addio, senza rimpianti, al 2018, un anno stronzo. bortoblog n. 6 – 484

non si vede l’ora che smetta di romperci le palle il 2018, quello che e` stato, senza dubbio alcuno, il peggiore anno della nostra vita collettiva e ha meritato l’Oscar come indiscutibile anno record degli stronzi.

images (1)

mi sento stronzo giustamente anche io a proporvi qui sotto, via link, come sintesi e ideale pedata in culo finale a questi dodici mesi disgustosi, un post per mese, per segnalare la progressione di menzogna, ipocrisia, razzismo nel nostro immaginario di massa, teleguidato del resto dai poteri forti e dalla loro piu` potente invenzione, i social media.

li pesco abbastanza a caso, l’imbarazzo della scelta e` forte…

siccome penso che il solo annuncio sara` stato sufficiente a far pensare alla fuga la mia decina di lettori abituali, fatemi dire, prima di vedervi alzare le chiappe: viva il 2019, che sara` certamente meglio.

meglio si`, ma lascio il significato di questo meglio nel limbo delle diverse prospettive e punti di vista.

. . .

come combattere i super-batteri – 2 – 1 gen 2018

l’Italia dei nuovi quadrumviri – 45 – 3 febbraio 2018

una legge elettorale flipper – 83 – 4 mar 2018

il debito e` pubblico? il commercio del tempo – 126 – 3 aprile 2018

acque, aria, clima: il futuro della resilienza – 181 – 11 maggio 2018

il genocidio yemenita in corso – 208 – 9 giugno 2018

non dirò il tuo nome, non lo meriti – 231 – 1 luglio 2018

non è crollato un ponte, ma un modello di sviluppo: e adesso niente capri espiatori, per favore – 282 – 15 agosto 2018

la polmonite fra noi – 313 – 8 settembre 2018

un brutto clima – 366 – 9 ottobre 2018

il significato politico della solitudine dell’uomo nella galassia – 394 – 1 novembre 2018

profughi per le strade e stronzi di destra e di sinistra – 441 – 3 dicembre 2018

. . .

da un’idea dell’amico blogger Roberto Nicolini, do anche io i numeri, quasi finali di questo blog nel 2018:

VISUALIZZAZIONI 37.071 – erano state 32.009 nel 2016 e 31.834 nel 2017
VISITATORI 12.869 – 10.015 nel 2016 e 10.447 nel 2017

quanto agli articoli piu` letti, dimostrano l’assoluta casualita` dei contatti con questo blog.

nessuno dei post piu` impegnati e riflessivi ha avuto un numero di contatti autenticamente significativo.

per sbatterci la faccia per bene: il post in assoluto piu` letto e` 800 265 265, il numero di telefono magico del Registro Pubblico delle Opposizioni. – 136, con 1.261 visualizzazioni; e tralascio gli altri, ma sono dati tutti convergenti.

unico elemento vago di conforto e` che le visualizzazioni di chi e` venuto sulla homepage, dunque ha effettivamente cercato questo blog, sono state 12.275, cioe` circa 1.000 al mese.

la domanda sull’utilita` effettiva di questo mio impegno sul blog rimane aperta e dovra` avere prima o poi una risposta piu` precisa.

. . .

da qui in poi incollero` fino a mercoledi` i mei commenti di questa prima mezza settimana su altri blog, se ce ne saranno.

e intanto buon 2019, che sara` certamente meglio del 2018: come si diceva sopra, dipende soltanto dai punti di vista e qualcuno per cui sara` migliore ci sara` certamente: speriamo solo che non sia stronzo anche lui.

