il Qatar con la Turchia; la Turchia contro la Germania; la Germania col Qatar – 251

2 luglio 2017: oggi a mezzanotte scade l’ultimatum dell’Arabia Saudita al Qatar, con 13 richieste che cancellano di fatto l’indipendenza dell’emirato e sono state respinte.

25 luglio 2014: scadeva l’ultimatum dell’Impero Austro-Ungarico alla Serbia.

ma nessuno credeva possibile allora una guerra mondiale, che conteneva 10 richieste ben piu` modeste di quelle saudite al Qatar, ma furono egualmente considerate lesive della sua indipendenza nazionale  e respinte.

rileggere la cronaca delle ore successive che portarono alla prima guerra mondiale e` incredibile: una concatenazione di forze e di avvenimenti che portarono ad una immane tragedia che sostanzialmente quasi nessuno voleva.

e il 4 agosto tutte le grandi potenze europee erano ufficialmente in guerra, con l’eccezione dell’Italia (a volerla considerare tale), che violo` i trattati che la vedevano alleata della Germania e dell’Impero Austro-Ungarico.

. . .

siamo in una situazione simile?

chi voleva la guerra allora erano sostanzialmente alcuni circoli militaristi tedeschi, che alla fine riuscirono a imporre un conflitto che segnera` la fine dell’Impero Germanico 4 anni dopo.

oggi chi vuole una nuova guerra nel Golfo e` palesemente Trump, che e` appena andato a vendere enormi armamenti all’Arabia Saudita; e la sua visita del 20 maggio e` stata immediatamente seguita da una specie di colpo di stato in quel paese, che ha visto designare il 21 giugno come erede Mohammed Bin Salman, ministro della difesa e protagonista della guerra in corso nello Yemen contro i ribelli: palesemente un militarista.

non sembrerebbero esserci molti dubbi sul senso complessivo di questa sequenza di fatti.

tuttavia tutti i media ci assicurano che non c’e` nessun rischio vero di guerra, e noi che cosa faremo? finta di crederci?

. . .

intanto la Turchia, che e` alleata del Qatar e ha li` un contingente di 300 soldati, ha deciso di portarlo a 5.000.

ma anche gli USA, che stanno fomentando l’attacco al Qatar, sono alleati dell’emirato e hanno li` una loro base militare…

Trump ha commentato l’ultimatum saudita con questi tweet puerili:

Durante il mio recente viaggio in Medio Oriente ho sostenuto che non si deve più finanziare l’ideologia radicale, i leader hanno indicato il Qatar, visto!

Che bello vedere che la mia visita in Arabia Saudita e l’incontro con il Re e 50 Paesi sta già dando risultati, hanno detto che avrebbero preso una posizione dura sui finanziamenti…

Tutti i riferimenti portano al Qatar, forse questo sarà l’inizio della fine dell’orrore del terrorismo!

doha-skyline-homepage

peccato che il Pentagono lo abbia subito smentito:

«Non abbiamo piani per cambiare la nostra posizione sul Qatar, non ci sarà alcun impatto sulle operazioni militari. Lo ringraziamo per il sostegno alla presenza militare degli Stati Uniti».

bene, e` proprio questa confusione che fa paura: e` la stessa che porto` alla prima guerra mondiale.

e` vero che le guerre mondiali non sono piu` di moda nel mondo globalizzato, e al massimo si trasformano in guerre commerciali.

ma la guerra commerciale mondiale l’ha gia` dichiarata Trump al resto del mondo.

. . .

pero`, capiamoci, viviamo in un mondo dove il presidente degli Usa, LUI, non qualcuno che lo sta prendendo in giro, pubblica su twitter questo video, se qualcuno non l’ha ancora visto:

sconvolgente: confesso davvero di non essere piu` im grado di capire il mondo.

. . .

dietro la Turchia e l’Iran sta la Russia; ma anche l’Unione Europea non condivide la linea aggressiva dell’Arabia Saudita.

il paradosso di Trump e` che sta agendo in modo di indebolire gli Stati Uniti e rafforzare la Russia sul piano internazionale…

Putin, che ne ha aiutato l’elezione, ha avuto buon fiuto.

