abuso di informazioni privilegiate! Renzi vittima – 18

e io che ho criticato ieri il Tribunale di Roma perche` in quasi due anni non ha ancora stabilito se la telefonata in cui Renzi ha anticipato a De Benedetti nel 2015 che il governo stava per trasformare le Banche cooperative in societa` per azioni configura o no il reato di abuso di informazioni privilegiate in suo favore!

rapido come il fulime il Procuratore Generale ha stabilito che l’abuso c’e` stato e come!

e` quello dei giornali che hanno pubblicato la notizia!

. . .

poi qualcuno dice che la Russia di Putin o la Turchia di Erdogan sono delle democrature autoritarie.

e noi invece…

6ce601rneh-renzi-come-kim-jong-un-state-sereni-satira_a

. . .

noi invece siamo un dittatura semplice, perche` questa gente non ha neppure vinto mai le elezioni.

o forse le mafie, anche quelle demokrat, hanno un vero consenso di massa in Italia, solo che non riescono a mettersi d’accordo su quale e` la mafia che comanda…

. . .

INTEGRAZIONE ORE 14:

le ulteriori informazioni che stanno emergendo (accuratamente censurate da Repubblica, La Stampa et similia, al momento) sono pero` di una gravita` inaudita.

non per la linea di difesa di De Benedetti, per la verita` plausibile: 5 milioni sono per lui spiccioletti e se avesse voluto usare davvero informazioni riservate avrebbe speculato molto piu` in grande.

ma per quel che rivelano della realta` quotidiana nascosta del funzionamento effettivo del governo.

voi direte che forse soltanto un ingenuo fessacchiotto come me arriva ancora ad indignarsi, e forse avete ragione.

ma lasciamo la parola a De Benedetti, per quello che ha dichiarato ai giudici:

È la mattina del 15 gennaio e De Benedetti vede il premier alle 7 del mattino a Palazzo Chigi:
Accompagnandomi all’ascensore di Palazzo Chigi mi ha detto: Ah! Sai, quella roba di cui ti avevo parlato a Firenze, e cioè delle Popolari, la facciamo. Ero già con un piede sull’ascensore; non mi ha detto se le faceva con un decreto, con disegno, quando.
Io normalmente con Renzi faccio, facciamo breakfast insieme a Palazzo Chigi.

Quando lui ha chiesto di conoscermi, che era ancora sindaco di Firenze, mi ha detto: Senta – ci davamo del lei all’epoca – mi ha detto: Senta, io avrei il piacere di poter ricorrere a Lei per chiederle pareri, consigli quando sento il bisogno.
Gli ho detto: Guardi! va benissimo. Non faccio, non stacco parcelle, però sia chiara una roba: che se lei fa una cazzata, io le dico: caro amico, è una cazzata.
Io gli dicevo che lui doveva toccare, per primo, il problema lavoro e il job act è stato – qui lo dico senza senza vanto, anche perché non mi date una medaglia, ma il job act gliel’ho gliel’ho suggerito io all’epoca come una cosa che poteva, secondo me, essere utile e che poi, di fatto, lui poi è stato sempre molto grato perché è l’unica cosa che gli è stata poi riconosciuta.
Con Maria Elena Boschi sono molto amico, ma non la incontro mai a Palazzo Chigi. Lei viene sovente a cena a casa nostra.
Del governo vedo sovente la Boschi, Padoan. Anche lui viene a cena a casa mia e basta.
Quello lì si chiama governo, ma non è un governo, sono quattro persone, ecco.
Ho un buon rapporto con Visco
– governatore della Banca d’Italia – da quando lui era all’Ocse, per cui ci vediamo anche così per fare quattro chiacchiere. Visco non parla tanto volentieri dell’Italia; gli piace di più parlare del mondo, ecco.

. . .

capito chi ha governato davvero l’Italia sotto Renzi?

e capite bene, vero, che cosa intendeva dire Scalfari l’estate scorsa, quando ha scritto che la vera democrazia e` l’oligarchia?

cioe` lui e De Benedetti…

. . .

in tutto il mondo, o quasi, oramai, i partiti storici della sinistra sono diventati l’arma dei feudo-plutocrati del nostro futuro.

caro popolo, che sei tale soltanto nei sogni dei populisti, i veri padroni del mondo fanno di te quel che gli pare, ti menano per il naso come piu` gli conviene…

e hanno al loro servizio dei servitori ben pagati.

non si arriva al potere se loro non vogliono.

soltanto, per favore, si tolgano la maschera e dimostrino di essere quel che sono, sia gli uni, pescecani affamati psicoticamente di soldi e potere, sia gli altri servitorelli untuosi e voltagabbana da commedia dell’arte.


Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...