. . .

cristina bove Mi sento antica mercoledì, 2 gennaio 2019
Mi sento antica
bortocal15 mercoledì, 2 gennaio 2019 alle 16:15
ciao cristina,
e` bello se la voce e` antica, quasi fosse piu` che tua, ma le idee sono sempre fresche, e ce ne fossero molte di persone antiche cosi`…

cristina bove mercoledì, 2 gennaio 2019 alle 20:01
grazie.
mi piace che la voce appartenga anche ad altri, almeno per non sentirmi sola.

bortocal15 mercoledì, 2 gennaio 2019 alle 22:43
sei tutt’altro che sola qui.
mi piacerebbe avere la meta` dei commenti che ricevi tu. 🙂

cristina bove giovedì, 3 gennaio 2019 alle 10:35
a me di avere gli argomenti di cui ti interessi e scrivi tu

bortocal15 giovedì, 3 gennaio 2019 alle 11:48
be’, facciamo una equa divisione di compiti, dai, considerando che io mai riuscirei a scrivere versi come sai farli tu! 🙂
 

. . .

questa per la verita` e` la risposta che arriva oggi, 2 gennaio, a un mio commento di tempo fa:

Massacro di Nanchino 13/12/2018 Alessio Fratticcioli
http://www.asiablog.it/2018/12/13/massacro-nanchino/#more-45156

bortocal15 13/12/2018 at 7:01 pm
grazie dell’accurata ricerca

Alessio Fratticcioli 02/01/2019 at 11:47 am
Greazie per il video!

. . .

veronicaiovino   ALPE ADRIA TRAIL: IL TREKKING CHE UNISCE TRE STATI Dicembre 23, 2018
https://veronicaiovino.com/2018/12/23/alpe-adria-trail/
BORTOCAL15 Gennaio 1, 2019 alle 2:36 pm
non sono arrivate nuove notifiche negli ultimi giorni, ma ti immagino molto presa.
per fortuna restano sempre disponibili i vecchi splendidi post per postare almeno un augurio di un buon 2019 in cammino!
– peccato soltanto che con l’anno nuovo alle solite vecchi difficolta` di postare un commento, per me, si aggiunge anche la sparizione del commento…, mah!

. . .

menteminima   Natale 16 dicembre 2018
https://menteminima.wordpress.com/2018/12/16/natale/
bortocal15 1 gennaio 2019 alle 15:18
servisse del campo, per seminare la menta l’anno nuovo… un saluto augurale.

. . .

quanto agli altri miei commenti di questa semisettimana sui blog altrui, eccomi a un incidente che ha interrotto, per la quarta volta (due volte lui, due volte io) e oggi davvero per sempre i miei rapporti umani e virtuali col blogger perdamasco.

perdamasco pubblica sul suo blog un post sul quadro della Santa Margherita del Carracci: non manca qualche osservazione originale, ma il suo commento e` complessivamente carente (a parer mio):

non ha osservato bene il quadro e gli sfuggono dei particolari importantissimi: commenta la grandezza del piede della santa e non si accorge che questo sta schiacciando i resti di un mostro diabolico, come da leggenda sulla vita della medesima; non vede la scritta latina sull’altare a cui si appoggia la santa (Sursum corda) e non la commenta; nota bene una certa negligenza della santa per il libro sacro che tiene quasi distrattamente, ma non si accorge che quella stessa mano tiene la foglia di palma simbolo del martirio che, simbolicamente, sorge quasi dal libro; non vede il paesaggio campestre in cui sta immersa la scena, e che rimanda sempre alla leggenda agiografica sulla sua vita.

non sa nulla dell’eco enorme che il quadro ha avuto quando fu fatto ed esposto a Roma, dove il Carracci era arrivato da poco, nel 1599, e non si e` informato sulla reazione del Caravaggio quando lo vide.

ma soprattutto fa un avventato riferimento all’Arcadia nel collocare il quadro nella storia dell’arte, che e` abbastanza sbagliato, anche se il primo riferimento al concetto e` col Sannazaro nel Quattorcento, ma artisticamente occorre attendere un secolo dopo il Carracci perche` si sviluppi un vero e proprio movimento letterario e artistico con questo nome.

siccome perdamasco (e non solo lui) mi ripete continuamente che ho un cattivo carattere, non sviluppo queste osservazioni in modo polemico come sto facendo qui adesso, ma gli mando un elaborato e pacifico commento che si pone come integrazione del suo post con svariate informazioni: correzione di fatto, si`, ma tra le righe, e molto rispettosa del suo lavoro e delle sue osservazioni, comunque originali.

