4 risposte a "non sono i barbari…"

  1. Certo siamo imbarbariti, chiusi al mondo, caduti nel consumismo fine solo a sé stesso, perso ogni senso di comunità,
    incapaci ai disagi inevitabili della vita.
    Non dimentichiamo però che siamo specie gregaria, che il pastore, con i suoi fedeli cani, conduce il gregge dove meglio gli aggrada.
    La via ce la indica lui con i suoi mezzi di informazione, con i suoi modelli morali, con la sua pubblicitĂ , con i suoi martellanti inviti al piĂą stupido e dannoso consumo allevandoci per la tosatura e per il macello.
    La politica dell’oligarchia e la natura umana sono alleate in questo imbarbarimento, solo con il precipitare del pastore in qualche burrone si può sperare in un cambio di guida un po’ migliore ed in un recupero di civile umanitĂ .

    "Mi piace"

    1. si`, ma alla fine tout se tient, come avrebbe detto il linguista.

      e vai a capire se non sono anche le “pecore matte” che fanno impazzire i pastori…

      certo che e` una costante delle decadenze degli imperi che compaiano imperatori pazzi o mediocri, e la morte di ciascuno di loro non e` mai riuscita a frenare l’implosione.

      meglio allora forse abbandonare la logica binaria del rapporto di causa effetto, per la costellazione di effetti quantistici casuali e imprevedibili che comunque alla fine produce l’apparenza di una legge fisica inviolabile.

      "Mi piace"

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.