vaccini e anti-Costituzione: negazione del consenso e referendum – 257

dopo sei post e una intensa discussione, che si sta svolgendo, per ora, a livello di commenti, devo tornare ancora una volta sul problema della legislazione vaccinista del governo Gentiloni, per la sua natura anticostituzionale.

ne seguiranno presto altri, anche se puo` darsi che dei miei pochi lettori qualcuno pensera` che sto diventando mono-maniaco, ma dopotutto l’anno scorso sul problema della deforma-Costituzione renzina ho scritto decine di post sistematicamente e il tema delle liberta` costituzionali mi vede sempre attento per quel che posso.

non c’e` dunque nulla di strano se quasi quasi mi metto sulla stessa strada oggi.

. . .

trovo anzi sconcertante – MOLTO sconcertante – che l’anno scorso ci fosse nei media un interesse spasmodico su una deformazione della Costituzione che riguardava in fondo principalmente gli assetti del potere e le possibilita` dei cittadini di essere presenti pienamente nella vita politica, e quest’anno invece domini una omerta` diffusa, per non dire una evidente censura, quando le violazioni costituzionali – che sono due diverse – riguardano invece la vita concreta di milioni di cittadini.

ma questa interessa poco al nostro sistema dell’informazione, salvo rare eccezioni, come sappiamo gia`.

e sul tema vaccini e` in atto una censura che fa impallidire quella sovietica.

e cosi` una trasformazione sostanziale nel campo dei diritti dei cittadini, puo` passare in un silenzio mediatico assordante…

. . .

dal punto di vista costituzionale formale del processo di formazione delle leggi la cosa piu` sconcertante del decreto Lorenzin-Gentiloni sui vaccini e` che e` stato emesso COME SE la deforma-Costituzione di Boschi-Renzi fosse stata approvata e non bocciata, invece, a furor di popolo.

immagino che questa affermazione possa sembrare strana, e dunque la documento subito: si potra` verificare facilmente che e` indiscutibile, anche se il silenzio mediatico forzato sul tema la fa apparire bizzarra.

la Costituzione attuale in tema di salute prevede anche una competenza delle Regioni:

art. 117 c. 2

Sono materie di legislazione concorrente – fra Stato e Regioni – quelle relative a: (…) tutela della salute (…)

l’Art. 31 (Modifica dell’articolo 117 della Costituzione) delle legge di modifica della Costituzione di Renzi attribuiva invece questa competenza allo Stato:

(…) Lo Stato ha legislazione esclusiva nelle seguenti materie: (…) m) disposizioni generali e comuni per la tutela della salute (…).

ora non si discute nel merito di questa modifica proposta allora, che potrebbe anche essere considerata opportuna; possiamo anzi pensare che la riforma costituzionale Bassanini del 2001 sulla ripartizione dei poteri fra stato e regioni sia stata una delle tante riforme pasticciate del centro-sinistra; rimane il fatto che il governo ha deliberato in materia di vaccini COME SE la competenza a farlo fosse soltanto sua.

invece, a Costituzione vigente, OGNI Regione deve disporre in merito in accordo con lo Stato, oppure dispone lo Stato, ma in accordo con le Regioni.

e il luogo dove disporre l’armonizzazione dei poteri legislativi dello Stato e delle Regioni e` la Conferenza Stato Regioni.

in campo sanitario lo Stato italiano non ha proprio competenze esclusive.

quindi questo decreto sui vaccini puo` anche essere visto come tentativo dello Stato di espropriare le regioni delle loro competenze concorrenti in campo sanitario, cioe` di realizzare per via pratica, con atti di forza illegittimi, quel che la riforma costituzionale Renzi voleva realizzare per via giuridica.

. . .

con un diritto di legislazione concorrente in campo sanitario fra Stato e Regioni, la procedura seguita appare illegittima.

la Conferenza Stato Regioni non e` stata convocata PRIMA dell’emanazione del decreto, giustificato, costituzionalmente, per motivi di straordinaria necessita` ed urgenza: ma questi potevano, al massimo, riguardare la vaccinazione contro il morbillo, che viene usata come testa d’ariete per imporre anche le altre.

e` stata convocata DOPO, e ha registrato SOLTANTO l’opposizione di Veneto e Valdaosta: il Veneto ha anche annunciato ricorso alla Corte Costituzionale.

vi e` stata dunque  una generale acquiescenza delle Regioni, ma non universale e dunque la validita` del decreto e` discutibile e dovra` esssere verificata dalla Corte Costituzionale.

. . .

ma una violazione ben piu` grave riguarda l’art. 32 c. 2 della Costituzione:

Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

ecco come uno dei piu` autorevoli testi giuridici, il Brocardi, commenta questa parte dell’articolo:

Ciò implica che, di regola, ciascuno, nell’esercizio del proprio diritto di autodeterminazione (di cui all’art. 2 Cost.), è libero di scegliere se sottoporsi o meno a trattamenti sanitari, fermo restando che il consenso deve essere informato, cioè deve essere frutto di una decisione consapevole. Altre questioni che afferiscono al comma in esame e che sono oggetto di vivace dibattito sono quella del valore delle c.d. dichiarazioni di fine vita, quella del diritto a rifiutare i trattamenti medici, anche per motivi religiosi (come accade per i Testimoni di Geova), quella del diritto a morire (di cui ai noti casi Welby ed Englaro).

consenso-informato-20161028

di regola, dice il Brocardi; d’accordo: ma questa regola puo` essere violata solo in casi assolutamente straordinari e gravi; la violazione della regola non puo` diventare la regola.

questo significa che, costituzionalmente, la via maestra da seguire per i vaccini e` quella della persuasione e dell’informazione e puo` essere usata la costrizione soltanto in situazione di effettivo, reale pericolo.