poi ieri sera, quando vado per ricopiarlo qui, il mio commento non lo trovo piu`:

me ne rimane soltanto l’inizio per via della notifica e-mail:
bella analisi, ma siccome mi hai incuriosito, sono andato ancora un poco oltre, anche perche` alla fine non ho trovato una vera risposta alla domanda del titolo.
ingrandendo l’immagine si vede un pochino meglio che il piede della santa poggia sulla testa e piu` in ombra sul corpo di un mostro, che sembra sia stato…

cancellato, come mi conferma pacificamente perdamasco stamattina, dopo di che,  per reazione, lo mando sonoramente a quel paese anche per via telefonica.

perche` naturalmente il cattivo carattere e` il mio, perche` qualche volta alzo la voce, non il suo, che compie azioni negative con calma e probabilmente senza neppure coscienza.

. . .

ma la cosa davvero grottesca, che scopro soltanto piu` tardi, e` che, assieme al mio commento, perdamasco ha anche cancellato la sua risposta, ancora prima che io potessi leggerla; e la scopro soltanto piu` tardi, sempre grazie alla notifica mail.

siccome non sono affatto vendicativo, eccola (da lui non c’e` piu`):
“per capire il quadro occorre conoscere la leggenda della santa”
Per capire il quadro (o meglio, la storia detta dal quadro) hai certamente ragione, ma a me interessa sentire un quadro, indipendentemente dalla storia che lo dice.
Avevo letto, poi, in un altro post sullo stesso argomento quanto riporti anche tu. Guaio è che aveva già postato le mie impressioni: Cosa fatta capo avrà, mi sono detto; e il capo l’ha avuto sul tuo commento da me e su due mi piace sul mio commento al post. 🙂
Per chi si accontenta, sperare di più è impossibile.

mi rispondi e cancelli tutto prima ancora che io possa avere letto la tua risposta? siamo chiaramente al confine del patologico.

. . .

segue oggi un suo post riferito a questo scazzo:
Un’esperienza negativa mi costringe a precisare quanto segue:
a) i miei commenti non sono lapidi per un qualche Monumento ai Caduti sul Post, quindi, si possono benissimo cancellare;
b) i vostri commenti non sono lapidi per un qualche Monumento ai Caduti sul Post, quindi, posso benissimo cancellarli;

l’egocentrico cafone neppure si rende conto che, prima di cancellare il commento di un altro bisognerebbe chiederglielo e che farlo senza avvisare e senza spiegazione e` un gesto offensivo.
c) Libero ognuno dare ai propri commenti lo stesso valore che Cheope ha dato alla sua piramide.
d) Non sono il servo di nessuna piramide e di nessun Cheope.
f) Provo pena per chi ha creduto di poter rendermi tale.

speriamo piu` che altro che perdamasco impari presto un po’ di buona educazione e di rispetto per gli altri.

. . .

l’uomo che sta dietro perdamasco e` fatto cosi`, visto che per una volta non e` sbagliato estendere il giudizio dal blogger alla sua incarnazione fisica:  e` un idiota di genio, nel senso originario del primo termine in greco antico, cioe` e` un originale, e nel senso latino del secondo termine, cioe` e` posseduto da un genio bizzarro, da uno spirito avverso.

come si puo` leggere tra i commenti qui sul mio blog, se gli chiedete perche` cancella i commenti dal suo blog, tutti, non solo il mio, e questo basterebbe secondo lui a giustificare il comportamento, vi rispondera` serafico che una volta che li ha letti lui non servono piu` a niente,

dite che e` autistico? non so: io dico che e` anafettivo, radicalmente incapace di empatia, cioe` di cogliere la vita affettiva altrui, essendo privo di una vera vita affettiva propria: un perfezionista formale totalmente arido e in fondo inespressivo.

