il krukkellum e il tradimento di Beppe Grillo – 220

Proprio la mancanza del voto disgiunto rende questa legge incostituzionale.

lo dice Felice Besostri, il protagonista dei due ricorsi alla Costituzionale che hanno portato all’abrogazione totale della legge elettorale berlusconiana Porcellum e parziale dell’Italicum renzino.

spiegando meglio: nel sistema elettorale tedesco vero l’elettore ha a disposizione due voti, su un’unica scheda: uno per la parte del Parlamento che si elegge con voto uninominale e uno, distinto, per la parte da eleggere col voto proporzionale.

continua Besostri:

L’assenza di questa opzione per l’elettore toglie la libertà dell’elettore di esprimere un voto che, come richiede la Costituzione, sia personale e diretto”.

in poche parole, secondo la Costituzione, il voto dell’elettore e` personale non soltanto nel senso che ogni elettore vota personalmente, ma anche nel senso che ogni elettore col suo voto deve potere sceglie una persona (e una soltanto, ovviamente).

con una frase sola Besostri ha colto l’essenziale.

. . .

se con la nuova, seconda, legge elettorale renzina l’elettore con un unico voto sceglie sia il candidato uninominale sia quello, diverso, delle liste proporzionali, c’e` una alterazione sostanziale del principio costituzionale.

in poche parole l’elettore non puo` scegliere due persone con un voto soltanto.

questo significa che ​e` chiamato a votare il partito e non i candidati, e non puo` sceglierli.

e siamo da capo.

sparisce non solo il principio che Grillo stesso ha dichiarato fondamentale e irrinunciabile per anni, ma uno dei fondamenti della nostra democrazia costituzionale.

. . .

del resto e` ben difficile che Berlusconi e Renzi, autori gia di una legge anti-costituzionale a testa, ne facciano una giusta adesso.

ma Grillo?

Grillo passera` alla storia come autore di questa terza legge elettorale incostituzionale, grazie allo scellerato e scervellato consenso a Renzi?

pare di si`.

. . .

ascoltate il Grullo dal grilletto facile sul suo blog:

Sulla legge elettorale hanno già deciso gli iscritti.

il che fa capire la concezione della democrazia che ha il ducetto…

Dal 4 dicembre abbiamo proposto di approvare una legge elettorale costituzionale.

gia`, ma se questa non lo e` per bocca forse del massimo esperto italiano di leggi elettorali e di Costituzione?

Ora è il modello tedesco, votato a stragrande maggioranza dai nostri iscritti.

gia`, ma se la legge elettorale renzina e` tedesca soltanto a parole?

una parodia del sistema elettorale tedesco, e ne conserva soltanto il nome come specchietto per le allodole.

. . .

qualche giorno fa, quando l’ho dimostrato a caldo in un mio post, precorrevo forse i tempi: il tedeschellum elettorale impossibile – 416

ma oggi questo e` gia` diventato senso comune per chiunque da` anche solo un’occhiata all’argomento…

anche Grillo oggi lo sa, e dice:

Le differenze esistenti con il modello tedesco sono dovute alle diversità dell’assetto costituzionale esistenti tra la Germania e l’Italia. In Italia il numero dei parlamentari non può essere modificato perchè è fissato dalla Costituzione.

gia`, lo scrivevo anche io; ma il problema si puo risolvere stabilendo che nel caso in cui, in una circoscrizione, un partito acquisisca nella quota uninominale piu seggi di quelli a cui ha dirito in base allla suddivisione proporzionale dei seggi, non gli si aasegnano i seggi uninominali vinti con la percentaule piu bassa; e in questo modo il numero globale dei seggi non varia, come prevede la nostra Costituzione.

ma non si tratta soltanto di questo…

si tratta della mancanza del voto disgiunto fra voto uninominale e voto proporzionale, che e` un elemento portante del sistema elettorale tedesco.

non c’e` nessun motivo per non avere il voto disgiunto anche in Italia, il numero fisso dei parlamentari non c’entra con questo.

introducete il voto disgiunto, come chiede Besostri, e accetteremo la legge standocene tranquilli.

