l’eterno saluto Alemanno: post del 30 aprile 2009, promemoria – 206

cent’anni di fascismo in Italia, e quanti di neofascismo? 75 almeno, ed esisteva anche 10 anni fa.

. . .

questo post è finito su questo blog per sbaglio; è stato scritto dieci anni fa ed è destinato al blog dove ripubblico i blog di allora su una piattaforma che ha fatto harakiri.

tuttavia l’errore mi pare fortunato: serve a non dimenticarci che il neofascismo italico esiste da cent’anni esatti e non è mai finito davvero.

esisteva non solo dieci anni fa, ma anche nel Sessantotto e subito dopo fu dietro alle stragi della strategia della tensione, in combutta con i servizi segreti di allora, a cominciare da quella di piazza Fontana del 1969.

la differenza rispetto all’oggi è che oggi viene continuamente sbandierato dai media perché svolga meglio la sua funzione: che è anche quella di intimorirci per accettare, in nome di un terribile pericolo incombente, di appoggiare un ceto politico che si dichiara a parole contrario al fascismo, che si fa passare come unica difesa contro di lui, che dice di essere Democratico, ma che svolge una politica che non ha quasi niente a che fare con la difesa degli ultimi e con la giustizia sociale autentica, e che nessuna persona autenticamente democratica e col cervello accetterebbe mai se non ci fosse tutto sto pericolo.

per cui lo lascio qui, questo post, come monito agli antifascisti da parata, giusto per ricordare che dieci anni fa Veltroni difendeva Alemanno dalle critiche del sindaco di Parigi di allora: dateci una sinistra che lo sia, se volete che vi votiamo.

. . .

30 aprile 2009 06:59

pubblicato su wordpress col sottotitolo: quando il sindaco (Alemanno) è fascista solo un po’.

. . .

dichiara Franceschini, segretario del Partito Democratico
“Nell’ultimo governo Prodi ci fu l’impegno per fare la legge sul conflitto d’interessi che venne approvata in commissione e calendarizzata in aula, ma questo è uno dei motivi per cui Berlusconi ha comprato alcuni senatori e ha fatto cadere il governo”.

questo è un piccolo falso storico.

il governo Prodi cadde perché Veltroni decise di mettersi d’accordo con Berlusconi e appoggiare la sua legge di riforma elettorale, e perché Mastella a questo punto preferì fare sciogliere il Parlamento (fidandosi della promessa di Berlusconi di ricandidarlo, rispettata oggi alle euroopee) piuttosto che fare svolgere il referendum che avrebbe tagliato le gambe al suo futuro politico.

* * *

ricevo privatamente questo commento (Dottor Turi) al mio post:

sono stato a roma per il visto.
è piena di manifesti di alemanno che fa il saluto romano.
solo che hanno coperto la mano col tricolore per evitare critiche.
anche questo ve lo avevo detto 2 anni prima, qnd dicevo che a. fosse il leader della dx estrema napoletana.
all’epoca di bocchino che ha poi fatto carriera.
(la dx estrema è quella dei mastifs, gruppo ultras formalmente sciolto dalla polizia, ma in curva ci sono ancora, la bassa, bassima manovalanza di “ciruzzo o’ milionario” )
uno dei problemi dell’italia è che le persone come me, quelli che denunciano, non vengono credute.
a meno che non vendano milioni di copie come saviano è più comodo bollarli come pazzi estremisti.

è pacificamente accettato sugli organi di informazione che Alemanno sia uno dei leader dell’estrema destra romana.

non mi pare che queste informazioni siano messe in discussione da nessuno, salvo che da Veltroni quando deve dissociarsi dalle critiche del sindaco socialista di Parigi contro il neofascismo del collega.

mi pare invece che al popolo italiano non importi nulla.

abbiamo la percentuale di laureati più bassa d’Europa, questa è la verità (dati statistici pubblicati ieri).

siamo un paese ignorante e aggressivo, sopravvalutato sinora, che si è abituato a vivere al di sopra dei propri mezzi e delle proprie capacità intellettuali, e i berlusconisti sono la migliore espressione di questo stato di cose.

che i berlusconisti assumano una variante apparente di destra o addirittura di sinistra, la loro sostanza non cambia e gli italiani li appoggeranno fino a che si potrà, dato che nessuno è stato più odiato di Prodi (anche a sinistra) che aveva provato a dire agli italiani che dovevano pagare i loro debiti e vivere seriamente.

in tutto questo stato di cose sia bortocal sia DottorTuri contano poco e possono fare niente.

in mancanza di meglio, avendo una amministrazione pubblica che fa schifo e un generale livello di incompetenza grave al governo, gli italiani si concedono almeno una generale impunità verso qualunque tipo di reato e si considerano il paese più libero del mondo, mentre sono invece semplicemente uno dei paesi più corrotti.

in Germania il segretario del Partito neonazista NPD è appena stato condannato a 8 mesi di carcere (che farà) per avere esposto uno striscione razzista allo stadio.

in Italia chi faceva queste cose poco tempo fa lo eleggono sindaco, e poi viene uno dei leader dell’opposizione a dire che è contento perché non si dichiara più apertamente fascista e bisogna credergli.

mentre chi rivendica che le istigazioni al razzismo vengano punite come in qualunque paese civile è considerato (anche a sinistra) un nemico della libertà di espressione…

alemanno1as9manifesto elettorale di Alemanno, autentico, dal quale risulta con assoluta evidenza – e se lo tenga per detto Delanoe – che Alemanno non fa il saluto romano, fa il saluto alemanno (un po’ così e un po’ cosà – e mi piacerebbe sapere che cosa è successo alla sua mano sinistra).


Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.