. . .

e una volta colto il vero spessore umano e non solo blogghistico di perdamasco, che dire?

a capodanno oggi si fanno i fuochi, ma una volta si buttavano dalla finestra le cose vecchie e inservibili, e anche il blogger perdamasco e la mia amicizia per lui sono andati dove dovevano andare: nella pattumiera del nulla dove lui butta i commenti degli altri.

. . .

buon anno a tutti quelli che restano, e puo` darsi che fino al prossimo (molto eventuale) bortoblog, per questa semo-settimana basti: mi prendo qualche ora di riposo, perche` di variamente anafettivi e anafettive che mi circolano attorno sono veramente stanco.

to’, vedo adesso di nuovo la foto che ho messo nella testata del post: la regalo anche a perdamasco, oltre che al 2018 e come promemoria dei dodici mesi che abbiamo alle spalle, e come simbolo apotropaico per l’anno nuovo, dai.

images (1)

con persone cosi` non voglio avere piu` niente a che fare.


26 risposte a "addio, senza rimpianti, al 2018, un anno stronzo. bortoblog n. 6 – 484"

  1. @ veronica

    la coda dei commenti e` finita, spero che questa risposta ti sia notificata lo stesso.

    si`, il segreto e` non strafare: io ho scoperto che, se non ho rispetto di me in quanto corpo mortale ;-), alla fine mi ammalo, e allora e` ancora peggio.

    e poi, ho sempre cercato di partire da un posto col rimpianto di non avere visto qualcosa, giusto per mantenere viva la voglia di ritornarci…

    quanto al sellino (ma a me piace chiamarlo portapacchi 🙂 ), sorrido pensando che a me e` riservato il meglio, nel leggerti, e che il sedere indolenzito non me lo puoi trasmettere e che te lo devi tenere per te… ahaha

    ma in che senso non eri abituata al sellino, scusa?

    – ah, per gli emoticon ora capisco: usi il cellulare; io non potrei mai; sono disgrafico gia` con la tastiera larga, figurati con quella piccolina; inoltre li` quando scrivo e` una lotta continua col correttore automatico che non accetta il mio linguaggio e mi esaspera in continui bracci di ferro; ma purtroppo il mio vecchio netbook giapponese (nel senso di comperato ad Osaka personalmente…) non ha faccine, i samurai devono averle nascosta da qualche parte… 🙂

    buone esperienze e buon sonno ristoratore a quest’ora…, un abbraccio al risveglio, probabilmente, e se invece sei ancora sveglia a quell’ora. fila a letto subito per riposarti e rispondimi solo da domani!.

    Mi piace

    1. non vorrei fare la parte del venditore d’almanacchi di fronte a Leopardi (che saresti tu… 😉 ), ma il mio non e` un ottimismo generico da anno nuovo, spero, ma il frutto di una osservazione non rassegnata di quel che si sta muovendo nel mondo.

      quella dei turlupinatori e truffatori politici e` soltanto una parentesi, spero, ma anche credo.

      Mi piace

  2. Rinnovo i miei auguri per un 2019 migliore e ti faccio i complimenti per i tuoi numeri caro Mauro❤
    Grazie per avermi accompagnato con i tuoi commenti, i tuoi consigli e i tuoi pensieri per gran parte di questo anno appena concluso.
    Spero di continuare ancora per tanti anni perchè è un piacere e un arricchimento poter scambiare opinioni con te😊

    Mi piace

    1. ciao veronica, finche` c’e` vita c’e` blog, e spero di non demotivari prima.

      a te auguro di rietterti al piu` presto in cammino, perche` ho voglia di camminare con te tramite il tuo blog!

      grazie del tuo sostegno, anche per quello che avro` in questo 2019.

      Piace a 1 persona

      1. Ti sosterrò finchè il tuo blog avrà vita e spero sia bella lunga😊…
        Ora sono a Dubai verso la mia destinazione finale … secondo me ti piacerà molto…appena arrivo comincerò a raccontare della mia nuova avventura😉❤
        Un abbraccio forte caro Mauro🌷

        Mi piace

        1. Dubai!!! quindi vai verso l’Oriente… splendido, ovunque tu vada… 🙂 sai che adoro l’Oriente.

          e spero molto che sia qualche posto dove non sono stato, per viaggiare in luoghi nuovi con te…

          sono con te e non vedo l’ora di leggerti.