. . .

si deve aggiungere, come dice il Brocardi, che a livello comunitario il diritto alla salute è contemplato sia dall’art. 35 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea (come diritto alla prevenzione ed alle cure) sia dall’art. 3, che disciplina una serie di principi in materia, tra i quali, ad esempio, quello del rispetto del consenso informato.

andiamo a rileggercelo questo articolo, di una Carta dei diritti dei cittadini europei del 2000, ben poco conosciuta in Italia e che spiega bene l’odio di tutti i reazionari per l’Unione Europea.

Articolo 3   Diritto all’integrità della persona
1. Ogni individuo ha diritto alla propria integrità fisica e psichica.
2. Nell’ambito della medicina e della biologia devono essere in particolare rispettati:
il consenso libero e informato della persona interessata, secondo le modalità definite dalla legge,
il divieto delle pratiche eugenetiche, in particolare di quelle aventi come scopo la selezione delle persone,
il divieto di fare del corpo umano e delle sue parti in quanto tali una fonte di lucro,
il divieto della clonazione riproduttiva degli esseri umani.

e questa non e` una mera dichiarazione di principio: e` giuridicamente vincolante, fino a che faremo parte dell’Unione Europea.

. . .

concretamente significa che i genitori dei bambini sottoposti a vaccinazione OBBLIGATORIA dovranno sottoscrivere una dichiarazione che consentono alla vaccinazione, dicendo di essere adeguatamente informati, e liberando quindi i sanitari da ogni responsabilita` successiva.

fatto salvo quel che prevede la Legge 25 Febbraio 1992, n. 210 INDENNIZZO A FAVORE DEI SOGGETTI DANNEGGIATI DA COMPLICANZE DI TIPO IRREVERSIBILE A CAUSA DI VACCINAZIONI OBBLIGATORIE, TRASFUSIONI

ARTICOLO 1
1. Chiunque abbia riportato, a causa di vaccinazioni obbligatorie per legge o per ordinanza di una autorità sanitaria italiana, lesioni o infermità, dalle quali sia derivata una menomazione permanente della integrità psico-fisica, ha diritto ad un indennizzo da parte dello Stato, alle condizioni e nei modi stabiliti dalla presente legge. (…)

4. I benefici di cui alla presente legge spettano alle persone non vaccinate che abbiano
riportato, a seguito ed in conseguenza di contatto con persona vaccinata, i danni di cui al
comma 1.

notate bene pero` che questa legge e` stata approvata PRIMA della Carta dei diritti europea.

e dunque non cancella il diritto degli italiani, in quanto europei, a fornire il consenso informato al trattamento sanitario, come indiscutibilmente e` anche la vaccinazione.

. . .

ecco dunque, per concludere, diversi aspetti possibili di una azione perche` l’Italia ritorni tra i paesi civili e rispettosi dei diritti umani della tradizione occidentale e non si associ ai paesi governati dalle democrazie cosiddette popolari dell’area balcanica ed est europea.

  1. negare coerentemente il consenso informato al momento della vaccinazione forzata del bambino ed anzi firmare una dichiarazione che al contrario lo nega, sia sul versante dell’informazione ricevuta sia su quello del consenso.
  2. raccogliere firme perche` la propria Regione si opponga al Decreto: i consiglieri saranno molto sensibili per la rielezione a rischio.
  3. sostenere pubblicamente il ricorso alla Corte Costituzionale della Regione Veneto che prevede la vaccinazione gratuita e volontaria e ha livelli di copertura vaccinale molto buoni.
  4. studiare un ricorso alla Corte di Giustizia Europea
  5. preparare una raccolta di firme per un referendum abrogativo delle parti della legge che prevedono l’obbligatorieta` e le sanzioni.

. . .

altri post sul tema in questo blog:

https://corpus15.wordpress.com/2017/05/20/vaccinati-a-tutto-piu-della-germania-206/

https://corpus15.wordpress.com/2017/05/21/e-adesso-servono-subito-800-000-vaccini-ci-sono-207/

https://corpus15.wordpress.com/2017/05/23/il-dirittoallavita-secondo-i-vaccinisti-209/

https://corpus15.wordpress.com/2017/06/24/il-bambino-morto-a-monza-di-morbillo-e-leucemia-242/

https://corpus15.wordpress.com/2017/06/25/morbillo-e-bambino-morto-a-monza-la-schifosa-montatura-dei-media-vaccinisti-244/

https://corpus15.wordpress.com/2017/07/05/lirresistibile-immunitadigregge-che-i-vaccini-indiscutibilmente-generano-254/

 

 

Annunci

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...