la razza padrona, il terremoto, il ponte, i migranti – 293

lasciatemi fare, a questo punto l’ipotesi peggiore e rivoltante: che, in mancanza di un terremoto naturale, a Genova ne sia stato prodotto uno artificiale, con un cataclisma quasi corrispondente LASCIANDO CROLLARE un ponte che le ultime indagini rivelano completamente marcio.

a questo punto non me la bevo: l’idea che questi fossero soltanto superficiali oltre ogni immaginazione non riesco ad accettarla.

hanno messo nel conto che, tragedia piu` tragedia meno, il ponte conveniva che venisse giu`, cosi` si apriva un’altra mangiatoia infinita.

. . .

la nostra classe dirigente e` fatta di tipi umani che, quando arriva un terremoto ridono, pensando ai guadagni.

e` atroce guardare in faccia questa verita`.

e cosi` non sono soltanto i politici, che vengono scelti perche` siano uguali a chi li sceglie; e` proprio la classe dirigente diffusa, gli imprenditori, i professionisti, i burocrati.

non che siano tutti cosi`, ci mancherebbe: ma sono cosi` quelli che contano e comandano, e possono contare su una specie di omerta` a  volte soltanto un po’ invidiosa, di tolleranza rassegnata: chi potrebbe mai cambiare la testa agli italiani.

. . .

intanto accogliamo con un flebile sospiro di soddisfazione che e` fallita la manovra diversiva del prof. Brencich, che doveva segnalare la pericolosita` del ponte e farlo chiudere, e non lo ha fatto, e, per coprirsi, andava in televisione, subito dopo, a dire che tanto era progettato male e doveva venire giu` comunque.

lui si e` dimesso, ed il Provveditore alle opere pubbliche di Liguria, Piemonte e Val d’Aosta, che non ha voluto farlo, a forza e` stato tolto dalla Commissione che doveva indagare sulle cause del crollo, cioe` sui suoi stessi membri.

ma resta Provveditore e, come dichiara lui, “tranquillo, perché dopo un esame di coscienza non ho visto cosa avrei potuto fare di più. Se si fa un intervento di consolidamento da 20 milioni, evidentemente c’è la necessità di consolidare, no? Il parere del comitato è stato: il progetto va bene, eseguilo. Non c’erano altri campanelli”.

del resto, aggiunge, “mi mancano tre anni alla pensione, sento la necessità di chiudere lasciando qualcosa”

. . .

potrebbe darsi, a non voler essere giustizialisti, che il Provveditore avesse segnalato piu` in alto, ma neppure lui lo dice, e comunque allora dovrebbe saltare anche qualche testa piu` in alto di lui.

ma Toninelli non sta facendo niene di quel che ci aspetterebbe da un ministro a 5Stelle.

ed e` un capolavoro di ipocrisia il comunicato del Ministero: “ha dato mandato per la revoca dall’incarico di presidente della stessa commissione per l’architetto Roberto Ferrazza, secondo ragioni di opportunità in relazione a tutte le istituzioni coinvolte in questa vicenda”.

e` questione di opportunita`, capite?, non di RESPONSABILITA`, parola sconosciuta da quelle parti.

. . .

ma non voglio essere piu` giacobino dei giustizialisti della domenica che abbiamo al governo, e capisco che l’Italia in questi mesi ha cose ben piu` importanti di cui occuparsi,

come il problema di respingere illegalmente, abbandonandoli in mare aperto, qualche decina di disperati che ancora insistono a volerla raggiungere, prima di abbandonarla al destino (che preferisce) di paese di pensionati che si autoconsuma condannandosi al nulla.

. . .

va bene cosi`, ministro Toninelli, buone vacanze; va bene cosi`, prof Brencich, buona cattedra; va bene cosi`, sig. Provveditore, buona serena pensione.

e buona mangiatoia a tutti, a voi che demolirete il ponte, dopo averlo fatto crollare,

e a voi che lo ricostruirete con qualche nuovo meraviglioso progetto moderno, sperando che non venga giu` il giorno dopo l’inaugurazione, come usa da ultimo in Sicilia.

mica come quei progetti degli anni Sessanta, che sono stati in piedi per mezzo secolo e ci sono voluti decenni di incuria e un traffico quadruplo del previsto per buttarli giu`.

. . .

l’Italia demolisce il ponte capolavoro degli anni Sessanta dopo averlo distrutto per mali interessi e trascuratezza.

l’Italia costruira` un nuovo ponte, perdendo l’opportunita di fare un tunnel invece, che almeno non crollera` e non dovra` essere ricostruito di nuovo.

l’Italia divora se stessa, l’Italia si autodistrugge.

. . .

e intanto da mesi, si spacca su qualche centinaio di migranti, che – se profughi – hanno il diritto internazionale garantito di restare da noi, accolti e integrati, e se clandestini, di essere fatti comunque sbarcare e trattenuti in condizioni umane.

