Basilicata: sconfitto il governo – 148

eh già, ma bisogna guardare bene per accorgersene.

alle regionali della Basilicata c’erano tre liste di destra: la destra-destra, la destra a 5Stelle e la destra del Partito Democratico, che candidava addirittura un nostalgico di Almirante.

ovviamente ha vinto la destra: e in fondo potrebbe interessarci poco quale.

ma la cosa interessante è che ha vinto non la destra leghista che è al governo, ma la destra-destra che è contro questo governo perché vuole governare da sola.

succede dappertutto, ormai.

. . .

di fronte al paradosso di un governo che si fa continuamente l’opposizione, ci sta anche bene il paradosso di una opposizione che si fa governo da sola.

e facciamoci del male, lasciamoglielo fare… 

sembra che sia la prima volta che la destra si rompe la testa: avanti, lasciamola provare di nuovo.

un popolo demente che ha votato per anni Berlusconi, e poi Renzi, e poi Di Maio, pensate che possa far di peggio a rimandare al governo il bullo bimbominkia?

bimbiminkia1

. . .

molte cose di sostanza dovrebbero cambiare in questo paese per recuperare la lucidità che neppure il suo Capitone dimostra di avere, visto qualche tweet decisamente ispirato più all’alcool che alla Nutella.

impossibile arrivarci senza qualche batosta tipo brexit in formato penisola dello stivale, e neppure è sicuro che qualche botta in testa sia sufficiente a recuperare lucidità, visto lo stato generale di intossicazione acuta.

ma veramente sembrano altre sostanze, più che alcool.

qui si rischia di farsi del male più a cercare di fermare attivamente la fiumana inarrestabile che a lasciarla passare.

. . .

io, comunque, mi tiro fuori: è un pezzo che ho deciso di farlo, e non sto facendo il Cincinnato sui monti per niente.

 


8 risposte a "Basilicata: sconfitto il governo – 148"

    1. devo essere onesto: non te lo so dire.

      io ho colto al balzo la pensione per ritirarmi in montagna in un paesino di 16 abitanti, ma pare che neppure questo funzioni bene…

      parlando più seriamente forse c’è una massa di persone molto diverse fra loro che è contraria alla destra, ma che ha smesso di votare non trovando una alternativa credibile e si impegna nel sociale; forse bisogna ripartire da lì.

      Piace a 1 persona

      1. Ripartire dal sociale e dai diritti dei più fragili ( che nemmeno sanno di averli…). Sono arrivata anch’io alla stessa conclusione. Intanto il vento di destra oggi soffia forte un po’ dovunque.

        Mi piace

        1. credo che questo abbia due cause globali:

          1. causa di primo livello; l’enorme controllo capillare delle menti e delle opinioni permesso da internet

          2. causa di secondo livello: per paradosso la crescita esponenziale delle diseguaglianze che, anziché aumentare la lotta per l’eguaglianza, moltiplica le capacità di controllo sulle masse dei pochi privilegiati e ci riporta ad internet.

          aggiungo una terza causa ancora: la paura generale, non detta, per il deterioramento generale della qualità della vita, che la propaganda riconduce all’immigrazione anziché alla crisi climatica…

          Piace a 1 persona

  1. purtroppo per te non puoi tirarti fuori. nessuno può. anche se non partecipi alle elezioni, vivi e cammini in mezzo a noi. nemmeno se tu decidessi di diventare anacoreta. ci sarebbe sempre qualcuno che verrebbe a romperti i co…ni. io, per esempio 😉

    Mi piace

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.