qualcuno salvi il Capitano Capitone – 186

chi ha ragione?

il capitano, anzi il Capitone, Salvini, che ordina alle navi della Marina Militare di fare quello che vuole lui, oppure lo Stato Maggiore della Difesa che lo accusa di una ingerenza senza precedenti?

infuria la polemica, ma il vostro blogger, anche dal Portogallo, fa come Tommaso e corre a metterci il naso.

ma Salvini non avrebbe comunque ragione di preoccuparsi e di agire?

è evidente il pericolo o no dei terroristi in Libia?

possono certamente infiltrarsi tra i profughi che certamente fuggiranno appena possono da quel paese ora in preda alla guerra civile aperta, e che doveva essere un luogo sicuro dove fermare in piena sicurezza e tranquillità altri profughi arrivati fino a lì e insieme migranti clandestini…

. . .

vediamo: lui cita gli artt. 11 e 12 del Testo unico sull’immigrazione,

parto dall’art. 12:
9-bis. La nave italiana in servizio di polizia, che incontri nel mare territoriale o nella zona contigua, una nave, di cui si ha fondato motivo di ritenere che sia adibita o coinvolta nel trasporto illecito di migranti, può fermarla, sottoporla ad ispezione e, se vengono rinvenuti elementi che confermino il coinvolgimento della nave in un traffico di migranti, sequestrarla conducendo la stessa in un porto dello Stato.
9-ter. Le navi della Marina militare, ferme restando le competenze istituzionali in materia di difesa nazionale, possono essere utilizzate per concorrere alle attività di cui al comma 9-bis.
9-quater. I poteri di cui al comma 9-bis possono essere esercitati al di fuori delle acque territoriali, oltre che da parte delle navi della Marina militare, anche da parte delle navi in servizio di polizia, nei limiti consentiti dalla legge, dal diritto internazionale o da accordi bilaterali o multilaterali, se la nave batte la bandiera nazionale o anche quella di altro Stato, ovvero si tratti di una nave senza bandiera o con bandiera di convenienza.
9-quinquies. Le modalità di intervento delle navi della Marina militare nonché quelle di raccordo con le attività svolte dalle altre unità navali in servizio di polizia sono definite con decreto interministeriale dei Ministri dell’interno, della difesa, dell’economia e delle finanze e delle infrastrutture e dei trasporti.

in poche parole, le navi della Marina Militare possono essere usate per fermare, ispezionare e sequestrare navi sospettate di trasportare migranti clandestini, nelle acque territoriali e anche fuori, ma in questo caso soltanto per le navi battenti bandiera italiana o di comodo,

ma per farlo occorre un decreto firmato assieme da quattro ministri (interno, difesa, economia e trasporti) e non basta un colpo di testa del Capitone.

da nessuna parte peraltro sta scritto che questo si può tradurre in un blocco o in respingimento, peggio che mai se vi è pericolo di un naufragio.

. . .

questo lo dice lo stesso art. 11 citato da Salvini.

lui cita il comma 1-bis: Il Ministro dell’interno, sentito, ove necessario, il Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica, emana le misure necessarie per il coordinamento unificato dei controlli sulla frontiera marittima e terrestre italiana.

vero, ma questo avviene nel rispetto del comma 1 dell’Articolo 11 Potenziamento e coordinamento dei controlli di frontiera:
1. Il Ministro dell’interno e il Ministro degli affari esteri – assieme! – adottano il piano generale degli interventi per il potenziamento ed il perfezionamento, anche attraverso l’automazione delle procedure, delle misure di controllo di rispettiva competenza, nell’ambito delle compatibilità con i sistemi informativi di livello extranazionale previsti dagli accordi o convenzioni internazionali in vigore e delle disposizioni vigenti in materia di protezione dei dati personali.

e si sta parlando, nel contorto linguaggio delle leggi italiane, esclusivamente delle forme di controllo informatizzato dei controlli alla frontiera, terrestre o marittima.

una volta che questa frontiera sia varcata, per l’ingresso o nelle acque territoriali o su una nave battente bandiera italiana, nessuna forma di respingimento è possibile.

. . .

ma allora come mai Salvini emana una direttiva così palesemente illegale e fuori effettivamente dalle sue competenze?

vorrei ammettere la buonafede di un analfabeta giuridico, ma a me pare ammuina, tanto la direttiva è nulla:

è palesemente un abuso di potere, la Marina Militare non è tenuta a rispettare gli ordini del Ministro dell’Interno, la legge parla di un decreto che deve essere firmato anche dal Ministro della Difesa, dal quale i militari dipendono.

si tratta di un principio assolutamente non derogabile: il Capitone non è ancora il Napolone incontrollabile del Grande dittatore di Chaplin, anche se fa di tutto per assomigliargli.

images a

. . .

ammuina non solo e non tanto pre-elettorale (c’è un Capitone che vi salva dai terroristi islamisti – anzi davvero no: c’è un Capitone che li istiga continuamente), 

ma anche pre-processuale, per dire così: qualche azzeccagarbugli al suo servizio gli avrà consigliato di precostituirsi un alibi per i reati di sequestro di persona, con una interpretazione totalmente capziosa della legislazione.

ora, sotto elezioni, anche i 5Stelle strillano, fanno ammuina pre-elettorale anche loro: ma, al momento della concessione dell’autorizzazione a procedere, continueranno a considerare Salvini non processabile, condividendo la responsabilità delle sue scelte e si faranno processare assieme a lui, anzi si auto-assolveranno assieme a lui in questa arrogante dichiarazione di superiorità dei politici rispetto alla legge?

ovvio che sì, e tutto questo serve a far dimenticare le scelte appena passate e quelle appena future.

ma la corda si sta tirando troppo: qualcuno salvi il Capitano, anzi il Capitone.


6 risposte a "qualcuno salvi il Capitano Capitone – 186"

  1. La ragione perché mi stancano le mille giustissime sottolineature e i richiami a vari comma di leggi dello Stato è che ancora in questo caso Salvini corre come un cavallo pazzo pressoché senza ostacoli.
    Nessuno mi ha spiegato oppure osa azzardare le ragioni per le quali il presidente Mattarella capo indiscusso delle Forze Armate ancora taccia.
    Buona giornata.

    "Mi piace"

    1. Mattarella non parla perché è Mattarella cioè un democristiano. lo volle Renzi perché non gli facesse ombra e dovrebbe farla a Salvini? fu ministro della difesa nella guerra di Serbia e dovrebbe difendere la Costituzione? x non dir del resto. Non ne ho nessuna stima, peggio.

      "Mi piace"

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.