verso le quarte elezioni truffa consecutive in Italia – 384

ci avviamo alle quarte elezioni consecutive con una legge elettorale incostituzionale e le vincera` la destra, inevitabilmente; affogare con Renzi non conviene; meglio un governo Berlusconi-Salvini che un governo Berlusconi-Renzi; la prossima gravissima crisi dell’Unione Europea e il naufragio dell’Italia se li gestiscano Berlusconi e Scalvini.

hqdefault

. . .

per motivi che mi rimangono incomprensibili faccio molta fatica a inviare commenti al blog dell’amico Raimondo Bolletta.

eccolo allora qui il mio commento al suo post, dove parla di legge elettorale e di politica italiana.

ma prima una premessa.

. . .

questa legge elettorale e` una porcata, che a me pare anche incostituzionale, per due motivi:

.1. il primo e` il voto obbligatoriamente congiunto per il voto per la parte proporzionale e per la parte maggioritaria: in altre parole, i due voti sono sulla stessa scheda e, se voti per un partito e un candidato in una delle due scelte, devi necessariamente votare lo stesso partito, ma un altro candidato, anche nell’altra; altrimenti il voto viene automaticamente annullato (e ci sara` da ridere a contare quanti voti saranno annullati in questa maniera, sopratutto a sinistra).

l’incostituzionalita`, voluta sia da Berlusconi, sia da Renzi, e` evidente e clamorosa e mi meraviglia molto pensare che il Presidente della repubblica possa promulgare una legge simile.

la Costituzione dice chiaramente che il voto e` personale, e la Corte Costituzionale ha chiarito ripetutamente che il voto e` personale non soltanto nell’espressione, nel senso che ogni persona ha il diritto di votare individualmente, ma anche, per cosi` dire, nella direzione, e cioe` che col voto il cittadino ha sempre il diritto di scegliere UNA persona – e non due assieme!

. . .

2. il secondo motivo di costituzionalita` dubbia o comunque di gestione oligarchica del potere sta, secondo me, nel fatto che al maggioritario ciascuna lista presenti soltanto un candidato, riservandosi il diritto di sceglierselo nelle segrete stanze alle spalle degli elettori.

e` vero che un referendum popolare si espresse anni fa contro le preferenze, ma e` evidente che in un paese democratico sarebbero allora necessario prevedere per legge delle primarie per la scelta del candidato.

e su questo mi pare che anche l’amico Raimondo concordi.

. . .

siamo alla quarta tornata elettorale contro la Costituzione, dopo che un Parlamento che la Corte Costituzionale ha dichiarato eletto con un legge illegittima ha fatto le spallucce e ha continuato a governare fino alla fine del suo quinto anno e ha prodotto una nuova legge elettorale incostituzionale: la terza.

l’ha prodotta anche se la Corte Costituzionale nella sua sentenza ultima si era spinta perfino a dichiarare che la legge risultante dall’annullamento parziale della prima porcata elettorale di Renzi era immediatamente applicabile; un evidente invito ad andare a votare subito con quella legge; ma qui il parlamento unanime (Cinque Stelle compresi) ha dichiarato che non era vero e che bisognava garantire la governabilita` con una legge nuova (ancora incostituzionale e che non la garantisce affatto).

il problema dei partiti, dunque, non e` la governabilita`, che tanto viene garantita sempre e comunque con qualche pastrocchio, per mantenere il loro potere, ma proprio evitare che il popolo possa esprimersi democraticamente.

ancora una volta mi tocchera` annullare la scheda e scriverci su:

NON VOTO IN ELEZIONI INCOSTITUZIONALI.

se fossi ubriaco, mi piacerebbe sognare che una maggioranza di elettori lo facesse,

. . .

in queste condizioni parlare ancora di democrazia in Italia e` pietoso.

e ben lo dimostra l’atteggiamento della massa, che oramai e` totalmente disinteressata rispetto alle questioni politiche e rassegnata ad essere governata da un ceto politico che odia e disprezza.

situazione che dura oramai da 12 anni e che puo` essere assimilata soltanto ad un altro precedente storico: il fascismo.

ma come allora, essere autenticamente anti-fascisti, cioe` contrari a questo vero fascismo attualizzato e non soltanto a quello dei nostalgici, e` un atteggiamento portato avanti da una minoranza sparutissima e del tutto isolata.

