ci stanno rubando i ragazzi! – 408

quanti di voi hanno letto questa notizia sconvolgente?

l’associazione nazionale Di.Te si occupa di tecno-dipendenze  e ha fatto un’inchiesta su 23.166 giovani tra gli 11 e i 26 anni (oltre 9 mila i maschi, quasi 14 mila ragazze) sull’uso della rete.

in media un terzo trascorre online tra le 4 e le 6 ore, piu` di un sesto  tra le 7 e le 10 ore e un settimo supera le 10 ore quasi il 13% degli intervistati; le percentuali crescono con l’eta`.

controllare lo smartphone ogni circa 10 minuti è l’esigenza di circa il 40% dei ragazzi; in questo caso la frequenza invece diminuisce con l’eta`.

con questo tipo di organizzazione della giornata, come possono i ragazzi studiare, imparare, concentrarsi?

A little schoolboy dressed in checked shirt siting at wooden table with a cup of tea holding smartphone in his hands. People, technology, lifestyle and internet concept
A little schoolboy dressed in checked shirt siting at wooden table with a cup of tea holding smartphone in his hands. People, technology, lifestyle and internet concept

. . .

il dato davvero drammatico e` la capacità di attenzione, drasticamente diminuita: se fino a qualche anno fa durava anche più di 20 minuti, “oggi potremmo paragonarla a quella di un pesce rosso, che riesce a stare concentrato per 9 secondi”, dicono gli autori dell’indagine.

un’altra indagine ha rilevato che quasi nel 40% dei casi in cui i figli chiedono di parlare con i genitori, la risposta dei genitori è “un attimo”, perché sono loro i primi a essere affaccendati sul loro smartphone.

. . .

Negli Stati Uniti il 92% dei piccoli inizia ad usare i dispositivi digitali già nel primo anno di vita e all’età di due anni li utilizza giornalmente;

anche in Italia  8 bimbi su 10 tra 3 e 5 anni sanno usare il cellulare dei genitori,

il 30% dei genitori usa lo smartphone per distrarli o calmarli già durante il primo anno di vita, il 70% al secondo anno. 

. . .

buona parte della mente si crea nei prii anni di vita dall’interazione con l’ambiente.

ma che tipo di mente si crea se l’ambiente in cui sono immersi bambini e adolescenti e` digitale?

. . .

rimedi?

Stabilire un momento in famiglia in cui tutti i telefoni e tutti gli strumenti digitali che possono avere una connessione rimangono spenti o silenziosi senza vibrazioni o distrazioni di sorta. In quel tempo si parla, si discute, ci si confronta. 

questa e` la proposta minimale dell’associazione.

sinceramente, non mi pare che basti e sono felice di avere dei nipotini che, semplicemente, non hanno accesso al digitale.

forse e` una scelta estrema (comunque non fatta da me), ma mi pare che a mali estremi…

 


6 risposte a "ci stanno rubando i ragazzi! – 408"

  1. Ringrazio sempre Dio o chi per lui per avermi fatto vivere la giovinezza in un mondo senza internet e senza telefonini… e con pochi soldi. I genitori erano più capaci, poco da fare. Dopo di loro è stato un continuo sbracare, sottoscritto compreso. Bravi i suoi figli a tenere duro così!

    Mi piace

    1. hai messo il dito sul punto giusto: il rifiuto della fatica, anche quella di fare davvero i genitori: educare stanca.

      quel che non ho detto dei nipotini e` che traspare che subiscono mobbing dai compagni, che li prendono in giro perche` non guardano la televisione…: preoccupante!

      Piace a 1 persona

  2. Santo cielo! Il cellulare come metodo per “calmare e/ distrarre” i neonati…. :(((
    Alcune mie amiche son disperate si son rese conto di aver sbagliato e ora sono ricorse allo psicologo anzi come si dice esattamente? Va beh non mi viene il nome
    Insomma questi ragazzi sono presi dai giochi.
    Eppure non tutti sono malati di video giochi. Su alcuni fa presa, l’incanta, li rapisce…sono come assenti dalla realtà.
    Una piaga sociale…

    Mi piace

    1. Altri invece sono in grado di farsi dei limiti, dei momenti dove lo studio non consente distrazioni e vi si dedicano senza nervosismi o altro.
      Dipende dalla personalità del soggetto. Non v’è dubbio che gli adolescenti sono più a rischio.

      Mi piace

      1. hai ragione, ma credo che per i piu` fragili sia devastante, e soprattutto che lo strumento aumenti ogni tipo di fragilita`.

        se tra qualche anno si vivra` in un mondo di asociali, dovremo ringraziare anche la nostra passivita` attuale.

        Piace a 1 persona

Rispondi a giomag59 Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.