. . .

continua il Grullo:

Quello che conta è (…) garantire al Paese di avere una legge elettorale costituzionale, non il Verdinellum.

ma non e` costituzionale neppure il…

a proposito, come lo chiameremo?

dice Besostri:

Cominciamo a dare un altro nome all’ultima fatica della Camera in materia elettorale: non si tratta del modello tedesco.

ecco, ci sono: il krukkellum!!

anche se scopro adesso, via google, che la parola l’ha gia` inventata qualcun altro prima di me.

bundestag-250x166

. . .

Beppe Grillo chiude in bellezza:

I portavoce del MoVimento 5 Stelle in Parlamento voteranno a favore del testo, come deciso dai nostri iscritti che hanno e avranno sempre l’ultima parola su tali questioni.

hanno talmente l’ultima parola, gli iscritti, che sono stati chiamati a dare il loro plebiscito telematico su un quesito che vuol dire tutto o nulla (plebiscito poi per modo di dire: sono pur sempre meno di 30.000 persone) .

comunque il quesito approvato dal 95% degli iscritti al movimento padronale di Grillo era questo:

“Siete favorevoli all’approvazione di un sistema elettorale di impianto tedesco che sia rispettoso della Costituzione, eventualmente con l’introduzione di correttivi di governabilità costituzionalmente legittimi?”

ora, siccome la nuova legge elettorale non e` veramente di impianto tedesco, ma ci assomiglia molto vagamente, ma soprattutto non e` costituzionale, ne` Beppe Grillo ne` i suoi personali emissari in parlamento sono autorizzati a votarla.

e i parlamentari a Cinque Stelle rispondono del loro operato al popolo italiano tutto intero, anche a me, e non ai 30.000 iscritti del MoVimento del Grullo.

. . .

ma pensate ancora a questa, che e` grossa assai.

Beppe Grillo si presenta come difensore della Costituzione e poi scrive, dei deputati che ha fatto eleggere alle ultime elezioni: i portavoce del MoVimento 5 Stelle in Parlamento.

art. 67 della Costituzione:

Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato.

ora, Grillo lo vorrebbe il vincolo di mandato, invece, ma per fortuna la Costituzione non lo prevede (dovrebbe prevedere invece il recall, il diritto di revoca per violazione della volonta` degli elettori).

su questo, sull’avere dei parlamentari che siano soltanto dei portaborse, il Grullo e` perfettamente d’accordo sia con Berlusconi sia con Renzi:

il trio infernale crede nel partito personale, come del del resto e` il Movimento Cinque Stelle: una proprieta` personale di Grillo.

su questo si sono accordati per fare fesso il popolo italiano.

. . .

di Beppe Grillo come persona ho SEMPRE pensato il peggio possibile (risparmio una carrellata di post negativi e anche sprezzanti su di lui, che sarebbe lunghissima).

le mie simpatie, quando ci sono state, per alcune proposte, sono sempre andate soltanto al Movimento Cinque Stelle, nel quale si sono raccolte, forse anche per disperazione, tutte le forze di opposizione non ideologica:

confuse, lo ammetto; ignoranti, molto spesso, e` vero anche questo; ingenue fino alla credulita`, ma chi non si attacca a quella che appare come l’ultima speranza?

la mia stima andava a Casaleggio, il visionario un poco pazzo, che pero` gettava lo sguardo oltre l’ostacolo del cicaleccio confuso della politica italiana.

e la voce di Casaleggio in Grillo, a volte, creava la differenza.

dalla morte di Casaleggio Grillo si e` perso del tutto: e` troppo stupido e grossolano, lui da solo, per interpretare e comprendere la realta`.

. . .

ora prendete di nuovo la legge elettorale.

per la sacrosanta esigenza di andare alle elezioni al piu` presto, perche` il parlamento attuale e` illegittimo, non puoi farti passare sotto il naso l’ultima turlupinatura di Renzi e dire che va bene.

non puoi non accorgerti che e​` incostituzionale ​la nuova legge elettorale renzina, che vorrebbe farsi passare per tedesca, ma e` soltanto un krukkellum di bassissima lega (oppure di bassissima Lega, fate voi).

se ci caschi, non e` che ci caschi, e` che sei d’accordo.

. . .

ribellarsi anche al Grullo, l’ultima mistificazione di questa casta politica antipopolare.

Annunci

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...