. . .

ma questa era ancora la premessa; ecco il mio commento a lui:

caro raimondo, scusa la franchezza, ma mi pare che ti arrovelli attorno a problemi senza soluzione.

se la sinistra e` in pezzi e la destra, pur se spaccata, fara` una coalizione strumentale, per dividersi subito dopo, se non arriva al controllo del parlamento, ci dev’essere una ragione.

se in tutta Europa esiste una sinistra vera che non intende allearsi con la pseudo-sinistra oramai organicamente al servizio del potere della finanza, perche` in Italia dovrebbe essere diverso?

tanto piu` che Renzi ha tolto il paraocchi in Italia anche a coloro che volevano tenerseli a tutti i costi.

Renzi e` stato la longa manus di Marchionne sul governo dell’Italia: anche se forse ora il suo dominus e` pentito di una scelta tanto sprovveduta.

Renzi e` destinato alla disfatta, e` una persona senza equilibrio e senza competenze; e questo e` oramai un giudizio popolare diffuso e inconfutabile; non vedo proprio perche` si dovrebbe affogare con lui.

la destra andra` al potere anche in Italia? ma certo! come potrebbe essere diversamente?

l’Italia e` un paese antropologicamente di destra e va oramai assimilata all’area balcanica, con cui condivide sistemi di valori e stili di vita.

e sinceramente, in questo quadro caotico, mi sembra persino il male minore: meglio un Berlusconi che governa con Salvini, che un Berlusconi che governa con Renzi!

smettiamo di sbattere la testa contro il muro e di farci del male; lasciamo che sia la destra ad andare a sbattere e prepariamoci piuttosto ad una battaglia contro il suo governo.

neppure Trump riesce a governare, figuriamoci l’Italia di Salvini e/o di Berlusconi.

ma perfino l’Italia inverosimile di Grillo spaventapasseri, se potesse mai esistere (ma e` soltanto un babau per chi ci crede), sarebbe meglio di quella che ci lasciamo alle spalle.

e qualcuno ignora che il prossimo governo tedesco sara` spostato a destra nella politica economica?

l’allegra dissipazione berlusco-renzina sara` comunque messa alle corde.

. . .

si`, ed ora riprendo la parola direttamente per una conclusione:

l’antieuropeismo demagogico che unisce la nostra combriccola politica senza alcuna eccezione, lasciandoci la variante tra quello hard (Salvini), quello soft (Renzi e Berlusconi) e quello non so (Grillo), sara` ​rapidamente messo alle corde dal nuovo governo tedesco , dove la destra economica dei Liberali avra` una forte voce in capitolo nell’economia.

ma in questo momento in Italia l’unica forza che ha il coraggio di sfidare l’impopolarita` sui media, e di finire censurata, sono in questo momento i Radicali della Bonino.

illusi, forse.

probabilmente, se consideriamo anche il risultato catastrofico delle elezioni in Austria e la crisi spagnola, l’Unione Europea e` giunta veramente alla fine della corsa…

che sia la destra italiana a gestire la fase prossima di crisi verticale dell’Unione Europea a me pare inevitabile.

e perfino meglio, in vista di un futuro possibile senza di loro.


2 risposte a "verso le quarte elezioni truffa consecutive in Italia – 384"

  1. Quando le politiche sono antipopolari è giocoforza che la democrazia, pur labile, venga anche formalmente accantonata ( riforma costituzionale oligarchica e leggi elettorali truffa)
    Le motivazioni politiche sono ciance. Le cause prime sono di sistema e solo dopo di scelte più o meno personali.

    "Mi piace"

    1. effettivamente la pura parvenza di democrazia uscita dalla grande crisi dei poteri nel Novecento sta scomparendo.

      in tutto il mondo dove c’era; vincono i modelli di una nuova gestione autoritaria e sovranista, anche nel senso classico della politica fatta da qualche sovrano…

      la cosa triste e` che quella democrazia era diventata la caricatura di se stessa e ci lascia perfino poca voglia di rimpiangerla.

      "Mi piace"

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.