Un anno in Cina

Il simplicissimus

arton32750-76f99Ieri mi sono occupato delle ultime trumpate(qui) e di come esse mostrino il vero volto dell’impero, senza più lo schermo dell’ipocrisia, ma soprattutto come minacce, ricatto, vendette stiano sempre più isolando gli Usa e portando numerosi Paesi verso altre aggregazioni planetarie. Il problema è che buona parte delle opinioni pubbliche occidentali sono portate a credere in un ruolo ontologicamente dominante degli Usa e trascinate da un inconscio razzismo, deposito fisso della lunga era coloniale, pensano che questo ruolo militare e tecnologico sia inscalfibile. E di certo l’informazione non fa nulla per mostrare una realtà assai diversa perché questo porterebbe a erodere la certezza che sia comunque un buon affare stare con gli Usa qualsiasi cosa facciano, facendo così mancare all’America, la cultura politica delle sue radici.

L’Italia in particolare, gravata da antichi sensi di inferiorità, è completamente succube di questa immaginazione tanto da scendere in campo in Niger…

View original post 717 altre parole


Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.