          (realisticamente vado verso quell’eta` nella quale non sai piu` bene se augurarti di vivere piu` a lungo, ma per fortuna non ci sono ancora arrivato, per ora qui vivo ancora benissio, e crepi la jella!! 🙂 )

          Piace a 1 persona

          1. Esatto verso Oriente… credo che tu ci sia stato però🤔… è la Cambogia😍😍😍

            Ovviamente se ci sei stato sei obbligato a darmi tutti i consigli dei posti imperdibili😏😂

            Oggi comincio ufficialmente la mia esplorazione a partire dal famoso ed imperdibile Angkor ❤

            Sarai sempre con me anche perchè in questa parte di mondo è impossibile non pensare a te ed al tuo Bortoround😉

            A presto caro Mauro… e poi certo che ne avrai ancora per molto.. dobbiamo vivere ancora tante avventure insieme🌷❤

            Mi piace

            1. fantastico! ti ho appena mandato un commento da te.

              Cambogia bellissima, ed effettivamente ci sono stato (ma le cronache di quel viaggio, purtroppo cancellate dalla rete per la fine della piattaforma di blogs,it, non le ho ancora ripubblicate; lo faro` proprio quest’anno, nel decennale, e magari ci confronteremo a viaggio finito):

              ti consiglierei (anche egoisticamente!) di andare dove io non sono riuscito, verso il nord piu` selvaggio e quasi irraggiungibile, con i suoi grandi parchi naturali e posti dove l’energia elettrica non e` ancora arrivata.

              ovviamente esperienze forti sono legate al recente genocidio cambogiano; io piansi, nascosto dietro un pannello, al museo della capitale, collocato nella scuola dove avvenivano le esecuzioni: e` come visitare i lager in Germania o il museo della bomba a Hiroshima o quello del grande massacro giapponese di Nanjing in Cina.

              sei partita dal punto piu` bello e merita di starci due o tre giorni almeno: io andrei a Phnom Penh con un lungo giro in un traghetto attraverso il lago Tonle` Sap con i suoi villaggi di pescatori su barche: ci si impiega un giorno intero, da passare in barca, ma a me e` piaciuto molto.

              non so come sei organizzata, ma se rientri di nuovo da Bangkok vacci almeno un giorno prima e non perderti ne` l’incredibile palazzo reale ne` un giro in battello nel fiume: cambierai idea sulla citta`!

              Piace a 1 persona

              1. Ecco… ho appena commentato in risposta all’altro tuo commento quindi niente articolo😭😭😭…
                però di tutti i tuoi suggerimenti devo dire che a istinto avevo scelto bene 😍😍😍 in pratica il mio giro prevede Angkor 3 giorni, il Tonle Sap, la capitale e ben due parchi nazionali, uno a nordest mi sembra il Kulen e uno a Sud che dicono sia il più bello della Cambogia (Bokor)… per quanto riguarda il museo non me lo perderò per nessuna ragione al mondo…
                Appena rientro sarò felicissima di scambiarci le nostre impressioni di viaggio e stai certo che quando torno a Bangkok tra una settimana vedrò il Palazzo Reale di cui mi parli❤
                Grazie di cuore ped i tuoi preziosi consigli🌷

                Mi piace

                1. ottimo! io i parchi nazionali me li sono persi…, ma tutto mi sembra semplicemente perfetto.

                  ultimo consiglio, prima di leggere l’altra risposta: il primo giorno sarai sotto jet lag: non darti mete, rilassati, gira a caso come ti senti, senza obiettivi turistici particolari, per entrare nel clima locale e cerca di scoprire soprattutto i sorrisi cambogiani, di quello che io chiamo il popolo bambino, e ci sara` tempo di spiegarci perche`..

                  buone avventure! sono con te!

