California, Cina – 226

il confronto con la stampa tedesca mi dimostra ogni giorno quanto profondamente filo-trumpista siano i nostri media italiani.

ora posso ammettere che i tedeschi siano scatenati contro Trump, che sta seriamente mettendo in discussione il loro benessere e la loro economia.

ma vorrei capire quanto l’Italia in realta` sia pronta a fare quel che le e` sempre riuscito molto bene, la quinta colonna degli Stati Uniti in Europa,

e a farlo anche con Trump, nonostante qualche battuta propagandistica apparentemente contraria, ma di puro colore.

. . .

ad esempio, non so quanto abbia girato in Italia questa notizia davvero shockante:

La Cina e la California avviano un patto per la difesa del clima.

http://www.spiegel.de/wissenschaft/mensch/kalifornien-und-china-kooperieren-beim-klimaschutz-a-1150974.html

ieri il governatore della California Brown ha sottoscritto direttamente un patto con la Cina per cooperare nello sviluppo delle energie alternative, impegnandosi reciprocamente alla riduzione delle emissioni dell’anidride carbonica.

la California con una legge dell’anno scorso si e` impegnata a ridurre le sue emissioni del 40% entro il 2030 e a procurarsi il 50% della propria energia da fonti rinnovabili.

ma questo e` meglio che in Italia non si sappia.

. . .

se pensiamo a quanto pesantemente incidono gia` oggi su quello stato i cambiamenti climatici, questo diventa comprensibile.

La California, considerata da sola, sarebbe la sesta potenza industriale del pianeta, prima di Francia, Italia o Brasile. 

Trump cerca di sabotare gli accordi di Parigi sul clima, ma gli esiti potrebbero essere catastrofici per gli USA se le parti piu` avanzate del paese non lo seguiranno in questa strada suicida.

. . .

piuttosto e` da notare che la destra tedesca del partito stesso della Merkel e` oggi all’attacco da posizioni trumpiste contro la politica climatica della Germania.

paese pero` per fortuna governato da una fisica, come la Merkel, che ci capisce qualcosa.

secondo i suoi avversari nel partito, il riscaldamento globale non e` da contrastare, sarebbe positivo:

pensate addirittura alla possibilita` di aprire una rotta commerciale nell’Artico, il famoso passaggio di Nord Ovest,

oppure di estrarre petrolio da zone prima coperte dalla banchina polare…

vi sembra incredibile? eppure il livello degli argomenti e` proprio questo.

. . .

non manca chi osserva saggiamente e con ragione apparente che il clima e` una realta` troppo complessa per ridurla a un fattore solo…

argomenti sensatissimi che abbiamo sentito in Italia ripetere anche da Zichichi e Rubbia.

in Germania si aggiunge che le sonde registrano un aumento delle temperature anche su Marte.

ma allora? questo significa forse che non si deve cercare di arginare questo aumento fino a che si puo`, riducendo comunque l’ulteriore incremento delle temperature provocato dai gas serra?

. . .

poi e` chiaro che la Terra e` gia` vicina al limite della fascia abitabile del sistema solare e, in tempi geologici di milioni di anni, il Sole e` destinato a riscaldarsi progressivamente fino a che ne usciremo inevitabilmente…

zona_abitabile_fascia_Stelle_vita_alieni_habitable_zone_planet_pianeti

ma vi sembra questo un motivo valido per non cercare di ridurre l’aumento delle temperature adesso, per quel che possiamo provare di fare?

anzi, di cercare in tutti i modi possibili di anticipare questo processo?

Annunci

10 thoughts on “California, Cina – 226

  1. Temperature a parte, si pottebbe fare anche un’altra considerazione; cercare di ridurre l’impatto ambientale in generale avrebbe una ricaduta positiva anche sulla salute e sulla qualita della vita umana. Bruciare petrolio e carbone a tutto spiano, di certo non rende l’aria che respiriami più salubre.
    Inoltre non sarebbe bello togliere dalle nostre città tutti (o quasi tutti) i veicoli a motore, e rimpiazzarli con mezzi pubblici elettrici, e ampie piste ciclabili e aree pedonali? Sul lungo termine si risparmierebbero soldi ed energia, si avrebbero città molto più sicure e piacevoli da vivere, ci sarebbero meno morti e feriti per incidente, e si eviterebbero un sacco di malattie (e morti) per polveri sottili.
    Oggi abbiamo già la tecnologia per farlo, per fare in modo che i motori a combustione vengano relegati nei musei, manca solo la volontà politica!

