il raccoglitore di indizi e dove sara` la nostra guerra prossima ventura – 404

“Blue Flag 2017”: una esercitazione militare israeliana che l’ufficio stampa dell’IDF, l’esercito di quel paese, ha voluto presentare ai giornalisti e pubblicizzare al massimo, permettendo interviste con gli ufficiali. 

30 jet israeliani si sono addestrati nel deserto del Negev , come esercito dei “rossi”, a combattere contro 40 jet di altri paesi che si sono prestati a questo gioco di guerra, come partito degli “azzurri”.

091556012-6d33d87e-d820-4c5d-815a-efb1e8294370

ma chi erano gli azzurri, che hanno collaborato con Israele in questa prova di forza?

Usa, Italia, Germania, Francia, Grecia, Polonia e India.

i migliori alleati dei fascisti sionisti al potere in Israele.

finora operazioni di questo genere venivano svolte in segreto; questa volta si vuole che si sappiano, dato che sono minacce contro l’Iran in particolare, che devono arrivare a segno.

. . .

sono scenari di guerra vicina?

il vostro raccoglitore di indizi non lo sa, e da tempo trova che il caos e` troppo grande per essere compreso, almeno da lui, anche se vede grande confusione in giro.

una nuova guerra in Medio Oriente di israeliani e americani contro l’Iran?

c’e` un silenzio impressionante sui media su questa vicenda, persino inspiegabile.

intanto Hariri, primo ministro del Libano, si e` recato in visita in Arabia Saudita e li` si e` dimesso, denunciando le eccessive intromissioni dell’Iran nella vita politica del paese, attraverso il movimento degli hezbollah; e immediatamente l’Arabia Saudita ha ordinato ai propri concittadini di abbandonare il paese, evidentemente per il pericolo di una guerra imminente.

le esercitazioni congiunte di Israele, paesi europei ed India, non sembrano casuali.

. . .

qualcuno dubita che Hariri sia stato costretto a dimettersi dai sauditi, nonostante la sua famiglia abbia sempre avuto solidi rapporti di amicizia con loro, per fornire un pretesto per attaccare l’Iran:

certo, quando ha letto le dimissioni alla televisione saudita, sembrava che vedesse il testo per la prima volta; ma questo potrebbe anche essere casuale.

il presidente della repubblica del Libano, legato invece agli iraniani, ha chiesto comunque che il primo ministro rientri subito in patria.

lui invece si e` recato, per motivi poco chiari, in visita negli Emirati Arabi Uniti, e dunque sembra effettivamente libero nei suoi movimenti.

pero`, ​certamente, l’Arabia Saudita che gia` combatte con inaudita ferocia nello Yemen una guerra censuratissima dai nostri media, sta attivamente cercando di destabilizzare tutto il Medio Oriente, come dimostra anche lo scontro col Qatar.

. . .

e` la reazione saudita alla sconfitta subita in Siria con la disfatta dell’ISIS, che agiva come sua longa manus.

anche l’attacco dell’America di Obama alla Siria di Assad, in funzione anti-russa, e` sostanzialmente fallito.

ma gli USA sembrano contrari ad un attacco saudita al Libano, pur se restano duramente ostili all’Iran.

pero`, in parallelo alle notizie appena viste qui sopra, la stampa italiana informa di un accordo tra Putin e Trump per una soluzione pacifica della crisi siriana.

e non solo: sembra che l’accordo si allarghi anche alla Corea del Nord e all’Ucraina: per ora ne ha parlato soltanto la Russia, ma presto ne sapremo di piu`.

Trump e` imprevedibile, ma la campagna di un anno contro di lui, era forse una campagna non detta per la guerra?

ma troppe forze agiscono comunque perche` la fine della guerra di Siria, non vinta dagli americani per la prima volta dopo il Vietnam, sia solo una tappa di una piu` vasta guerra in Medio Oriente che vogliono continuare.

. . .

quel che certamente non torna, in tutta questa vicenda, e` che ruolo intende svolgere l’Italia.

a me pare che non lo sappiano bene ne` il governo ne` il Partito Democratico.


Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.