                  Piace a 1 persona

                    1. se vuoi un po’ di autentico colore locale: a Siem Reap c’e` una lunga strada che esce dalla citta` e va verso Angkor, se non ricordo male, a nord.
                      non ti dico di farla tutta, fino alle rovine (anche se per te sarebbe uno scherzo), ma solo il primo paio di km;
                      ci sono diversi piccoli templi e monasteri buddisti lungo il percorso: puoi fare incontri straordinari ed entrare davvero nella cultura locale:
                      l’unico pericolo e` quello di non riuscire piu` a staccarsi…

                      Piace a 1 persona

                    2. L’ho fatta😍😍😍😍 in bicicletta… è fantastica…. lì mi sono imbattuta in una scolaresca di piccoli buddha… tutti senza capelli e vestiti con una specie di tunica arancione…
                      Saresti il mio compagno di viaggio perfetto Mauro, abbiamo gli stessi gusti e facciamo le stesse cose❤

                      Mi piace

                    3. no no, di piu`: tu stai facendo le cose che avrei voluto fare e che non sono riuscito a fare, e per fortuna me le fai vivere assieme a te.

                      la bicicletta? sono decenni che non la uso piu`, chissa` se so ancora come si fa soltanto a salire, per dire, ahhahha

                      vai, vai, veronica; non aggiungo altri consigli, per non rubarti il piacere della sorpresa, non ne hai bisogno, del resto!

                      – quanto agli emoticon, ne so solo quattro 🙂 😉 😦 😦 e non so neppure immaginare da dove tu abbia potuto prendere la tua intera enciclopedia di emoticon, che ti invidio molto…

                      Piace a 1 persona

                    4. Mio caro Mauro devo confessarti che con la bicicletta ero parecchio arrugginita anche io😅…non tanto per l’allenamento quanto per la “non abitudine” al sellino…a fine giornata ti dico solo che ho dovuto pedalare in piedi perchè non riuscivo ad appoggiare più il sedere dal dolore😂😂😂😂😂😂
                      Quanto alle cose da fare … qui non mi basterebbe un mese 😅 ma sto cercando di ottimizzare i tempi senza esagerare (sto seguendo il tuo consiglio)
                      E per le emoticon…le ho tutte sul cellulare in “dotazione” , dovresti averle anche tu se hai uno Smartphone😏
                      Ti abbraccio fortissimo e a presto❤

                      Mi piace

  3. Intanto grazie per la citazione (l’idea di dare i numeri non è poi così originale, basta guardarsi un po’ intorno!) e soprattutto per avermi definito “amico blogger”, cosa che mi fa molto piacere.
    Le nostre divergenti opinioni in materia economica sono per me sempre stimolanti anche e soprattutto perché a me sembrano entrambi confluire verso il fine comune della giustizia sociale!
    Siccome ti riconosco di essere capace di un’onestà intellettuale assai più svincolata da preconcetti della mia, dalla nostra amicizia virtuale io non ho che da imparare.
    Penso anch’io che il 2019 sarà un anno assai migliore del 2018, spero perlomeno che sia un anno dove si inizi a costruire un’idea nuova di società globale, trasformando per esempio gli slogan sull’ambiente in qualcosa di concreto, magari in una presa di coscienza del problema non riducibile a pura ipotesi allarmistica!
    A livello personale però lo ritengo un buon anno: nel mese di gennaio 2018 ho acquistato quel piccolo terreno che mi ha permesso di dedicare del tempo “vero” a me stesso e alla mia famiglia. Piccole soddisfazioni che servono a prendere coscienza di quanto sia malata la società in cui viviamo, lontano da ritmi di lavoro umanamente ed ecologicamente sostenibili.
    Ricreare in piccolo ciò che non possiamo più avere è forse l’inizio di una risposta…
    E con questo spirito costruttivo ti auguro un buon anno 2019!