    Mi piace

    1. c’e` solo da condividere.

      aggiungo che il bollettino dei morti per incidenti d’auto e` simile a quello di una vera e propria guerra, supera quello del terrorismo di un fattore 1:100, riempie ogni giorno le cronache dei giornali locali, eppure viene totalmente trascurato.

      nel 2015, soltanto in Italia, 174.539 incidenti stradali con lesioni a persone, 3.428 vittime (morti entro il 30° giorno) – in aumento rispetto all’anno precedente – e 246.050 feriti; tasso di mortalita` 56,3 persone ogni milione di abitanti.

      tutto questo non suscita emozione ne` sdegno, viene considerato una fatalita` di cui non vale la pena parlare, e non si vedono colpevoli, anche se invece i modi per ridurre la carneficina non mancano e sono quelli che hai accennato tu.

      Mi piace

      1. Si, è curioso anche che si facciano leggi assai severe sulle vaccinazioni obbligatorie, mentre le contravvenzioni per chi trasporta bambini in auto senza seguire scrupolosamente le norme di sicurezza sono molto più indulgenti.
        Ma i bambini morti e feriti causa incidente stradale sono molto più numerosi rispetto a quello che muoiono o subiscono gravi complicanze a causa di infezioni virali prevenibili con le vaccinazioni.
        http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2017/02/16/ASowDeIG-incidenti_feriti_seggiolini.shtml

        P.S. Ovviamente è piuttosto irrazionale anche il fatto che alcuni genitori si fanno mille paranoie sui rarissimi effetti collaterali dei vaccini, e poi magari trasportano i figli senza seggiolino, o con il seggiolino utilizzato in maniera scorretta senza preoccuparsi troppo (ad esempio posizionato sul sedile, vicino agli airbag). La nostra mente è straordinariamente predisposta a farci venire mille ansie e preoccupazioni per cose che poi esaminate razionalmente sono sciocchezze, e magari farci sottovalutare rischi molto più concreti!
        Questo succede a tutti, anche io che di solito sono abbastanza razionale, a volte mi sono ritrovato a farmi delle paranoie esagerate sul cibo (tipo non comprare dei pomodori perchè venivano dalla “terra dei fuochi” in quel periodo in cui le TV facevano allarmismo sui rifiuti tossici in provincia di Napoli e Caserta. Col senno di poi mi sono accorto che erano esagerazioni mediatiche, però sul momento ci sono cascato!)

        Mi piace

        1. insomma, purtroppo come esseri umani non siamo affatto razionali; la nostra natura sociale ci porta a seguire le mode, cioe` i modi di pensare, della tribu` di appartenenza, e del resto chi se distacca viene considerato facilmente strambo e facilmente isolato.

          Mi piace

  2. Cambiamenti climatici e crollo della biodiversità….

    417
    NONOSTANTE

    Nonostante l’uomo
    E la sua stupidità brutale
    Ogni giorno
    Il giorno sorge
    E l’erba
    A primavera
    Ancora spunta.

    Io però non so
    Quanto ancora durerà
    Ciò che fin qui è stato.

    363
    LA FORZA DEL PENSIERO

    Con la forza magnetica
    Del mio potentissimo pensiero
    Provo a proteggere la terra.

    Dal fango versato
    Che arriva al collo.

    Dalle guerre inventate
    Per depredare il mondo.

    Dall’ oligarchia dei pochi
    Più ricca e prepotente.

    Dai ladroni patentati
    Sempre impuniti.

    Ho strizzato le meningi
    Ce l’ho messa tutta
    Ora dite voi del risultato.

    Mi piace

        1. e credi che sia facile metterli giu`, adesso? ma mi sono inguaiato da solo… 😉

          417 NONOSTANTE

          nonostante l’uomo
          la sua stupidità brutale
          ogni giorno
          il giorno sorge ancora
          e l’erba a primavera
          spunta ancora.

          però non so quanto
          durerà l’ancora.

          . . .

          363 LA FORZA DEL PENSIERO

          con la forza magnetica
          potentissimo pensiero
          cerco di proteggere il pianeta.

          dalle guerre inventate
          per depredare il mondo
          dalla paranoia impunita dei pochi
          sempre più ricchi e prepotenti.

          ho strizzato i neuroni,
          fino a sentirli piangere;
          ora dite voi il risultato.

          Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...