. . .

tutto chiaro, dunque? ma no.

in vista del G20 di Amburgo del 7-8 luglio prossimi, un altro problema serio si profila, e non e` molto coerente con lo scenaio porecedente.

Erdogan, che partecipera` al vertice, ha dichiarato l’intenzione di tenere un comizio rivolto ai numerosi turchi che vivono in Germania.

3 milioni per l’esattezza; e che, per la parte non troppo numerosa che ha partecipato al referendum sul cambiameno della Costituzione da lui voluto, ha votato per 2/3 per lui.

il governo tedesco ha respinto la richiesta e non ha autorizzato il comizio, ma l’ambasciatore turco ha fatto sapere di non ritenere l’autorizzazione necessaria.

se quindi Erdogan tentera` davvero di tenere questo comizio non autorizzato in Germania, non sara` forse questo un atto ostile di straordinaria gravita`?

e` l’equivalente di una vera e propria occupazione, sia pure momentanea, e la minaccia evidente di usare la minoranza turca come arma.

la dittatura di Erdogan e` ben piu` pericolosa per l’Europa del califfato dell’ISIS.

eppure siamo alleati.

. . .

tempi oscuri, confusione massima sotto il cielo e aveva torto marcio Mao quando diceva che proprio per questo la situazione era ottima. 

Annunci

6 thoughts on “il Qatar con la Turchia; la Turchia contro la Germania; la Germania col Qatar – 251

  1. Partita a risiko in corso…
    Siamo già in guerra e da tanto. Conflitti in tutto il mondo anche se da tempo l’aria medio.orientale sia quella più appetibile perché ci sono in campo denari, tanti denari e materie prime.
    Sono guerre dichiarate in modo diverso e anche in questo è segno dei tempi.

    Mi piace

    1. alla fine, cara Marta, cio` che spiega la storia degli ultimi decenni sono soltanto gas e petrolio.

      non solamente quelli del Qatar (o dell’Iraq, della Libia, dell’Iran), ma anche quelli della Russia, considerati gli enormi giacimenti scoperti nell’Artico a partire da una decina di anni fa, e che sono chiaramente il vero motivo del nuovo atteggiamento americano verso il paese, prima esaltato per il suo abbandono del comunismo.

      e` davvero incredibile come i governi, certi governi, preferiscano fare guerre per controllare le fonti di energia anziche` investire in energie alternative.

      comunque il suicidio umano per avvelenamento del clima del pianeta e` gia` avvenuto: noi stiamo soltanto assistendo ai sintomi e alle convulsioni finali.

      Mi piace

  2. Guerre non volute….!?

    502
    GORIZIA TU SIA MALEDETTA

    52.000 italiani
    41.000 austriaci
    Morirono
    Nella battaglia,
    o meglio dire,
    Nel macello di Gorizia.

    93.000 morti in due giorni.
    Mai più evocati.

    “Traditori signori ufficiali
    che la guerra l’avete voluta,
    scannatori di carne venduta,
    e rovina della gioventù.”

    Leben nach Hause !
    Viva la patria !

    Mi piace

        1. Leben nach Hause significa “vivere”, oppure “vita”, verso casa, con senso di movimento.

          la mia competenza linguistica in tedesco e` abbastanza elementare, quindi prendimi con le pinze: volendo accentuare l’elemento sarcastico, io tradurrei Hurra fuer die Heimat.

          ma vedo che il traduttore automatico insiste nel concetto che la patria e` il zu Hause, cioe` a casa, questa volta senza senso di movimento.

          anche Manzoni diceva che la patria e` dove si sta bene, del resto…

          pero` nella tradizione del nazionalismo romantico la patria e` proprio die Heimat, che ha sempre in se` una radice comune con Heim, la casa, come luogo intimo, privato e riservato, nella dimensione mentale e psicologica, mentre Haus e` piuttosto la casa come struttura ed edificio.

          Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...