vaccini critici e critici del vaccinismo forzato – 234

sono ottimista: gradatamente penso che riusciremo a ridimensionare la rozza propaganda del vaccinismo forzato e a introdurre barlumi di riflessione critica in una parte almeno dell’opinione pubblica.

mi confortano le parole di un commentatore, andrea c, e il suo argomentare lucido e pacato:

Per motivi personali (malattie di persone care) ho sviluppato una forte curiosità verso la medicina e dintorni, ho letto vari libri a tema, ma non ho lauree o tanto meno specializzazioni in materie scientifiche.

Insomma mi rendo conto dei miei limiti, potrei anche prendere delle grosse cantonate!

Sui vaccini ho iniziato a incuriosirmi e a farmi qualche domanda da quando è diventata piuttosto popolare e discussa la pagina FB di Roberto Burioni, e soprattutto quando giornali e TV hanno iniziato a diffondere notizie allarmistiche su epidemie di meningite e morbillo, a fronte di dati ufficiali assolutamente nella norma, per niente (o molto poco) preoccupanti.

gia`, la stessa cosa colpi molto anche me, a suo tempo: 

chi importa la meningite inventata? -14

Questo allarmismo mi ha ricordato la frode della “pandemia” suina 2009, però all’inizio l’ho liquidato come un sensazionalismo mediatico fine a sé stesso…

Poi, quando ho saputo del decreto Lorenzin, ho iniziato a fare 2+2, e a sospettare che si stesse ripetendo una storia simile a quella del 2009.

Cioè un clima di allarmismo creato ad arte, e la contrapposizione strumentale tra fanatici anti-vaccinisti contro autorevoli esponenti della scienza, come Burioni, Gino Strada, o Garattini, per “spingere” un programma vaccinale che in un clima più sereno di informazione e discussione, sarebbe difficile da giustificare razionalmente!

Guarda caso nei dibattiti televisivi non invitano mai personalità capaci di fare critiche ponderate al decreto vaccini, come Vittorio Demicheli, ma sempre i soliti fanatici incompetenti che parlano di vaccini e autismo, che ingigantiscono all’inverosimile gli effetti collaterali, ecc…

Ovviamente gli altri, messi a confronto con fanatici che pongono critiche stupide e insensate, “vincono” a mani basse,

Ora sono praticamente quasi certo che sia una questione di conflitto di interesse, e che si vuole cercare di imporre un piano vaccinale ridondante, a tutti i costi e con tutti i mezzi  -anche piuttosto maldestri, – non è molto lungimirante affidare il tutto a un ministro che non brilla certo per talento comunicativo – vedi il fallimento imbarazzante del Fertility day .

Il piano e` pensato più come favore all’industria farmaceutica (magari in cambio di maggiori investimenti nella ricerca italiana, che ormai dipende quasi totalmente dai finanziamenti privati), che per la tutela della salute o per il risparmio a lungo termine.

Per l’industria probabilmente l’Italia è solo un esperimento di lobbismo, se dovesse andare tutto liscio forse proveranno ad esportare lo stesso piano di azione ad altri Paesi Europei con un contesto simile a quello italiano (istituzioni mediche troppo dipendenti economicamente dall’industria farmaceutica, e situazione democratica piuttosto compromessa!)

. . .

leggo altrove:

Se fossimo un paese normale, di questi argomenti si potrebbe discutere apertamente, e anche aspramente. Ma non lo siamo. E il libero confronto viene sepolto da montagne di retorica, da paure ingiustificate, da complottismi sospettosi, da allarmi gonfiati, da aggressioni contro chi pensa diversamente. Gli aspetti ideologici degli anti e dei pro vaxx prevalgono sul resto, determinando una spaccatura che, proprio in nome della salute collettiva, dovrebbe essere evitata. Cosa che appare impossibile adesso, perché la guerra per bande che si combatte a tutto campo nel Paese, ha trovato semplicemente un altro elemento di scontro.

guglielmpepe@gmsil.com

SE ci fosse ancora il piacere di discutere informati che e` l’essenza della politica, intesa come ricerca condivisa del bene comune…

ma ci siamo ridotti ad esprimere con interiezioni o monosillabi le nostre emozioni, senza neppure vedere quanto sono manipolate…

ragionare, ragionare, ma pare che la difficile arte della dialettica stia andando perduta…

bambinisupervaccinati

 

Annunci

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...