando una malattia piuttosto pericolosa per gli adulti, anche considerando che non esistono cure specifiche.

vaccini_affari2_morbillo

andamento della mortalita` per morbillo tra gli ammalati negli USA

ah, e il rapporto tra il vaccino contro il morbillo e l’autismo?

non voglio neppure parlarne, tanto la bufala e` ridicola: test recenti permettono di identificare oggi i primi segni dell’autismo gia` dai primissimi mesi di vita, ben prima della vaccinazione…; e questo basta.

. . .

qui sto parlando come elettore, e di un governo che vuole obbligare i genitori a vaccinare i loro figli.

e non sono affatto sicuro che ci siano le ragioni sufficienti.

a meno che non si dica che lo facciamo soprattutto per tutelare gli adulti presenti futuri non vaccinati dai rischi che la vaccinazione di massa ha provocato sui non vaccinati.

. . .

e pensare che un decreto su questi temi a me potrebbe anche stare bene, in linea di principio; potrei perfino considerarlo un segno di progresso italiano verso la modernita` da parte di un governo criticabile ma normale, dopo le ubriacature da Berluscon-Renzi.

e invece…

piuttosto, c’e` mica in giro qualche vaccino obbligatorio per proteggerci da quelle ricadute? 🙂

Annunci

13 thoughts on “vaccinati a tutto, piu` della Germania – 206

  1. Io mi ricordo che da piccola nel lontano ‘900 ho avuto sia io che mio fratello e tanti bambini della nostra età: morbillo scarlattina orecchioni qualcuno se non ricordo male la tosse convulsa e ricordo anche che i genitori aspettavano con ansia che i bambini si contagiassero tutti insieme cosicché il problema poi fosse risolto.
    Io ad esempio ho due vaccinazioni contro il vaiolo perché mia madre non trovando il certificato fu costretta a ripeterlo…

    Per tornare al decreto sono molto combattuta tra la prevede prevaricazione dello Stato e l’egoismo individualista che fa dire “chissenefrega io mio figlio non lo vaccino” mettendo a rischio e coinvolgendo in questa decisione chi ha idee diverse.
    Ma però se chi ha idee diverse il suo bimbetto lo vaccina per tempo perché mai dovrebbe essere a rischio di essere infettato da un bambino non vaccinato e morbilloso?

    E ancora un controsenso nella obbligatorietà della vaccinazione alle scuole materne se poi queste malattie endemiche diventano oggettivamente pericolose sopra i 15 fino ai 35 anni? Il grande bohhh.

    Saluti e abbracci.
    Ps mio fratello inizierà la radioterapia il 5 giugno si presenta un’estate bella faticosa

    Mi piace

    1. ciao carissima: la notizia che mi dai su tuo fratello e` comunque positiva nelle condizioni date (vedi come tutto e` relativo!), dato che almeno apre alla speranza di una cura efficace.

      ecco, appartengo anche io alla generazione di bambini che non venivano vaccinati contro il morbillo, perche` il vaccino allora non c’era; e mi sono regolarmente fatta la malattia, per fortuna, cosi` non ho corso il rischio di farmela da adulto, come invece mi e` capitato sia per la varicella che per la parotite, due esperienza entrambe orribili, e la seconda mi spedi` perfino all’ospedale.

      quanto al vaiolo io invece non sono realmente vaccinato, anche se avevo il certificato, perche` mia madre era una antivaccinista molto precoce e ripuli` sveltissima l’incisione appena fuori dall’ambulatorio, cosi` che non mi si sviluppo` nessuna reazione: bel pericolo, dovrei dire, oggi per un giramondo come me, che comunque non si vaccina mai prima di partire… – ma il vaiolo invece e` stato sradicato.

      quanto al controsenso di vaccinarsi da piccoli per non prendere il morbillo da grandi, credo che da grandi la vaccinazione non sia piu` possibile, ma sarebbe da approfondire perche`: forse provocherebbe reazioni troppo forti?

      insomma, se cerchi di ragionarci su, finisci in un pasticcio.

      in ogni caso c’e` la promessa dei medici che se ci vacciniamo tutti alla fine la malattia scompare e poi non ci si dovra` vaccinare piu`.

      sembra che sia andata cosi` per il vaiolo, malattia terribile in passato: a forza di vaccinazioni nel 1980 l’Organizzazione Mondiale della Sanita` ha annunciato la sua scomparsa; l’ultimo caso era stato in Somalia nel 1977.

      che risultato assolutamente straordinario!

      nel 1976 fu anche ordinata la distruzione di tutti i ceppi del virus esistenti nei laboratori di ricerca a livello mondiale.

      non siamo pero` sicuri che tutti lo abbiano rispettato, e se il virus sfuggisse o qualcuno decidesse di usarlo, sarebbe un’arma potentissima e devastante perche` troverebbe l’umanita` totalmente indifesa.

      insomma, la scienza ottiene dei risultati perche` si concentra su un solo aspetto di un problema, e riesce a modificarlo.

      pero` ha delle difficolta` a cogliere tutte le implicazioni delle sue scelte, e questo le rende molto fragili e discutibili.

      Mi piace

        1. nessuna ombra di dubbio: e` tutta colpa della nostra grandinata di ieri sera, la seconda di questa primavera pazza che qui sta riempiendo i prati di funghi come d’autunno…, e piu` sopra nevica.

          proprio ieri avevano annunciato la riapertura del passo del Maniva, ma credo sia coperto di neve di nuovo…

          riaccendo il camino per risparmiare sul riscaldamento…, eheh

          Mi piace

            1. siamo ben lontani dall’esaurire le riserve del maiale ucciso a gennaio: oggi in un pranzo di famiglia per festeggiare (in grande ritardo il mio compleanno) e che e` venuto a cadere per caso nel giorno del 40esimo anniversario del mio matrimonio, e` stato fatto fuori il penultimo cotechino, assieme ad un salame e a una specie di prosciutto cotto usciti divinamente: ma salsicce non ne avevamo fatte…. 🙂

              ma restano ancora alcune decine di salami…

              e si e` discusso a lungo e in maniera appassionata di vaccini, naturalmente… 🙂

              Mi piace

      1. Ps. Lesmaniosi leptospirosi rabbia e poi insomma anche Sally prima ogni sei mesi e adesso in unica soluzione annuale deve essere vaccinata anche se la rabbia essendo quasi debellata, salvo alcune regioni come la Toscana, lè pressoché debellata ma va fatta se porti il cane all’estero…
        ArffArffff grrrrgrrr

        Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...