Enrico Letta e il Calenda-rio – 74

Perché il Pd ha rinnegato il reddito?

“Perché il Pd era senza guida, in una transizione infinita. Comandava Matteo Renzi anche dopo le dimissioni da segretario. E in assenza di una leadership legittimata e solida, c’è soltanto un’opposizione a prescindere, a tutto.
Quello che è stato fatto è una bandiera, ma il reddito di cittadinanza è un primo passo per affrontare un grave problema di marginalità e fa parte del Dna del centrosinistra.
Io non difendo il provvedimento nei dettagli, è incompleto, ma non posso accettare lo scherno o la critica pregiudiziale.
Mentre Quota 100 è soltanto una marchetta elettorale, miliardi buttati”.

Enrico Letta.

. . .

Enrico Letta e` un politico solido, che conserva qualche radice di sinistra, come dimostrano i suoi giudizi qui sopra: indica al Partito Democratico, credo del tutto invano, la strada che lo porta al recupero di una dimensione sociale autentica.

naturalmente i poteri forti hanno ben altro candidato: Carlo Calenda, una versione un poco piu` attendibile sul piano personale, della politica del renzismo, ma ancora piu` spostata a destra.

hanno risolto cosi` il problema di trovare una faccia nuova per portare avanti la loro politica di sempre.

. . .

che cosa pensa Calenda del reddito di cittadinanza?

se e` contrario per principio e la pensa come Renzi, deve cercare di accordarsi con lui, non puo` chiedere il voto a chi la pensa come Enrico Letta.

non dico che si debba essere nemici, questo no; ma i partiti si fanno per raggiungere obiettivi comuni; se gli obiettivi comuni non ci sono, allora non si chiamano partiti, ma operazioni di potere…

. . .

e Calenda condivide le urla di Martina dal palco demokrat contro la dittatura di Maduro? 

temo di si`, a giudicare da qualche giornale online che lo sostiene.​

. . .

peccato che il Consiglio di Sicurezza dell’Onu, invece, riconosce la legittimità come Presidente di Maduro.

quindi noi non siamo dalla parte dell’Onu?

stiamo dalla parte USA come nel 1999, con Mattarella, che era allora ministro della Difesa, nella guerra incostituzionale contro la Serbia?

ed e` lungimirante sfidare la volonta` della maggioranza dei paesi del mondo per una proposta senza altre prospettive che la guerra civile e l’intervento militare? (perche` qualcuno mi spieghi come fara` Guiado` a organizzare delle libere elezioni senza accordo con Maduro…

oh miopia dei nostri media e del nostro presidente che interviene in fuori gioco…

ma come si puo` essere democratici se si respinge l’idea di Maduro di nuove elezioni del parlamento?

non si puo` lavorare assieme se si hanno idee e giudizi diversi su tutto.

. . .

credo che sarebbe serio in elezioni come quelle europee, dove sopravvive la democrazia vera del proporzionale, che proposte politiche diverse si presentino separatamente.

e poi collaborino eventualmente cercando un accordo.

ma l’appello a schieramenti privi di identita` in nome della forza del numero non dovrebbero essere accolti.

Annunci

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...