il coraggio di restare umani – 376

e` emergenza idrica in Piemonte.

avete letto bene: il Piemonte e` rimasto senza acqua.

ieri e` stato pubblicato l’ottavo rapporto dell’ANBI, l’Associazione Nazionale dei consorzi di Bonifica Italiani, con l’analisi della situazione idrica nel nostro paese:

A livello nazionale, la disponibilità idrica si è dimezzata in 10 anni. 

. . .

faccio sempre piu` fatica a scrivere post, a scrivere sui blog e sui social media, a scrivere.

dovrei scrivere per commentare il crollo e la rovina di tutto quello che ho creduto, amato, vissuto.

attorno sento un chiacchiericcio fastidioso e irresponsabile: mentre tutti urlano d’altro, la realta` avanza con la forza distruttrice che solo la natura sa avere, e i suoi rumori agghiaccianti e funesti trapelano a stento dal rumore di fondo dei ciarlatani che fanno il verso, come al mercato, per venedere le loro merci, dei politici che si combattono per l’ultimo voto, probabilmente, e neppure libero piu` di tanto.

impegnatissimi a disfarsi, senza capire che stanno gia` scivolando nel baratro, gli uomini si occupano furiosamente e ferocemente d’altro:

del resto, l’umanita` media non ha mai spiccato particolarmente per capacita` di comprensione:

ci facciamo belli delle eccezioni, che ricordiamo (forse) nella storia, dimenticando che quasi sempre dovettero vivere rifiutati, spesso nascosti, piu` spesso perseguitati e perfino uccisi…

. . .

faccio un esempio che mi lascia basito: mentre gli scienziati osservano che il cambiamento climatico in corso probabilmente permettera` alle zanzare di sopravvivere da noi fino a dicembre, con una moltiplicazione nella buona stagione successiva mai vista, e favorisce le specie piu` pericolose per la trasmissione delle malattie, gli imbecilli del razzismo dilagante sono agitatissimi per le malattie trasmesse dagli immigrati…

e si puo` amaramente sogghignare sul fatto che coloro che si agitano tanto contro i profughi stanno per diventarlo pure loro, e non lo hanno capito ancora.

. . .

altro che elezioni austriache e rinascita di fatto di un Impero Austro-Ungarico non dichiarato ufficialmente e ostile alla democrazia e ai diritti umani.

Restare umani – come ho letto ieri su un manifesto in un angolo di Brescia?

non e` questione di volonta`: gli uomini sono buoni quando stannno bene ed hanno il superfluo: diventano feroci quando il cibo viene a mancare.

quindi non possiamo farci illusioni sul futuro delle ideologie umanitarie, dei diritti, perfino dell’ecologismo, paradossalmente.

in astratto restano il modo migliore di affrontare la crisi che abbiamo davanti, ma non potranno reggere al crescere delle paure, anche se distorte, alla voglia di negare i problemi, al bisogno di non credere alla fine.

abbiamo di fronte il peggiore futuro che l’umanita` abbia mai conosciuto.

. . .

la catastrofe climatica chiude il discorso aperto alla fine della seconda guerra mondiale sui Diritti universali dell’uomo e scatena l’apocalisse della guerra di tutti contro tutti, che lascera` ben pochi superstiti.

le guerre scatenate dalla mancanza d’acqua e dalle carestie arrivano indirettamente fino a noi: lo schiamiamo terrorismo, ma e` soltanto disperazione.

e quando non si ha piu` niente da perdere, perche` non prendersi la soddisfazione di uccidere chi ti sei inventato come nemico?

del resto c’e` un’​unica chiesa che invita gli uomini ad accogliere chi fugge dalla fame e dalla impossibilita` di sopravvivere – e fuggono soltanto i pochi che possono, gli altri muoiono sul posto – ed e` la stessa che ordina di crescere e moltiplicarsi e considera morale solamente il sesso fatto per procreare e senza precauzioni.

. . .

dati sulle risorse idriche nel Sud Italia:
2010: 2.317 milioni di metri cubi
2015: 1.730 milioni di metri cubi
2016: 1.512 milioni di metri cubi
2017: 1.066 milioni di metri cubi a settembre

 

quanto abbiamo da sopravvivere qui? due anni?

dipende dalle piogge degli ultimi 80 giorni dell’anno…

. . .

dati sulle riserve idriche del Nord Italia:
2010: 18 milioni di metri cubi circa
2015: 15,7 milioni di metri cubi circa
2016: 11 milioni di metri cubi circa
2017: 2,5 milioni di metri cubi a settembre

avete letto bene, non ci sono errori.

e ogni altro commento e` superfluo.


5 risposte a "il coraggio di restare umani – 376"

  1. Purtroppo sarà così…
    L’altro giorno ci pensavo alla mancanza di acqua che qui si fa già sentire. Non piove e fa ancora tanto caldo.
    Finirà male molto male e i politici, e tutti noi..stiamo a perder tempo con aria fritta…

    "Mi piace"

    1. temo che la Sardegna sia in prima linea, purtroppo.

      mi ricordo dodici anni fa, quasi all’esordio del blog, come venni sbeffeggiato, anche da amici certamente democratici e progressisti, quando citai studi che prevedevano in Italia per fine secolo le temperature del centro del Sahara oggi…

      era cosi` figo farci su delle battute e delle risate.

      invece mi sa che ci stiamo arrivando molto prima…

      Piace a 1 persona

      1. No sbagliavano e non lo facevi nemmeno tu.
        Le previsioni parlavano chiaro 15/20 fa: la Sardegna diventerà un deserto tra 50 anni.
        Venti sono già trascorsi.
        Guarda il tempo che ad ottobre, non piove da mesi…fai tu

        "Mi piace"

        1. tutto questo e` cosi` terribile che passa perfino la voglia di parlarne…

          capisco chi continua a girare la testa dall’altra parte,

          ma purtroppo trenta anni potrebbe persino rivelarsi ottimistico…

          "Mi piace"

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.