    Mi piace

    1. grazie a te, invece.

      hai detto bene: ci unisce la ricerca di una migliore giustizia sociale; e anche a me la tua amicizia di blog e` utile, perche` devo assolutamente riconoscerti la buonafede (oltre che la buona fede! 🙂 ) e questo mi costringe a moderare la mia vis polemica contro certi argomenti.

      vorrei poter accettare il giudizio di essere svincolato a mia volta da pregiudizi, ma nel migliore dei casi i pregiudizi nascono dai pre-giudizi, cioe` da giudizi fondati su esperienze e studi passati, e sono questi pre-giudizi i piu` difficili da sradicare, quando rischiano di diventare un velo che ipedisce di capire il presente.

      certamente ci unisce l’esperienza agricola, che in verita` al momento mi vede un poco latitante, ma spero che sia solo un copresibile calo stagionale…: ma entrambi siamo sicuri che l’inizio di una risposta nasce da qui.

      auguri di un 2019 migliore, come molti segni sembrano annunciare, anche se forse non lo sara` dal punto di vista economico…

      Mi piace

      1. Del resto ogni RI-velazione non è altro che un ulteriore velo sulla Verità! Potremmo quindi noi mai andare mai oltre i tanti veli che la vita con le sue esperienze ci a posto davanti? L’importante è cercare di vedere attraverso (i veli) e avere esperienze diverse e una stima reciproca aiuta assai. Sull’agricoltura credo anch’io che sia il periodo. Ho iniziato a studiare qualcosa sulle api e a metà gennaio inizierò un corso di apicoltura. E anch’io, come le api, passerò l’inverno a glomere( https://it.wikipedia.org/wiki/Glomere) per poi tornare attivo in primavera! Buona notte!

        Mi piace

        1. la tua reinterpretazione etimologica della parola rivelazione e` grande!

          e l’immagine del glonere anche!

          buona operosa giornata.

          (ho scartato l’ipotesi delle api, perche` troppo impegnativa, ma avevo esso a disposizione il mio campo di un amico che si e` dedicato a questa attivita` come vera e propria professione, ma ha rinunciato perche` era troppo lontano da Brescia)

          e comunque…

          Piace a 1 persona

          1. Riguardo alla sciamatura potresti comunque mettere vicino a casa tua un paio di arnie vuote nei periodi fra marzo e maggio, è probabile che qualche sciame selvatico la abiti per regalarti un po’ di miele senza troppo sforzo. Ideale sarebbero le arnie del popolo o Warre’, meglio ancora le top bar africane che richiedono interventi minimi da parte dell’uomo e soprattutto sono rispettose delle api lasciando a loro la costruzione dei favi. Basterebbero un paio di moduli della warre’ auto costruiti, qui un esempio http://www.warre.it/procurarsi-larnia/disegni/ Con queste arnie la raccolta del miele è limitata a fine luglio con metodi casalinghi come la spremitura dei favi con schiacciapatate su una griglia metallica

            Mi piace

            1. sei veramente una risorsa! ma sopravvaluti le mie capacita` manuali….

              non mi resta che comperarne una gia` fatta, ovviamente per il primo tipo avrei scelto il modello tedesco. ma le top bar africane sono ancora piu` interessanti…

              ne parlero` con mio figlio.

              grazie! – e ora vengo da te per commentare il tuo post di oggi (ma prima devo studiare un pochino… 🙂 )

              Mi piace

    1. bellissimo augurio, che non so se ricambiare, per quel poco che so della Sua biografia…, e anche per quello che ho letto: auguro piuttosto un anno pieno di latinissimo e meditativo otium.

      quanto a me, l’eta` ancora non ha fermato la mia naturale turbolenza (i miei amici quand’ero giovane, avevano anagrammato il mio cognome e mi chiamavano Torboletto o piu` semplicemente “torbo”), e quindi sulla vivacita` del mio 2019 scommetto di sicuro; quanti mi sono vicini si augurano piuttosto che mi dia una calmata.

      la turbolenza non facilita la coerenza: ma metto in prima linea quella forma particolare di coerenza che si chiama onesta`, sicuro di essere condiviso, almeno da Lei.

      Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...