010323923-f7efd01f-3b96-4003-a0c6-70a00c50c7b3

la “Zattera di Lampedusa” di Jason deCaires Taylor, immersa al largo delle Canarie,  rivisitazione del quadro di Géricault del 1819

. . .

aspettando che qualcuno di quelli che ci governano a vuoto oramai da quattro mesi abbia trovato, se c’e`, il modo di rimandare a casa i clandestini e non di cercare di scaricarli in qualche altro paese europeo.

perche` questo almeno dovrebbe essere chiaro al genio della lotta ai migranti, quello che guida questa grottesca scaramuccia fatta passare per un’epica impresa, ma e` la guerra della Secchia rapita: che se dai il messaggio che i clandestini comunque dall’Italia passano in Europa, gli sbarchi dei medesimi aumentano e non diminuiscono.

. . .

deve passare la nottata, ma quando e come non si decide da noi, ma altrove.

ma questo dev’essere oramai l’argomento del prossimo post.

questo e` durato anche troppo, ma l’indignazione che lo ha scritto dura ancora.


14 risposte a "la razza padrona, il terremoto, il ponte, i migranti – 293"

  1. I clandestini (e più in generale gli stranieri) non è interesse dell’elettorato di Salvini che smettano di arrivare, ma che non abbiano più dignità.

    Non condivido solo l’inizio del tuo post: e perché abbiamo una classe dirigente talmente cialtrona che non sarebbe nemmeno capace di progettare un simile complotto.

    "Mi piace"

    1. per favore, il complotto no…

      non occorre complottare consapevolmente per arrivare a risultati simili: basta farsi guidare dall’inconscio, che qui assume tutti gli aspetti, dalla pigrizia, alla superficialita`, alla paura di pestare i piedi a qualcuno, alla semplice ignoranza.

      resta il fatto che al risultato si arriva lo stesso, e invece di riparare un ponte con 20 milioni di euro, quanti se ne spenderanno adesso per rifarlo nuovo, eh?

      aggiungi che qualcuno di quelli che ha trascurato manutenzione e provvedimenti di messa in sicurezza si e` anche palesemente candidato in tv a fare il nuovo progetto, con le sue critiche al vecchio e l’esibizione della sua copetenza.

      mi disgusta dirlo, credimi, ma la mano dell’interesse perfino inconsapevole e` capace perfino di ben altre bassezze.

      "Mi piace"

            1. ecco un framento dolorante di autobiografia…

              ma sai che cosa mi colpisce di piu`, nell’immediatezza, del tuo commento? che per la maturita` delle tue riflessioni non ti pensavo cosi` giovane, ma ti sentivo e ancora quasi ti sento come un mio quasi coetaneo, solo di poco piu` giovane…

              forse sto perdendo la nozione del tempo?

              "Mi piace"

                1. essere anziani non e` un’offesa, pero` puo` essere un limite: dipende molto dai punti di vista e dalle condizioni concrete dalle quali si vive questa fase della vita.

                  per chi e` sempre stato affetto dalla sindrome di Peter Pan, come me, e` indubbiamente una prova difficile da superare per mantenere la propria deformazione psicologica a tutti i costi e continuare a sentirsi adolescente anche facendo la dieta contro il diabete.

                  comunque ci stiamo provando tutti e due, direi, a cogliere il meglio dalla comune 🙂 condizione psico-bio-(il)logica.

                  devo soltanto aggiungere, per me: adulto, ma non vaccinato – e in questo, indubbiamente differenti noi due, perche`, ricordo stampato a fondo nella mia mente bambina, quando mi fecero l’antivaiolosa, ia madre subito fuori dall’ambulatorio estrasse rapida un batuffolo di cotone che aveva portato nella borsa e la cancello` dal mio braccio: infatti, nessuna reazione, e scoperto completaente, anche se la malattia, dicono, e` sparita…

                  "Mi piace"

                    1. troppo giovane! e` stata sospesa nel 1981; decisamente, mia madre mi ha fatto precorrere i tempi…

                      e cosi, effettivamente, almeno in questo siamo coetanei 🙂

                      "Mi piace"

  2. sembra che non ci sia possibilità di uscirne umani.
    la malavolontà si riscontra in ogni ambito, dal glissare sui reali bisogni di una popolazione sopraffatta dagli squali del potere finanziario, alla mancata determinazione di intervenire sui siti dei pedofili: stranamente si riesce a identificare chi ha sabotato dati bancari, ma non si scoprono i gestori di quei portali.
    scusa se ho sconfinato, ma io credo che tutto il “male” derivi dall’ottundimento delle coscienze, ad ogni livello.
    il sonno della coscienza genera mostri, e noi che che li nutriamo.
    la pietas è in agonia, e chi la prova è senza speranza.

    Piace a 1 persona

    1. cara marta, il tuo comento finito nello spam, come te lo spieghi?

      sul tema del ponte, ho appena scoperto altri tre commenti bloccati allo stesso modo: percentuale decisamente fuori norma.

      credo che prima o poi, i cervelli artificiali che gia controllano tutto quello che scriviamo, troveranno il modo di tagliarci le gambe…

      "Mi piace"

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.