un orso molto elettorale in Val Sabbia – 213

l’orso ha scelto il Primo Maggio per farsi scoprire da una ragazza del paese di Casto, media  valle Sabbia occidentale, verso la Valtrompia, a un km circa dal paese, sulla strada che porta a Bione, e ha il poetico nome di via della Selva.

lei è corsa in paese a riferire dell’incontro e naturalmente ha suscitato un grande scalpore: comunque sono state fatte le verifiche del caso, ed effettivamente si sono trovate delle impronte (piove da giorni, qui, e c’è fango dappertutto), e tuttavia, date le loro dimensioni, si deve pensare che si tratti di un cucciolo.

tracce3

. . .

del resto l’orso, che è più di casa nella parte alta della valle, quella che sta in Trentino a monte del lago d’Idro, e che lì viene chiamata Valle del Chiese, da quelle parti non si limita a farsi ammirare mentre passeggia, ma segnala la sua presenza con furti di pollame e altre razzie.

l’anno scorso, sempre a maggio, un orso era apparso all’alba, a meno di cinquecento metri dalle abitazioni, dietro la chiesa di Breguzzo, una frazione di Sella Giudicarie, il comune che è al punto più alto di questa valle, dove ci si collega al resto del Trentino per un passo non troppo alto.

questa volta era stato visto da diverse persone, che gridavano di stupore ed entusiasmo, per niente spaventati, e si è allontanato di corsa, non senza essere immortalato prima dal solito video su YouTube.

era una giovane femmina, che nei giorni precedenti era stata notata più volte attorno a una pescicoltura alla ricerca di pesce fresco.

la notizia venne data allora in termini positivi: 

per i bambini che sono riusciti ad intravederlo, prima che fuggisse sui monti di Tione è stato uno spettacolo entusiasmante. 

. . .

ma l’anno prima la cosa non era andata altrettanto bene per KJ2, femmina con due cuccioli, che aveva incontrato un pensionato a spasso col cane, senza guinzaglio o con – a seconda delle diverse versioni del fatto -, e, ritenendo i suoi cuccioli in pericolo, lo aveva aggredito, dopo essere stata colpita dall’uomo col bastone.

e siccome la stessa cosa le era successa due anni prima con un podista, sempre con cuccioli al seguito, l’orsa è stata giudicata recidiva, e quindi soppressa.

lo dice la lettera K con cui viene indicata: K significa da abbattere, mentre J indica da catturare e destinare alla detenzione permanente: pena di morte o ergastolo, insomma.

questo secondo è il destino toccato a Jurka, protagonista di scorribande sui monti del Trentino per sua fortuna pacifiche; capi d’accusa: incursioni nei centri abitati,  tentativo di entrare nelle case per procurarsi il cibo, eccessiva confidenza con l’uomo; e inoltre, cattiva educazione dei tre figli.

https://corpus0blog.wordpress.com/2017/12/10/in-prigione-la-mamma-di-bruno-9-dicembre-2007-zingarate-17-err-19-911/

uno di questi, infatti, è quel famoso orso Bruno, ucciso anni fa in Baviera.

https://corpus0blog.wordpress.com/2016/05/23/432-06-immigrato-italiano-in-germania-condannato-a-morte-23-maggio-2006-cor-pus-240/

(come vedete, ho un feeling speciale per questa famiglia trasgressiva di orsi: è la terza volta che mi occupo di loro; del resto sono un orso trasgressivo anche io).

purtroppo sono J e K due lettere piuttosto kafkiane: chi non ricorda il signor K. del Processo?

ed anche a KJ2 capita di essere processata e condannata per il semplice fatto di essere se stessa.

. . .

ma la presenza di un orso in Val Sabbia mi pare una novità. 

non così quella di lupi e cinghiali; racconto dell’orso e mi viene risposto che sul monte Colmo, proprio dietro casa mia, quello dove la neve caduta oggi anche qui ha appena preso, si sono appena trovate impronte di lupo.

. . .

a Bione sono in vista le elezioni del sindaco e il sindaco uscente, che si ricandida, ha subito promosso una battuta.

rielezione certa? spiace per il candidato dell’area di sinistra.

ma a Bione non ci sono troppo immigrati e se vuoi farti rileggere con la caccia al diverso, devi accontentarti di un orso.

 


Una risposta a "un orso molto elettorale in Val Sabbia – 213"

Lascia un commento, soprattutto se stai scuotendo la testa. Un blog lo fa chi lo commenta. E questo potrebbe diventare il tuo blog.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.