chi sta con Pisapia… – 275

toglietecelo dagli occhi questo Pisapia, non se ne puo` piu`.

download

chi lo ha inventato, chi lo vuole?

gli stessi che si sono inventati Renzi cinque anni fa.

dice Pisapia che il suo scopo e` di unire la sinistra.

non siamo fessi: il suo scopo e` esattamente il contrario, ed e` lo stesso per il quale e` stato inventato Renzi:

dividere la sinistra e adesso impedire che nasca a sinistra una alternativa al renzismo.

del resto Pisapia e` almeno onesto in questo: non nasconde che il suo scopo e` questo: portare voti allo sconsiderato sbruffone che li butta dalla finestra.

. . .

Pisapia il concetto lo dice cosi`:

“Se lavori su quello che divide, sei condannato a perdere”.

quello che divide chi? e su che cosa?

ora si da` il caso che agli uomini comuni non interessa chi vince e chi perde: interessa cio` che fa chi vince.

. . .

ma santo dio: Renzi e` stato buttato giu` dal governo a calci nel didietro appena il popolo ha potuto votare.

e adesso dobbiamo vedere a capo della presunta alternativa a Renzi uno come Pisapia, che ha votato si` al referendum e che non considera nemico chi ha cercato di stravolgere la Costituzione?

e che adesso abbraccia la Boschi?

e` evidente che Pisapia non vuole nessuna alternativa a Renzi.

politicamente non lo considera nemico, e in politica chi non e` contro di me e` con me.

. . .

mi pare chiaro che l’unico modo serio di costruirla, questa alternativa, e` di partire dal referendum.

mi pare anche chiaro che i D’Alema e i Bersani hanno del tutto fatto il loro tempo e sono soltanto zavorra.

ma governera` la destra, si dice…

si`, e a me pare inevitabile, se questa e` la sinistra che ci ritroviamo.

pero` per uno come me, che non fa politica di professione, e per alcune altre decine di milioni di italiani, farsi un altro giro con Berlusconi sembra addirittura meglio che continuare con questi imbecilli;

del resto alla destra ci siamo anche gia` abituati; e` la sinistra di nome che fa la destra di fatto che non riusciamo a mandarla giu`.

. . .

legge sulle unioni civili, fatta con i piedi;

disegno di legge Fiano per far credere di essere antifascisti, con qualche trovatina piu` che altro demenziale, dopo avere cercato di rottamare la Costituzione antifascista;

agitazione confusa di una brutta legge che reinterpreta caoticamente lo ius soli temperato che esiste gia`;

e nel frattempo, salvataggi non delle banche, perfino, ma degli speculatori bancari;

leggi sulle vaccinazioni obbligatorie di massa dei bambini per un effetto gregge che non ci potra` mai essere, se non vaccini prima gli adulti, ma e` molto piu` comodo imporre la vaccinazione ai bambini, visto che non possono ribellarsi e poi con loro il ricatto emotivo funziona sempre;

battaglia per vietare il panino portato a scuola da casa.

questo e` il Partito Democratico oggi: una forza politica organicamente al servizio dei nuovi poteri, con una spruzzata di invenzioni fatte a casaccio sui temi classici del pensiero di sinistra che e` stato abiurato, ma non bisogna che si noti troppo.

. . .

ovviamente, tutto questo e` insopportabile, ma occorreva un uomo straordinariamente privo di fascino e di idee come Pisapia, per darci almeno l’orgoglio di dire di no, a qualunque costo, a questo disegno.

da tempo io evito su questo blog temi direttamente politici, nel senso deteriore del termine quando viene usato per parlare dei giochi di potere che affascinano tanto la nostra stampa e i nostri media.

chiedo scusa ai miei lettori di avere fatto un’eccezione, perche` li immagino totalmente schifati come me.

e ritorno al mio silenzio: non rompeteci piu`.

di fronte al moderno fascismo Repubblicano (cioe` alla Repubblica), lasciateci dire, come l’antico poeta:

Questo solo noi oggi possiamo dirti:

quel che non siamo, quel che non vogliamo.

non credo che verranno tempi migliori; credo che verranno anzi tempi peggiori.

ma nei tempi futuri parole come queste potranno sembrare preziose:

prezioso che qualcuno le abbia dette.


Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.